Magazine Editoria e Stampa

Scrittori in Causa

Creato il 03 febbraio 2014 da Beltane64 @IrmaPanovaMaino

tasti quadrataTutte le magagne nei contratti editoriali.

Molte volte mi è stato chiesto un parere sulla validità e la serietà di un contratto editoriale. Spesso entrando anche nel merito di alcune clausole poco chiare e poco in linea con quanto afferma la legge italiana e, altrettanto spesso, la mia pseudo consulenza è stata dettata più che altro dall’esperienza e dal buon senso. Tuttavia, non essendo propriamente un avvocato e men che meno un’esperta in materia di diritti d’autore e di forme contrattuali, per quanto i miei consigli possano essere stati validi, il parere di un legale specializzato nelle trattative editoriali avrebbe sicuramente un peso diverso, oltre che più concreto.

Oggi vi presento un blog davvero sorprendente, scoperto quasi per caso mentre effettuavo una ricerca. Ve lo presento con le parole contenute in un post inserito nella sidebar: “Il servizio di informazione e consulenza contrattuale che forniamo è completamente GRATUITO, perché anche chi non può permettersi di pagare un avvocato abbia la possibilità di ricevere una consulenza seria e professionale, e perché crediamo che la giustizia non debba essere proporzionata alla disponibilità economica.

Ebbene, non sono ancora riuscita ad avere tutta la vostra attenzione? Vediamo se riesco a scuotervi dicendo che il blog si occupa di visionare i vostri contratti editoriali, scoprendo tutte le magagne e le scorrettezze che possono essere state inserite dall’Editore. Diciamo anche che è in grado di aiutarvi nel caso vi sorgessero dei dubbi sulla validità di alcune clausole poste in quello che avete già firmato. E diciamo, anche, che può fornire assistenza nel caso in cui si arrivasse al contenzioso.  E se questo non fosse già un aiuto preziosissimo, vi assicuro che gli innumerevoli articoli, che si trovano anche piuttosto facilmente, contengono informazioni che potrebbero chiarire molti dei dubbi che normalmente possono sorgere quando si arriva al famigerato contratto e chiarire alcuni concetti di base che spesso vengono tralasciati per mancanza di esperienza e conoscenza.  La maggior parte di voi non ha la più pallida idea di cosa sia l’Art.118 della Legge sul Diritto d’Autore (633/1941), quindi non conosce i propri diritti e i doveri a cui qualsiasi Editore dovrebbe sottoporsi. E molti di voi non sanno nemmeno quali sono i principi fondamentali sui quali iniziare a discutere una qualsiasi forma contrattuale che vi venga proposta, partendo sempre dal presupposto che sappiate che la stessa è obbligatoria al fine di sancire un rapporto fra le parti. Cosa vuol dire? Vuol dire che se stiamo parlando di contratti, un contratto DEVE esistere. Quanto meno se parliamo di un rapporto con un editore. Se avete scritto un libro e lo avete pubblicato attraverso una Casa Editrice (di qualsiasi genere), un accordo stipulato e firmato da entrambe la parti deve essere in mano vostra. E nel momento stesso in cui ciò accade, solitamente iniziano i guai. Quindi perché non avvalerci di una consulenza, peraltro gratuita, prima di rimanere incatenati in un accordo capestro, che vi farà vedere i sorci verdi quando vi accorgerete di esservi menomati da soli? Ogni settimana vi metteremo un articolo tratto dal blog nel nostro portale MDSNetwork, giusto per farvi venire i sudori freddi e per mettere in dubbio tutte le vostre convinzioni. E, dunque, giusto per ribadire ulteriormente il concetto, chiudo questo articolo con un altro estratto dal blog Scrittori in Causa:

Per informazioni e consulenze, in caso di contenzioso con il tuo editore, ma soprattutto se ti è stata appena sottoposta la bozza di un contratto di edizione e vuoi capire meglio cosa significa, contattaci, valuteremo la situazione e ti consiglieremo sul da farsi, analizzeremo la bozza di contratto per te e ti assisteremo nella trattativa fino ad arrivare a un documento realmente vantaggioso per entrambe le parti, o alla rinuncia, se l’editore renderà impossibile il raggiungimento di un accordo onesto e dignitoso: [email protected]


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :