Magazine Diario personale

Sara

Da Saraconlacca

Sara

Ieri sera prima di dormire stranamente ho acceso la radio e con non poca sorpresa le mie orecchie si sono immediatamente accorti della canzone che stava andando: nessuna presentazione, difficile che qualcuno non la conosca. La mia canzone per certi versi (per quanto priva di h), la canzone che molti hanno canticchiato non appena pronunciavo il mio nome, la canzone che mi faceva arrossire da piccola per la frase “ti porterei ogni giorno a far l’amore” eppure ieri sera questa canzone è riuscita ad inarcarmi le labbra e farmi sorridere. Ho ricordato momenti trascorsi che avevo riposto ordinatamente nei cassettini dei ricordi. Momenti piacevoli che in alcune circostanze possono essere di grande aiuto, una bambina con capelli ricci ricci, le ginocchia perennemente sbucciate e le guance rosse, una bambina che non trovava per nulla strano conoscere il dialetto trentino e vivere in sicilia, che amava partire e trovare ogni anno persone nuove a cui accostarsi, che crescendo immaginava il suo principe azzurro diverso dai soliti biondini slavati dagli occhi azzurri (non me ne vogliano i principi delle altre bambine!) Adesso ascolto la canzone attentamente, non mi colpisce più la frase che mi ha sempre fatto arrossire, adesso vengo attirata da altre frasi: “il tuo bambino se ci credi nascerà”…Sarà un inno all’amore che mi ha accompagnato tutta la vita me ne sto accorgendo solo adesso?



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Cuba: appello di Alan Gross sarà il 22 luglio

    Cuba: appello Alan Gross sarà luglio

    La corte suprema Popolare di Cuba fissò per il prossimo giorno 22 l’udienza di appello per lo statunitense Alan Gross, condannato a 15 anni di privazione di... Leggere il seguito

    Da  Astonvilla
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Non sarà un bel post / 2

    sarà post

    Questo non è un bel mondo. E questa non è propriamente quella che si chiama “notizia”. Questa volta nella trafila dei post per aspiranti suicidi non vi parlerò... Leggere il seguito

    Da  Fishcanfly
    TALENTI
  • quel che sarà

    quel sarà

    L’incoscienza, che stempera verso l’adesso e il qui, il riemergere prima confuso da mondi nascosti ed ovattati, sarà  sapere di essere scintilla che dal fuoco... Leggere il seguito

    Da  Apolide
    POESIE, TALENTI
  • Che ne sarà di questo povero blog?

    Avevo scritto, all’inizio di questa avventura, che il blog aveva come obiettivo la pubblicazione di 10 racconti brevi per 10 settimane; tutti ambientati a... Leggere il seguito

    Da  Marcofre
    CULTURA, TALENTI
  • Poesie in vetrina : sara

    Poesie vetrina sara

    Poesia di una mammaNessuno lo sapevasei sempre quichiusa nel mio cuoree ancora ti penso.Difficile trovare le paroleper dirti,quello che provo,ti cerco nella... Leggere il seguito

    Da  Stella2
    POESIE, TALENTI
  • Samir e sara

    Quella mattina, Samir aveva sonno. Il giorno prima, c’era stata la festa dei cinquanta anni di matrimonio dei suoi nonni. Una di quelle sontuose feste che si... Leggere il seguito

    Da  Gianbarly
    RACCONTI, TALENTI
  • Benvenuta sara

    Benvenuta sara

    , dolce bambina, per la gioia di mamma e papà e la tua cara nonnina Leggere il seguito

    Da  Paola50
    TALENTI

Dossier Paperblog