Magazine Società

Riapre il cinema a Montegranaro. Davide contro il Golia multisala.

Creato il 21 settembre 2011 da Laperonza

 

scimmie.jpg
Il prossimo fine settimana riapre il Cine-teatro La Perla di Montegranaro. E’ una buona notizia anche se dovrebbe essere scontata dato l’accordo pluriennale stipulato tra Comune e gestore. Visti però i fatti dell’anno scorso a Montegranaro io non darei nulla per scontato.

   Riapre quindi la nostra sala cinematografica e ci si augura che abbia una stagione di maggiore successo rispetto a quella passata dove, invero, c’è stata una crescita di pubblico ma certamente non molto soddisfacente. Purtroppo Montegranaro si conferma città “esterofila” e predilige la larga poltrona del multisala a quella un po’ più scomoda ma molto più poetica della sala di paese.

   Eppure lo scorso anno, quando verificammo che stavamo davvero rischiando di perdere il cinema in città, ci fu un coro di voci preoccupate e indignate. In seguito, a pericolo scongiurato, di quelle voci in sala se ne videro ben poche. Mi auguro quest’anno maggior coerenza.

   Il cinema a Montegranaro non ha solo una funzione ricreativa. In una città che offre davvero poco come svago esso è un’occasione di incontro tra le persone, un modo per ridare vita ad un centro storico altrimenti morto e, soprattutto, un’ancora di salvezza per i nostri giovanissimi che, altrimenti, dovrebbero emigrare altrove con i rischi che conosciamo oppure chiudersi dentro un bar a giocare con macchinette più o meno infernali.

   Occorre però uno sforzo da parte di questa cittadinanza che stenta molto a diventare comunità. Occorre un po’ di spirito di adattamento, e molto più spirito di appartenenza, di campanile. Occorre anche un maggiore investimento nella sala da parte del Comune: impianto audio, schermo, riscaldamento.

   Il cinema riapre venerdì con il film “L’Alba del Pianeta delle Scimmie”. Non è un pessimo film. Può essere divertente. Speriamo che quest’anno avremo anche una programmazione infrasettimanale di qualità più lunga di quella dell’anno scorso, che è stata di buona qualità ma con pochi appuntamenti. Spero anche che l’impegno messo la scorsa stagione dalle associazioni culturali cittadine per proporre ed integrare il cinema di qualità prosegua e venga ascoltato, anche se mi pare di capire che delle tre associazioni impegnate ne sia rimasta soltanto una, il Club L'altritalia, anche se con il positivo lavoro di Francesco Bravi. Magari le altre saliranno in corsa.

Luca Craia


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :