Magazine Ecologia e Ambiente

Sono una strega non una santa!

Creato il 07 aprile 2013 da Gabrielepazzaglia @gabrytango

Il mondo dell’occulto è per sua natura un mondo diabolico, tenebroso, ingannatore. Parlare di occultismo significa entrare in quei sotterranei dove vivono, o meglio sopravvivono, personaggi insensati e anomali, povere persone squilibrate e fanatiche di ideologie nulle, uomini e donne che si autoeleggono guru, maghi, streghe, veggenti, profeti, santoni, medium…fino ad inventarsi appellativi di cui chiunque in possesso di un minimo di ragionevolezza può cogliere l’assurdità. Eppure, all’interno di questo sotterraneo, transitano tante vittime; molti quelli che vi restano per sempre perché resi schiavi, ingannati, plagiati, alienati. Dentro di noi si nasconde la tentazione del proibito, l’inraggiungibile, il peccato, il mistero e il tenebroso. Bello e impossibile il bastardo, alla luce del sole si recita la parte della bella mogliettina casa lavoro e chiesa, ma nell’angolo soffuso subito pronte a dare sfogo alla fantasia, a tirare fuori quell’istinto primordiale animalesco insito dentro. aaaaah siiii, come una fiumana si lasciano defluire tutti i pensieri. L’occasione fa l’uomo ladro, e se si presenta guai a farla sfuggire. Ma poi? O ci si innamora, nella donna ci sono forti propensioni, o si ha la sensazione di vuoto, quella che prova un tossico dopo essersi fatto che ha bisogno di nuovo di farsi, così diventerete schiave del vostro vizio. Il guaio che innamorandosi qualcuno si può approffittare della vostra debolezza e farvi del male! Ma c’è anche chi riesce a gestire certe situazioni considerandole cibo per il corpo e l’anima, che fa del peccato e trasgressione e sregolatezza un principio di vita. Cosa sia giusto o sbagliato non sono certo io a doverlo dire! ma ho scritto queste righe per mettere in guardia dai furboni/ne con malintenzioni, poi ognuno deve sentirsi Libero di agire secondo propria coscenza, senza dover rendere conto a nessuno. Il proibito per me è  un’utopia, e “l’utopista accende delle stelle nel cielo della dignità umana, ma naviga in un mare senza porti!” (Cit: C. Berneri) “E magari brucerò all’inferno. Ma sarò in buona compagnia, ne sono certa…” (Listening: Sex On Fire- Kings Of Leon). Oh se tu fossi un mio fratello, allattato al seno di mia madre! Trovandoti fuori ti potrei baciare e nessuno potrebbe disprezzarmi. “Cantico dei cantici 8.1″

streghe san giovanni in marignano



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog