Magazine Informazione regionale

Retata contro le prostitute a Napoli, i residenti applaudono

Creato il 27 agosto 2015 da Vesuviolive

baby prostituzione

Vasta operazione della Polizia Municipale di Napoli in Vico Santa Caterina a Formiello, dopo le numerose segnalazioni dei residenti del posto: le persone denunciavano numerosi allacciamenti abusivi ai contatori della corrente elettrica e alcuni casi di prostituzione. Questa mattina il personale dell’Unità Operativa S. Lorenzo, unitamente al personale della Polizia Investigativa Centrale e a squadre dell’Enel, hanno controllato venti terranei adibiti ad abitazione e destinati alla prostituzione, occupati da donne di varie nazionalità tra cui domenicane, nigeriane e spagnole.

La metà di questi locali era utilizzata solo come camera da letto per le esigenze dei clienti delle prostitute e, infatti, sono stati rinvenuti anche numerosi profilattici e un cittadino domenicano è stato sorpreso e fermato mentre si “intratteneva” con una prostituta. Le donne trovate durante la retata avevano tutti i documenti in regola e sono state denunciate come responsabili di furto di energia elettrica tramite furti esterni ai contatori e manomissioni dei misuratori di corrente, come accertato dagli operatori ENEL intervenuti in loco.

Dei locali controllati tre sono stati sottoposti a sequestro e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria., mentre sono ancora in corso ulteriori accertamenti per individuare altri soggetti dediti legati al giro di prostituzione nonché accertamenti catastali sui terranei che risultano essere utilizzati come civili abitazioni  pur in carenza dei necessari requisiti di abitabilità. Tutti i proprietari che non hanno registrato i contratti saranno segnalati all’Agenzia delle Entrate mentre quelli che hanno fittato ad eventuali cittadini clandestini saranno denunciati all’Autorità Giudiziaria.

Le operazioni hanno richiesto grande impegno da parte degli agenti intervenuti e un grave pericolo dati i numerosi fatti malavitosi avvenuti recentemente nella zona, ma i residenti hanno sostenuto e incentivato le forze dell’ordine con applausi ed incoraggiamenti a continuare a portare la legge e l’ordine nella zona.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :