Magazine Gossip

“Schumacher è sveglio”: la bufala che fa infuriare la Germania

Creato il 03 aprile 2014 da Aplusk

“Schumacher è sveglio”: la bufala che fa infuriare la GermaniaNon si dovrebbe scherzare con vicende tanto delicate, a maggior ragione quando la vita di una persona viaggia sul filo sottile della sopravvivenza.
Ne abbiamo viste davvero di tutti i colori da quando Michael Schumacher è finito alla fine di dicembre nel letto di ospedale di Grenoble dopo il brutto incidente sugli sci. Ricostruzioni, illazioni, presunte verità poi smentite e, appunto, bufale. Come l’ultima, pubblicata addirittura sul magazine Die Aktuelle che ha sbattuto in prima pagina Schumacher e la consorte Corinna, abbracciati e sorridenti, con un titolone che non lasciava spazio a dubbi: “Aufgewacht” (“Si è svegliato”). E questo per attirare l’attenzione al solo scopo di raccontare, all’interno del giornale, storie di persone che si sono risvegliate dal coma.

“Schumacher è sveglio”: la bufala che fa infuriare la Germania

Ovviamente quella del risveglio del tedesco, si tratta di una bufala che non fatico a definire carognosa, così come lo erano le pagine Facebook che “giocavano” ad anticipare la sorte dell’ex campione di Formula 1 solo per accaparrarsi “likes” inutili; queste sono state prontamente chiuse. Inutile anche dire che è montata subito la protesta contro una simile strategia editoriale, destinata a screditare la credibilità stessa del magazine; Schumacher lotta ancora per la vita in un letto di ospedale.

LEGGI ANCHE: Schumacher, 5 verità e le 1000 balle (che non merita)

Fan in protesta, critiche e attacchi. Sinceramente è avvilente constatare quanto anche gli organi di stampa marcino su un caso tanto delicato. Da qualche esagitato è normale aspettarselo, da chi deve fare informazione, no! E tutto per avvicinare qualche lettore in più, destinato però presto a sparire all’orizzonte una volta constata la non veridicità della notizia. Robe da matti.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :