Magazine Motori

Resoconto Gran Premio della Malesia 2014

Da Magazinef1 @MagazineF1
Resoconto Gran Premio della Malesia 2014Il Gran Premio della Malesia è stato il secondo appuntamento del Mondiale di Formula 1 2014, disputato il 30 marzo sul Circuito di Sepang, nei pressi della capitale dello stato malese Kuala Lumpur. Per la seconda gara consecutiva il team Mercedes si è aggiudicato la vittoria, completando una strepitosa doppietta con Lewis Hamilton davanti al leader della classifica Nico Rosberg. Al terzo posto si è classificato Sebastian Vettel, tornato a podio dopo la battuta d'arresto subita nel GP d'Australia precedente.

Aspetti Tecnici

La FIA mantiene inalterate le due zone DRS disposte lungo il circuito di Sepang nell'edizione 2013, posizionandole ancora una volta negli ultimi due rettilinei del tracciato malese. Il fornitore unico di pneumatici in Formula 1 Pirelli annuncia l'utilizzo di mescole Medium e Hard per l'intero weekend del GP di Malesia; in caso di condizioni atmosferiche avverse i piloti potranno comunque montare gomme Intermedie o da Bagnato Estremo.

Martin Donnelly, ex pilota del team Lotus nel 1990, ottiene il ruolo di Commissario Aggiunto per questa gara.


Aspetti Sportivi


Resoconto Gran Premio della Malesia 2014

Il casco di Chilton con la scritta MH370

Molti gli omaggi dei piloti di Formula 1 in ricordo delle vittime dell'incidente aereo del volo Malaysia Airlines 370 (avvenuto l'8 marzo scorso). La direzione gara, accodandosi alle manifestazioni di affetto mostrate dalle scuderie e dai corridori, ha imposto l'osservazione di un minuto di silenzio durante la cerimonia pre-gara.
Dopo l'exploit di Nico Rosberg nel GP inaugurale di Melbourne la classifica piloti vede il tedesco comandare la graduatoria davanti al duo McLaren formato dal 'rookie' Kevin Magnussen e dal veterano Jenson Button. Situazione capovolta nel Mondiale Costruttori, dove la scuderia di Woking conduce la classifica con un vantaggio di 8 punti sul team Mercedes. Ancora a secco Red Bull (in attesa dell'esito del ricorso presentato per la squalifica di Daniel Ricciardo nella precedente gara) e Lotus


Prove Libere


Resoconto Gran Premio della Malesia 2014

Hamilton in vetta nella prima sessione di libere

Lewis Hamilton impone subito la sua legge nella prima sessione di prove libere del GP di Malesia. Il Campione britannico ha sfruttato al meglio la velocità di punta della sua Mercedes precedendo il ferrarista Kimi Raikkonen e il suo compagno di squadra Nico Rosberg. Problemi di affidabilità hanno rovinato l'esito delle prove del team Lotus, con Romain Grosjean e Pastor Maldonado nelle ultime due posizioni della classifica senza giri cronometrati. 
Bene le Mclaren di Jenson Button e Kevin Magnussen, rispettivamente al quarto e quinto posto della mattinata davanti alla Toro Rosso di Jean-Eric Vergnee alla Red Bull del Campione del Mondo in carica Sebastian Vettel. Undicesima posizione per Fernando Alonso, staccato di oltre un secondo e due decimi dalla vetta.

Risultati Prima Sessione Libere:

1. Lewis Hamilton (Mercedes): 1:40.691 
2. Kimi Raikkonen (Ferrari): 1:40.843  +0.152
3. Nico Rosberg (Mercedes): 1:41.028  +0.337


Le ultime due sessioni di prove libere confermano i pronostici della vigilia con Nico Rosberg al comando sia nel venerdì pomeriggio che nel sabato mattina di Sepang. Il pilota tedesco ha preceduto tutti mostrando l'incredibile potenziale della sua Mercedes sul giro veloce e sul passo gara. Prosegue il calvario dei team Caterham e Lotus, alle prese con vetture estremamente fragili che non sembrano riuscire a tenere il ritmo delle monoposto di centro gruppo senza incorrere in qualche noia tecnica. Precipitano in fondo allo schieramento le due Mclaren di Button e Magnussen, afflitti da problemi tecnici nella mattinata del sabato. Buona la prova di Kimi Raikkonen, rispettivamente al secondo e al terzo posto nella seconda e nella terza sessione di libere.


Resoconto Gran Premio della Malesia 2014

Rosberg in testa nella FP2 e FP3

Risultati Seconda Sessione Libere:

1. Nico Rosberg (Mercedes): 1:39.909 
2. Kimi Raikkonen (Ferrari): 1:39.944  +0.035
3. Sebastian Vettel (Red Bull): 1:39.970  +0.061

Risultati Terza Sessione Libere:

1. Nico Rosberg (Mercedes): 1:39.008
2. Lewis Hamilton (Mercedes): 1:39.240 +0.232
3. Kimi Raikkonen (Ferrari): 1:40.156  +1.148

Qualifiche

Resoconto Gran Premio della Malesia 2014

Hamilton centra la sua 33° pole in carriera

Le prove ufficiali del Gran Premio della Malesia 2014 registrano la 33° pole position in carriera del britannico Lewis Hamilton (che eguaglia così il record di partenze al palo ottenute da Alain Prost e Jim Clark), abilmente davanti al Campione del Mondo in carica Sebastian Vettel su un asfalto completamente bagnato dalla pioggia riversatasi sulla pista di Sepang nel primo pomeriggio. In seconda fila si piazzano Nico Rosberg sull'altra Mercedes e lo spagnolo Fernando Alonso su Ferrari, riuscito a tornare nelle prime posizioni dello schieramento di partenza nonostante un incidente nei minuti finali della Q2 con il 'rookie' russo Daniil Kvyat (11°). Daniel Ricciardo, Kimi Raikkonen, Nico Hulkenberg, Kevin Magnussen, Jean-Eric Vergne e Jenson Button completano la top ten.
Deludono le Williams di Massa (13°) e Bottas (classificatosi al 15° posto ma penalizzato di tre posizioni per aver ostacolato l'australiano Ricciardo) e la Force India di Sergio Perez, ampiamente distaccato dal suo compagno di squadra Hulkenberg.

Risultati:


Resoconto Gran Premio della Malesia 2014

4° posto per Fernando Alonso (Ferrari)

1.Lewis Hamilton (Mercedes): 1:59.431
2.Sebastian Vettel (Red Bull):1:59.486
3.Nico Rosberg (Mercedes):2:00.050
4.Fernando Alonso (Ferrari):2:00.175
5.Daniel Ricciardo (Red Bull):2:00.541
6.Kimi Raikkonen (Ferrari): 2:01.218
7.Nico Hulkenberg (Force India):2:01.712
8.Kevin Magnussen (McLaren):2:02.213
9. Jean-Eric Vergne (Toro Rosso):2:03.078
10.Jenson Button (McLaren):2:04.053

Eliminati in Q2:

11.Daniil Kvyat (Toro Rosso):2:02.351

12.Esteban Gutierrez (Sauber):2:02.369
13.Felipe Massa (Williams):2:02.460
14.Sergio Perez (Force India):2:02.511
15.Romain Grosjean (Lotus):2:02.885

Eliminati in Q1:

16.Pastor Maldonado (Lotus):2:02.074

17.Adrian Sutil (Sauber):2:02.131
18.Valtteri Bottas (Williams):2:02.756 (15° Tempo, retrocesso di tre posizioni per aver ostacolato Daniel Ricciardo)
19.Jules Bianchi (Marussia):2:02.702
20.Kamui Kobayashi (Caterham):2:03.595
21.Max Chilton (Marussia):2:04.388
22.Marcus Ericsson(Caterham):2:04.407

GARA

Resoconto Gran Premio della Malesia 2014
Sergio Perez è la prima vittima del Gran Premio della Malesia, ritirandosi ancora prima dell'inizio della gara a causa di un guasto al software della sua Force India. Lewis Hamilton e Nico Rosberg dominano le prime fasi della corsa, installandosi nelle prime due posizioni della graduatoria grazie a una strepitosa partenza che gli consente di sbarazzarsi della minacciosa ombra di Sebastian Vettel. Nelle retrovie, il solito groviglio di piloti in cerca di guadagnare qualche posizione miete la seconda e terza vittima della giornata: Jules Bianchi (Marussia) e Pastor Maldonado (Lotus) rovinano la propria corsa scontrandosi nel corso del primo giro.

Problemi anche per Kimi Raikkonen, costretto a riparare ai box per sostituire un pneumatico forato in seguito ad un contatto con la Mclaren di Kevin Magnussen (penalizzato con uno stop&go di 5 secondi e a sua volta rientrato nella pitlane per cambiare il musetto della sua MP4/29 nel corso del nono giro).


Resoconto Gran Premio della Malesia 2014

Vettel tallona la Mercedes di Rosberg

Fernando Alonso apre la prima serie di soste dei big fermandosi nel corso del 12° passaggio nel tentativo di guadagnare terreno ai danni dell'altra Red Bull di Daniel Ricciardo. L'australiano riesce comunque a mantenere la sua posizione, vanificando gli sforzi dei meccanici Ferrari. Nelle tornate successive si fermano anche i primi tre piloti della graduatoria ad eccezione del tedesco Nico Hulkenberg, proteso verso una strategia di due soste contro le tre dei suoi diretti avversari.  Solo il Campione del Mondo in carica Vettel sembra riuscire a tenere il passo delle due 'Frecce d'Argento', avvicinandosi minacciosamente alla Mercedes di Rosberg in prossimità del secondo turno di soste, mentre le due Williams di Bottas e Massa e la Mclaren di Jenson Button si danno battaglia per la conquista della settima posizione.

La seconda serie di cambi gomme non muta l'ordine della classifica, lasciando Hamilton e Rosberg davanti a Vettel, Ricciardo, Alonso e Hulkenberg mentre le due Sauber di Gutierrez e Sutil si ritirano a pochi giri l'una dall'altra per noie tecniche. Il 40° giro riapre i giochi per le prime posizioni della graduatoria: Daniel Ricciardo, impeccabile fino alla sua terza sosta, precipita in fondo allo schieramento a causa di un errore dei suoi meccanici nel fissaggio della ruota anteriore sinistra della sua RB10. Il danneggiamento dell'ala anteriore nelle fasi della corsa immediatamente successive lo convince a ritirarsi definitivamente nel tentativo di risparmiare il motore in previsione dei prossimi appuntamenti del Mondiale. 


Resoconto Gran Premio della Malesia 2014

Hamilton conquista Sepang

Campo libero per Alonso e Hulkenberg, in aperto duello per la conquista della quarta posizione a partire dalla terza sosta dello spagnolo. Il pressing asfissiante dell'asturiano tra il 42° e il 52° giro porta i suoi frutti, permettendogli di scavalcare il rivale tedesco con una splendida manovra d'attacco. Non cambia nulla nelle posizioni di vertice, dove Lewis Hamilton sembra poter contenere la rimonta del compagno di squadra e di Sebastian Vettel. Il pilota britannico conclude la gara malese con uno straordinario Grand Chelem (pole, vittoria, giro più veloce e in testa alla gara dal primo all'ultimo giro) davanti a Rosberg, Vettel, Alonso, Hulkenberg, Button, Massa e Bottas. Chiudono la top ten i due giovani talenti Kevin Magnussen e Daniil Kvyat. Solo 12° Raikkonen, davanti solamente a KobayashiEricsson (entrambi su Caterham) e Chilton (Marussia)



Ordine d'arrivo: Link
Classifiche: LinkPagelle: Link

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :