Magazine Sport

Rugby: i giovani del Cus Torino ancora in campo nel fine settimana

Creato il 29 maggio 2013 da Sportduepuntozero

Cus Torino RugbyLe imprese realizzate dall’Under 20 e dalle ragazze del Rugby Junior Club Torino hanno reso esaltante la domenica del Ce.S.In. CUS Torino. La squadra allenata da Dragos Bavinschi e Andrea Oliva, battendo per 32-17 all’Albonico il Brescia ha conquistato la promozione in Elite, al termine di una stagione ricca di soddisfazioni. Nella regular season ha sempre vinto con il bonus e nei barrage ha dominato il Parabiago ed è stato costretto al pareggio a tempo scaduto (26-26) solo dal Brescia nel match di andata. «Ci siamo giocati tutto in una partita – spiega Bavinschi – e siamo stati bravi a portare a casa il risultato, nonostante la forza dell’avversario, che è arrivato imbattuto come noi alla sfida diretta. In campo ci sono stati anche degli errori, ma sono comprensibili quando la posta in palio è importante. Abbiamo sempre tenuto in mano il pallino del gioco ed era quello che contava». Per Oliva «si tratta della vittoria di un progetto, che è stato costruito per centrare un solo obiettivo. Volevano l’Elite e l’abbiamo raggiunta alla grande. È stato bello allenare un gruppo come questo e non dimentichiamo che avevamo due squadre iscritte ai campionati e la seconda, che ha partecipato al girone 4 lombardo, si è piazzata terza». Ad aggiudicarsi quel girone è stato lo Union 96, che domenica alle ore 12,30 sul campo neutro di Asti contenderà ai cussini il Trofeo delle Alpi. «I milanesi – affermano Bavinschi e Oliva – sono una compagine ben strutturata, che fa dell’organizzazione uno dei suoi punti di forza. Vedremo una bella partita e abbiamo le qualità per giocarcela alla pari».

È entrato nella storia della palla ovale piemontese il Rugby Junior Club Torino, che alla Cittadella del Rugby di Parma ha conquistato la Coppa Italia a 7. La rosa a disposizione del direttore tecnico Adriano Moro e degli allenatori Massimo Spagnoli e Andrea Granata è composta da 25 ragazze dai 16 ai 28 anni, con un’età media intorno ai 22. Ci sono dunque anche delle giovanissime e la loro presenza garantisce un futuro al movimento. Il trionfo di Parma è il punto più alto toccato da un gruppo che iniziò a giocare nel 2006 con la maglia del Valledora ad Alpignano. Le reduci di allora sono le gemelle Giulia e Monica Bruno, Federica Croce, Barbara Sparavier, Francesca Pavone, Lina Simone e Luisa Malisan. La fanciulle si misero alla prova in Coppa Italia con il Valledora appunto e, nel 2009-2010, con il Cus Torino. Si fece anche un tentativo di creare una compagine di rugby a 15, unendo le proprie forze con quelle dell’Asti e del Biella. I risultati furono subito positivi, perché nel 2009 il team disputò il suo primo torneo a Noceto e lo vinse. Purtroppo non ci fu un seguito e bisognò aspettare un anno per vedere, nella stagione 2009-2010, il Cus Torino femminile ai nastri di partenza del campionato di serie A. Anche questa parentesi ebbe breve durata e l’impossibilità di sostenere economicamente il progetto costrinse a un altro dietrofront. Ancora Coppa Italia nel 2010-2011, con i colori però del Rugby Junior Club Torino. Con l’ultimo biennio siamo all’attualità. Nella scorsa stagione arrivò il quarto posto in Coppa, a un solo drop dal podio, e il terzo ai Campionati Nazionali Universitari di Messina. Il progresso è proseguito e il Rugby Junior Club Torino quest’anno ha raggiunto il top. Prima il dominio nei concentramenti del girone piemontese-ligure e poi l’impresa compiuta a Parma. Non si tratta di un punto di arrivo, ma di partenza, con l’obiettivo, se si trovasse uno sponsor, d’iscriversi alla serie A.

Rugby Junior Club Torino significa anche scuola rugby del Cus Torino. Tutte le categorie domenica hanno preso parte a Piacenza al 29° Torneo Internazionale “Marco Sanfelici”, organizzato dall’Asd Rugby Lyons, e hanno brillato. Le due Under 12 hanno chiuso al sesto e al settimo posto. Nelle qualificazioni la squadra A (anno 2001) ha battuto per 4 mete a zero il Parma Rugby Young B e per 6-1 lo Junior Cremona e ha ceduto di misura per 3-2 alle Formiche Pesaro, mentre la B (anno 2002) si è affermata per 5-1 su Asr Milano B ed Ente Scolastico Vittorino e con lo stesso punteggio si è arresa al Parma Young A. Nelle finali il team A ha ottenuto un pareggio per 2-2 contro i Lyons Piacenza A e un successo per 6-0 su Seregno e il B un pareggio per 1-1 contro i Lyons B e una vittoria per 5-1 su Seregno. C’è stato anche il derby, che è finito sul 2-2. Due anche le Under 10 al via, con la squadra A che si è piazzata brillantemente al terzo posto per differenza mete, dietro Lyons Piacenza e Rugby Parma A, e la B che è finita dodicesima. La squadra A nel girone ha sconfitto per 4-0 la Capitolina A, per 2-1 l’Ente Scolastico Vittorino, per 4-0 le Formiche Pesaro e per 4-1 il Rugby Parma B. Nella fase finale ci sono stati il pareggio per 1-1 contro il Lyons Piacenza, la sconfitta per 2-1 contro il Rugby Parma A e la vittoria per 1-0 sulla Capitolina. La squadra B ha ceduto per 5-0 al Rugby Parma A, per 2-0 all’Asr Milano e si è imposta per 4-1 sul Piacenza Rugby. Poi ha impattato per 1-1 contro il Noceto e per 0-0 contro il Chicken Rozzano e ha perso per 2-1 contro il Rugby Parma B. Nell’Under 8 il Rjct è arrivato quarto, per differenza mete con Pesaro. Tutti successi nel girone, con il 2-0 sull’Ente Scolastico Vittorino e il 3-2 su Piacenza Rugby e Asr Milano C. Nella fase per i piazzamenti dal primo al quarto, disco rosso contro il Parma (0-3) e l’Asr Milano A (1-3) e pareggio per 2-2 con il Pesaro. L’Under 6 ha superato per 4-3 la mista Asd Formiche Rugby Pesaro/Asd Rugby Varese e per 4-1 l’Asr Milano B ed è stato battuto per 5-0 da Unione Rugby Capitolina, Rugby Milano A e Ortolina Rugby Parma Young. Non c’è stata classifica finale e tutte le compagini sono state premiate.

Sabato e domenica il Rugby Junior Club Torino e le Under 14 del CUS Torino disputeranno il 6° Torneo Internazionale della Torre – Trofeo Befed, organizzato dal VII Rugby Torino al campo di via Cascina Nuova a Settimo Torinese. Sono attesi 850 atleti e mille presenze, compresi dirigenti e tecnici. Si daranno battaglia 18 società e fra loro i francesi dell’Ecole de Rugby Vaulnaveys.

 

Guarda dove praticare Rugby a Torino 

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :