Magazine Cultura

Robbie Williams ai tempi dello Swing. Esce Swings Both Ways

Creato il 22 novembre 2013 da Giovanni Pirri @gioeco

robbie_williamsL’album è un tributo ben preciso e uno sguardo pieno d’amore verso un periodo di questo pianeta a cui non sono stato invitato, in cui non ero nato e avrei voluto esserci, con cui sento un legame davvero forte. Entrando in studio pensavo che le cose sarebbero andate come l’ultima volta che ho fatto un album swing, ma poi ho capito, non era quello che volevo.”

A dirlo è Robbie Williams in persona, in occasione della pubblicazione, proprio in questi giorni, di Swings Both Ways. L’album più Swing che sia mai stato concepito nel corso della sua carriera discografica che lo ha portato a collaborare fino al punto di duettarci con Michael Bublé, Lily Allen, Olly Murs, Kelly Clarkson, Rufus Wainwright.

A chi lo definisce un album di cover Robbie risponde che oltre ad essere una selezione di classici swing del passato contiene anche brani inediti scritti con il suo storico collaboratore GUY CHAMBERS.

Robbie-Williams-torna-con-Swing-both-ways_h_partb

Robbie Williams con questo album dimostra di avere più che mai le idee chiare. Del resto a chi lo intervista non nasconde che gli piace lo showbiz: “e mi piace la mia vita, e la mia idea è che ogni volta che faccio uscire un disco debba essere un evento“.

Non è dunque un caso che il suo album sia già un evento a dir poco planetario. All’estero, in casa Universal, l’improvvisazione è a dir poco fuori luogo.

L’album in distribuzione negli store è disponibile anche su

Amazon.it http://amzn.to/1aBfzD9
#GooglePlay http://bit.ly/19zcAHT
Spotify: http://spoti.fi/HJ3vWw



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog