Magazine Cultura

Scarlett di Barbara Baraldi

Creato il 14 marzo 2011 da Flavia
Scarlet di Barbara Baraldi Scarlet di Barbara Baraldi

Ciao Fantastici!

Sì, lo o, dovevo pubblicarlo ieri ma queste sono giornate di fuoco!

Perdonatemi, sono soletta qui!

 

Ecco la mia recensione su Scarlett di Barbara Baraldi, bravissima scrittrice gotica che ho scoperto da poco e non so come ho fatto fino a ora senza di lei!

 

Vi ricordo la mia iniziativa del Giveaway con questo libro: unitevi alla pagina facebook di Inchiostro simpatico e potreste vincere na copia!

 

Ecco la recensione.

Scalett

Autore: Barbara Baraldi

319 Pagine
Editore: Arnoldo Mondadori Editore Voto: 5/6

Scarlet è una lettura molto particolare: non è propriamente un fantasy, per tematiche e soprattutto per l'atmosfera che impernia tutto il libro, il genere di storia è Gotico

Scarlett di Barbara Baraldi

Moderno e reale, vivo, con al suo centro l'amore, ma non poetico e dolce come siamo abituati di questi tempi: amore per ripicca, adolescenziale, l'amore che fa star male... sono i sentimenti che tirano le fila della trama da thriller adrenalinico.

Dimenticate ogni storia che avete letto, per apprezzare Scarlett bisogna rendersi conto che è diverso: la tensione è sempre tenuta alta e raggiunge il massimo quando il bibliotecario Edoardo perde la vita in circostanze del tutto misteriose e la piccola Scarlett si ritrova ad affrontare la perdita di un caro amico, decidendo di trovare l'assassino ma, mentre è vicino alla biblioteca fa la sua comprasa una creatura dagli occhi rossi che tenta di ucciderla, ed ecco il bel Mikael che la viene a salvare... per scomparire 3 secondi dopo...

Proprio il personaggio di Mikael colpisce di più, non solo perché è bello e tenebroso ma perchè non si riesce a comprendere nulla di lui e la voglia di conoscerlo ti tiene incollata alle pagine fino al finale che lascia l'amaro in bocca perchè è arrivato troppo presto....

La caratterizzazione dei personaggi è davvero buona: tutti risultano reali tanto da sembrare ragazzi che potresti incontrare in mezzo alla strada, non sono stereotipi, perfino i Dead Stones, per quanto bellissimi, tenebrosi e impossibili da non notare sono comunque verosimili: i divi della scuola, quelli che quando passano tra la folla il tempo si ferma, parte il rallentatore e tutti si girano a guardarli con la bava alla bocca... nella mia scuola c'erano, nella vostra?

 

L'unica pecca del romanzo, così non sembro un'invasata che dice solo cose belle, è il rapporto tra i due protagonisti, Mikael e Scarlett: sono due personalità fortissime e fin dal loro primo incontro la tensione tra i due si taglia con il coltello ma, 

quando stanno insieme tutto sembra correre, il loro primo bacio (ALLELUJA, non ce la facevo più ad aspettare x3 ho riletto la parte 6 volte prima di andare avanti *_*) è tanto desiderato quanto fulmineo... non so... ne volevo di più si vede.

 

Sono come due lampi che scoppiano nella temptesta, fanno paura, dopo viene il tuono ma... scompaiono in fretta, presi come sono a scorrere la trama del libro che li porta sempre via e li inghiotte in un vortice che toglie il fiato. 

Scarlett di Barbara Baraldi

 

*Notiziona stupenda è che Scarlett avrà un seguito - “Scarlett: Il bacio del demone” - che uscirà a Maggio 2011 (praticamente  è il mio regalo d compleanno!!!) e che addirittura è una trilogia, per la mia gioia che ho conosciuto questa scrittrice da pochissimo e ora sto tentando di conoscerla sempre meglio (a breve sarà mio "La bambola dagli occhi di cristallo").

 

 

Barbara Baraldi è soprannominata «la regina del gotico italiano».

 

Il suo esordio in narrativa avviene col romanzo «La ragazza dalle ali di serpente» (Zoe, 2007), pubblicato sotto pseudonimo e di grande successo negli ambienti alternativi. Per PerdisaPop, in una collana a cura di Luigi Bernardi, già fondatore con Carlo Lucarelli della collana Einaudi Stile Libero Noir, esce nel 2007 la fiaba oscura «La collezionista di sogni infranti» a cui segue nel 2009 «La casa di Amelia».

 

Tra il 2006 e il 2009 vince alcuni premi letterari, tra cui il Mario Casacci (2006 e 2007), Orme gialle (2009) e il prestigioso Gran giallo città di Cattolica nel 2007. Nel 2008 «La collezionista di sogni infranti» è finalista nella cinquina del pubblico al Premio Scerbanenco.

 

Il romanzo «La bambola di cristallo» (Il Giallo Mondadori, 2008) la consacra come rivelazione del thriller gotico italiano, ed è pubblicato in Gran Bretagna e negli Stati Uniti

Scarlett di Barbara Baraldi

 dall’editore di best seller John Blake. Il seguito «Bambole pericolose» esce a febbraio 2010 nella collana “Il Giallo Mondadori”.

 

Il suo romanzo «Lullaby – La ninna nanna della morte» inaugura nel marzo 2010 la nuova collana Le Torpedini dell’editore Castelvecchi.

 

«Scarlett» (Mondadori), urban fantasy/supernatural romance ambientato a Siena, esce a maggio del 2010 nella collana Shout dedicata agli Young adults; prima ancora della sua uscita italiana, il romanzo è stato venduto all’estero.

 

Nel 2010 è stata protagonista del film «Italian noir» insieme a Andrea Camilleri, Massimo Carlotto, Giancarlo de Cataldo e Carlo Lucarelli.

[Dal sito della scrittrice]


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :