Magazine Informazione regionale

Riceviamo e pubblichiamo – il consiglio comunale

Creato il 25 maggio 2010 da Sansalvoinpiazza

Scrivo a nome dei consiglieri di opposizione di San Salvo, i quali, preoccupati per l’attuale situazione economico-finanziaria della società Le MArinelle srl, di cui il Comune è socio al 50%, hanno chiesto la convocazione del Consiglio Comunale per discutere, chiarire e soprattutto impegnare il sindaco ad adottare i provvedimenti più opportuni per ripianare la situazione di forte esposizione debitoria.

 il Comune di San Salvo è socio di maggioranza in una società mista denominata “Le Marinelle”, che gestisce l’ omonimo porto turistico;

 per effetto di quanto sopra, il Comune di San Salvo, al tempo, ha nominato due propri rappresentanti all’intero del CdA, entrambi espressione della compagine di maggioranza (centrosinistra);

 la società “Le Marinelle” ha una forte esposizione debitoria, a cui sta facendo fronte attraverso una linea di credito concessa da un noto istituto di credito con lo strumento dello scoperto di conto corrente;

 in particolare, il debito verso detto istituto di credito ammonta ad oltre € 1.170.000,00 (un milionecentosettantamilaeuro);

 per tale scoperto di conto corrente gli interessi debitori in capo alla società ammontano € 35.000,00 (trentacinquemila) annui ;

 pur essendovi la disponibilità di altri istituti di credito ha fornire una proposta volta a consolidare il predetto debito, tali proposte non sembrano, sino ad oggi, essere state prese in alcuna considerazione;

 che, ove il generoso Istituto di credito ritirasse l’affidamento, chiedendo l’immediato rientro del debito, il nostro Comune verrebbe a trovarsi in una pericolosa posizione finanziaria e la struttura portuale potrebbe diventare oggetto di recupero del credito da parte della Banca;

 che quanto ora accade a “Le Marinelle”, almeno sul piano politico, somiglia a quanto è già accaduto al Ci.ve.ta., nel quale rappresentanti nominati dal centrosinistra avevano portato il Consorzio ad una situazione debitoria notevole, sanata dalla Regione, dopo la nomina di un altro Consiglio d’Amministrazione;

tanto premesso,

IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA

1. A procedere alla revoca dei rappresentanti del Comune all’interno del CDA della soc. Marinelle ed alla nomina di altri membri, di cui uno scelto fra i consiglieri di opposizione;

2. ad adottare tutti i provvedimenti necessari, in qualità di socio di maggioranza della soc. Marinelle, a ripianare la situazione debitoria, iniziando da un piano di consolidamento del debito che passi attraverso la chiusura della linea di credito concessa dalla BCC come scoperto di conto e approdi ad un più prudente e diligente strumento di finanziamento.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :