Magazine Cultura

Se fossi un supereroe

Creato il 16 febbraio 2011 da Lucas
Se fossi un supereroe
Devo confessarlo: alcune volte ho avuto tentazioni “tirannicide”; esse si manifestano soprattutto quando mi trovo solo ad ascoltare e vedere i soliloqui, i videomessaggi, i racconti di barzellette, le conferenze stampa del nostro premier. Comunque sia, mi basta poco per scrollarmi di dosso questo pensiero violento, e per vedere che la miseria del personaggio non vale certo il mio sacrificio per la patria e la mia conseguente incarcerazione.A mente fredda, se ci penso bene, la mia rabbia, la mia incazzatura, il mio livore non sono tanto dovuti a Berlusconi, quanto a coloro che lo sostengono, dai figli in giù - fino ad arrivare a un Capezzone  (a proposito: è tanto che non lo sento). Sia chiaro: non è che nutra pulsioni omicide nei confronti dei berlusconiani. Per carità. Ho difficoltà persino a schiacciare le mosche, alle quali offro sempre l'opzione di uscire fuor di finestra. Tuttavia, sogno spesso, puerilmente, di indossare i panni di un supereroe avente certi superpoteri (tipo quelli dei Fantastic Four; ad esempio: il dono dell'invisibilità) per poter dare potenti labbrate ai vari Cicchitti, Gelmine, Alfani, Le Russe, Biancofiori, ogniqualvolta propongono invereconde argomentazioni difensive, azionando il disco incantato della persecuzione giudiziaria da parte della magistratura comunista. Lo so che è il loro mestiere. Lo so che sono pagati per questo. Quello che non riesco a sopportare è che essi, forse, ci credono davvero in quello che dicono - dietro i loro occhi sbarrati e la loro mitragliatrice verbale - senza mai avere la benché minima esitazione, il minimo dubbio che quello che sostengono possa essere sbagliato. È questa fede incrollabile che non sopporto, questo credito illimitato di fiducia, questa assenza completa di dubbio. A me le persone che non hanno dubbi mi stanno profondamente sul cazzo. Secondo me, le persone che si ostinano a dire nero quando una cosa è palesemente bianca (e viceversa) sono da considerare dei disturbati mentali; se, poi, esse hanno incarichi di governo, la cosa è preoccupante. Per questo, forse, una terapia d'urto (piccolo buffetto sulle labbra a ogni cazzata detta) potrebbe essere un rimedio per guarire i berlusconiani dal loro male...
P.S.Pur con tutti i difetti che ha, il Partito Democratico non è certo affetto da tale malattia mentale di fideismo: l'è tutto un contraddittorio. Di più: è fondato sulla contraddizione personale.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Provateci se vi riesce

    Provateci riesce

    Da ragazzo non capivo bene i miei coetanei politicamente più coinvolti, specie quando dicevano che " la politica corrotta la si abbatte solo con l'impegno dei... Leggere il seguito

    Da  Gians
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Se non ora, quanto?

    ora, quanto?

    Visto il successo della manifestazione del 13 febbraio, illustri esponenti della maggioranza hanno deciso di promuovere un'iniziativa con lo slogan "Se non... Leggere il seguito

    Da  Marcopertutti
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Se non ora quando?

    quando?

    No, non parlo di Siena dove secondo la buona novella dovrebbe nascere il nuovo femminismo, con l’apporto di fascistone tipo Perina e Bongiorno, cattoliche come... Leggere il seguito

    Da  Albertocapece
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Se...

    Se...

    Se è possibile mantenere la gioventù Respirando abbracciati a una cassetta postale; Se la dentiera si è rivoltata contro la povera signora mordendola e... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Se anche i ricchi piangono

    anche ricchi piangono

    Anna Lombroso per il Simplicissimus Oggi Ilvo Diamanti su la Repubblica commenta di dati istruttivi e illuminanti dell’Osservatorio di Demos-Coop. Verrebbe da... Leggere il seguito

    Da  Albertocapece
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Se non ora…chissà quando

    ora…chissà quando

    Nadia Somma per il Simplicissimus Il 13 febbraio scorso un milione di donne (e uomini) hanno riempito le piazze italiane nella manifestazione “Se non ora... Leggere il seguito

    Da  Albertocapece
    CULTURA, PER LEI, SOCIETÀ
  • Anche se sono cazzate

    Anche sono cazzate

    Allora ragazzi e ragazze, l’Agcom il 6 luglio emanerà una delibera con la quale si attribuirà il diritto e il potere di rimuovere dalla rete italiana interi... Leggere il seguito

    Da  Marco4pres
    CULTURA, SOCIETÀ

Magazines