Magazine Informazione regionale

Ricordando Salvatore Cuccaro

Creato il 13 gennaio 2013 da Massimocapodanno
Ricordando Salvatore Cuccaro
  AMORE 
  La parola AMORE
 Non scrivetela sul vento,
 Egli la porterà lontano.
Non scivetela sulla carta,
Sbiadirà col tempo.
 Scrivetela sul cuore,
Non con la penna
Ma col pensiero.
Coltivatela con cura,
Se è verace metterà radici,
Spunteranno le prime foglie,
Sbocceranno i primi fiori,
I primi frutti e,
Nella vostra valle
Le campane suoneranno a festa,
Le rondini voleranno a stormi nel cielo  
E sui vostri cuori
La primavera non avrà mai tramonti.
Salvatore Cuccaro
Il 18 dicembre Salvatore Cuccaro un amico di tutti ci ha lasciato, è volato più in alto e con lui tutti i suoi ricordi di storia della vecchia Positano e dei suoi personaggi umili e più noti.
Ritiratosi con la famiglia in una casetta solitaria in quel di Montepertuso amava, ispirato forse dall’immenso panorama che lo circondava, scrivere poesie, ed è con una di queste, scritta durante un ricovero in ospedale a Sorrento, già pubblicata a suo tempo sul DUCA, che voglio ricordarlo  a tutti gli amici e a coloro che ebbero la fortuna di conoscerlo.
Ciao, Salvatore, non ti dimenticheranno mai i tuoi familiari e con essi chi, come me, ha avuto a fortuna di conoscerti.
Romolo Ercolino

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog