Magazine Cultura

SERIE “Love at Stakes" Di Kerellyn Sparks

Creato il 23 novembre 2012 da Junerossblog
Delos books/ Collana vampiri & paletti
Composizione:
1. Come sposare un vampiro milionario (How to Marry a Millionaire Vampire)
2. Vampiri & The City (Vamps and the City)
3. Il vampiro delle Highland (Be Still My Vampire Heart)
4. Il vampiro della porta accanto(The Undead Next Door)
5. All I Want for Christmas is a Vampire (inedito in Italia)
6. Secret Life of a Vampire (inedito in Italia)
7. Forbidden Nights with a Vampire (inedito in Italia)
8. The Vampire and the Virgin (inedito in Italia)
9. Eat Prey Love (inedito in Italia)
10.Vampire Mine (inedito in Italia)
11. Sexiest Vampire Alive (inedito in Italia)
12. Wanted: Undead or Alive (inedito in Italia)

Direttamente dalla scrivania di Noco

Vi piace il paranormale, ma siete stufe di serie/cloni di fratellanze, sorellanze e simili? Vi piacciono i vampiri (anche sexy…), ma ne avete abbastanza di ambientazioni fosche, cupe, nebbiose, dark, insomma opprimenti ed angoscianti?
Avete voglia di cambiare un po’, ma non troppo?
Ecco il mio consiglio: se volete tutto questo, ma anche farvi quattro sane risate (che, diciamocelo, non fanno mai male), ma non volete un lettura demenziale, la serie che fa per voi è “Love at Stakes”, edito da Delos Books .
Questa serie in Italia è giunta al quarto volume, ma in originale siamo ormai a 12 !
Tranquille però: per quanto ho potuto vedere, le trame sono decisamente differenti l’una dall’altra e, almeno per ora, non si rischia di andare incontro ad una lettura-fotocopia. Merito di una gamma molto vasta di ambientazioni e di un numero illimitato di personaggi, che vantano le origini più disparate: dal monaco carpaziano, al guerriero scozzese, dal moschettiere francese, al piccolo delinquente dei bassifondi della New York di oggi… Mortali e vampiri si innamorano e trovano ognuno la propria strada per la felicità, a seconda di ambiente di provenienza, problemi personali, famiglia d’origine a cui rendere conto o da proteggere. Insomma, tante situazioni diverse, ricche di colpi di scena, che rendono la lettura sempre imprevedibile ed interessante. Senza tralasciare l’aspetto rosa, ben presente e costante, sensuale, piuttosto esplicito, ma  mai eccessivo o volgare.
Ma i veri punti di forza, come ho già accennato, sono l’ironia e l’umorismo: questi ingredienti rendono la serie davvero insolita, originale, unica e irripetibile, scorrevole e molto leggibile.
L'ho trovata leggera, divertente, mai banale né superficiale. Chissà perché quando leggo “Humor” mi aspetto sempre una trama inesistente o, al meglio, strampalata e incoerente. Non che tutti i libri umoristici letti finora siano così, ma il mio pregiudizio rimane intatto, purtroppo. Invece questa serie vanta una trama ben solida, fatta a puntate. Considerando che ogni puntata ha i propri personaggi principali, personaggi secondari e nuovi personaggi, il risultato è che, mano mano, diventano moltissimi; aggiungiamo che la serie  prosegue con riferimenti alle puntate  predenti, con veri e propri sviluppi che si snodano lungo i volumi, che si evolve e si estende adattandosi alle situazioni, il risultato è ricco, eppure sorprendentemente coerente.
Inoltre, per i miei gusti, gioca a favore il fatto che sia  di paranormale: la "fantasiosità" risulta più accettabile perchè i parametri di giudizio risultano, almeno per me, inevitabilmente più ampi rispetto, ad esempio,  ad uno storico in cui certi aspetti o comportamenti sarebbero inaccettabili e comunque certi schemi andrebbero rispettati. L’autrice s’inventa un mondo fantastico, inserito coerentemente nella nostra realtà,  mantenendo, però, molti aspetti vampireschi fissi che fanno cliché, ma sono, per me, irrinunciabili:
bisogno di sangue, teletrasporto, supervelocità, capacità psichiche molto sviluppate, sonno(di morte) durante il giorno con relativa vulnerabilità dovuta all’assoluta incapacità di difendersi...
I “rimedi” alle debolezze sono fantasiosi e talvolta buffi e divertenti.
Il tutto è sapientemente amalgamato con elementi nuovi, come la decisione (una vera e propria “obiezione di coscienza”) di alcuni vampiri di creare un sangue sintetico per rispetto agli esseri umani, arricchito da ricette gustose di una sofisticata quanto esclusiva “Cucina Fusion” (Ciokkosangue, Blisky, Sangue Spumeggiante…), oppure  l’esistenza di un canale televisivo digitale (eh, si… non lo sapevate che il digitale cattura anche l’immagine dei vampiri??) esclusivo per vampiri, con tanto di reality show e telenovele. Insomma qui abbiamo a che fare con vampiri secolari che si rimodernano di continuo, traendo spunto dal modo degli umani e ricucendosi addosso certe caratteristiche adattate alle proprie esigenze. Ed incredibilmente il risultato è interessante, coerente, credibile,  ed esilarante.
Insomma una serie in crescendo che io consiglio  per rilassarsi durante queste calde giornate ( e nottate) estive, senza dover rinunciare alla sensatezza: non ve ne pentirete!

noco

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines