Magazine Lifestyle

Roberta Redaelli e Tecnai: una collaborazione inusuale

Creato il 02 maggio 2012 da Alessandrapepe @AlessandraPepe

Roberta Redaelli è una stilista e fashion designer nostrana che fin dal 1988 propone sul mercato collezioni moda e accessori completamente Made in Italy e arricchite da una grande creatività di fondo e attenzione per la scelta dei materiali.

Per una donna che ama essere femminile, ma soprattutto per una donna che vuole allontanarsi dagli stereotipi e indossare qualcosa che la valorizzi al 100%, coniugando eleganza e semplicità con un tocco di inusuale, così come inusuale è la collaborazione organizzata dalla stilista per la collezione estiva 2012.

"Per la stagione estiva 2012 la fashion designer firma un accordo con Tecnai, un'azienda specializzata in pavimenti in resina. Un sodalizio sicuramente particolare che da vita a qualcosa di inedito e nuovo. Il risultato sono accessori moda realizzati con colate di resina rubate a vasche o pavimenti. Collane realizzate con catene, nappe in seta e colate irregolari in resina lucida e opaca dai colori che caratterizzano la collezione estate 2012: rosatea, madreperla, oro".
Questa collezione mi ha colpita particolarmente per il design di questi gioielli che richiama molto i gioielli di tradizione africana ed orientale, quando non addirittura i gioielli antichi di Egizi e Maya. Sono gioielli imponenti, ma la modernità del materiale li rendi versatili ed adatti a vari tipi di look: dalla possibilità di "stravolgere" un abitino bon ton, alla possibilità di renderli parte viva dell'outfit indossando un semplice jeans e t-shirt monocolore.
Cosa ne pensate? Intanto potete scoprire tutta la collezione sul sito www.robertaredaelli.com
Roberta Redaelli e Tecnai: una collaborazione inusuale
Roberta Redaelli e Tecnai: una collaborazione inusuale
Roberta Redaelli e Tecnai: una collaborazione inusualeRoberta Redaelli e Tecnai: una collaborazione inusuale
Alessandra Pepe
[email protected]

Segui @AleMOMAStyleFollow Me on Pinterest

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :