Magazine Arte

San Giuseppe

Creato il 20 marzo 2012 da Odio_via_col_vento

 

San Giuseppe

George de La Tour, Il sogno di San Giuseppe 

 

Il santo della notte, colui che sta nell'ombra.

Una storia difficile, un difficile destino: portare il peso di essere colui che non capisce, il minore, l'unico in famiglia che non partecipa del divino se non di riflesso.

Lavorare, occuparsi degli altri, provvedete: cibo, riparo, una casa, ma non silo cose materiali. Essere anche colui che rende la famiglia tale. Non solo un bambino ed una mamma, ma anche un uomo, un padre, in una società in cui era ancora più necessario di oggi stare dentro le regole.....Giuseppe, ecco, è quella regola in una situazione che regolata non è affatto.

Giuseppe che dorme, che fugge quello che non capisce come può. Quante volte, anche oggi, la depressione si fa fuga o, se non si può, si fa reclusione, nascondersi dagli altri, evitare di incontrare i loro occhi, si fa sonno.

Giuseppe che ha bisogno dell'angelo. Un bambino che spiega, un essere trasparente, che non ingombra, attraverso il quale, forse, cercare di capire. Un bambino ha spesso parole che gli adulti accettano di ascoltare, parole che se venissero da altri adulti sarebbero rifiutate, sarebbero impossibili ad accettarsi.

Ma da un bambino, Giuseppe si fa interpellare, si fa spiegare, si fa svegliare.

Un bambino trasparente alla luce, un bambino che porta luce. Quel bambino, lo stesso, che gli è venuto a cambiare la vita e che lo ha reso, per sempre, nel nostro immaginario, il santo dell'ombra.

 


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines