Magazine Calcio

Speciale Ligue 1 2014-2015, pt. 3: le squadre dell’est

Creato il 06 agosto 2014 da Pablitosway1983 @TuttoCalcioEste
ago 6th, 2014 · commenti ligue1logo

Manca poco all’inizio della Ligue 1 e Tuttocalcioestero vi porta a spasso per la Francia presentandovi le 20 squadre che si contenderanno il titolo di campione di Francia per l’annata 2014-2015. In questa terza parte vi presenteremo le squadre dell’est francese, comprendente la Savoia, il Rodano Alpi, la Lorena e lo Champagne Ardenne.

FBL-FRA-LIGUE1-EVIAN-CAMUS

Camus, neo-trequartista tunisino dell’Evian

EVIAN

Il simbolo della scorsa stagione fu la vittoria di assoluto prestigio in casa contro il PSG, che concluse la striscia di 36 partite senza sconfitte per i parigini. Confermato in panchina Pascal Dupraz, sono partiti diversi giocatori, tra cui De Melo, Tié Bi, M’Madi e la bandiera Kevin Berigauld, passato al Montpellier dopo sei stagioni in Savoia. Per non far rimpiangere la sua assenza, è stato preso il danese Nielsen dal Rosenborg; inoltre, per puntellare i vari reparti, sono arrivati Juelsgard, Leroy, Camus (in prestito), Bruno ed è stato rinnovato il prestito di Sabaly dal PSG per un’altra stagione. Non sembra esserci particolare profondità nella rosa a disposizione di Dupraz. L’unico obiettivo è la salvezza, impresa anche quest’anno alquanto ostica, che sarà da costruire in casa, al Parc des Sports, provando a renderlo un autentico fortino.

LIONE

Raggiunta la qualificazione all’Europa League sul filo del rasoio ai danni del Marsiglia, nonostante la sconfitta nello scontro diretto nelle ultimissime giornate per 4-2, dopo aver trascorso gran parte del campionato nelle zone basse della classifica, l’O.L. si appresta a vivere un’altra stagione “low profile”. Che il Lione non stia passando il miglior periodo della propria storia è risaputo. Ecco quindi che si rinnova ancora una volta la nuova politica societaria, che comporta la vendita di giocatori attempati e l’ingaggio di giovani, meglio se del proprio vivaio. Son partite tutte le vecchie guardie: Gomis, Briand, Vercoutre, Miguel Lopes ( a cui non è stato rinnovato il prestito con lo Sporting Lisbona) e Sarr. Il mercato in entrata, invece, ha portato l’esperto Jallet dal PSG e i giovani Rose, Plea e Yattara ( gli ultimi due di rientro dai prestiti). Quest’ultimo scelto da Hubert Fournier  come partner ideale per affiancare Lacazette in attacco nel suo 4-4-2. Il gruppo è molto unito e promette bene. Se Gourcuff riuscirà a giocare con maggior continuità, questo Lione potrebbe fare bene. I dirigenti puntano all’Europa League, ma Les Gones( forma dialettale per dire “giovani, ragazzi”) sono imprevedibili. Sarà l’ultima stagione allo Stade de Gerland: dal prossimo anno la nuova casa sarà lo Stade des Lumières, costruito per Euro 2016.

FBL-FRA-SOCHAUX-METZ-FRIENDLY

Albert Cartier, autore della fantastica cavalcata del Metz verso la Ligue1

METZ

Al ritorno in Ligue 1 dopo sei anni, i granata si preparano ad una lunga e intensa stagione, in cui cercheranno di raggiungere il prima possibile la salvezza. Dal Sud America sono arrivati Falcon, Leandro Martinez,Palombino,Doukouré e N’Diaw. Sono andati via Eduardo (ritiro), Inez, Bourgeois e Fauvergue. Il resto della rosa, arrivata prima in Ligue 2, è stata confermata. L’inizio di campionato non sarà facile, ma siamo certi che i granata della Lorena ce la metteranno tutta per restare nella massima serie francese. In panchina è stato confermato Albert Cartier, che ha portato la squadra alla doppia promozione dalla Division National alla Ligue 1.

 

SAINT-ETIENNE

Sull’altra sponda del Rodano il clima è completamente diverso: la Champions è volata via per due miseri punti in meno del Lilla e il mercato, fino ad ora, ha portato solo Monnet-Paquet dal Lorient. Sono andati via invece il promettentissimo Zouma, in direzione Chelsea, e i vari Nicolita, Kitambala, Mignot, Brandao, Tremoulinas e Guilavogui. Christophe Galtier è stato confermato in panchina e potrà contare ancora sui pezzi pregiati Ruffier, Erding, Gradel e Hamouma. C’è ancora tempo per rinforzare la squadra, che dovrebbe mantenere lo stessa impostazione tattica della passata stagione. L’obiettivo resta la Champions. Quest’anno, inoltre, c’è da onorare anche l’Europa League,che potrebbe togliere energie al campionato ed agevolare le diretti concorrenti come, ad esempio,  il Marsiglia, facilitato dal doversi concentrare solamente sul campionato. La voglia e la determinazione ci sono, ora bisognerà vedere se Galtier saprà infondere la giusta energia alla squadre per poter affrontare al meglio le due competizioni.

FBL-LIGUE1-REIMS-AUDRAIN

Audrain. fiero condottiero del glorioso SR

STADE DE REIMS

Dopo la splendida stagione con l’Europa League sfiorata, lo Stade, storica squadra del calcio francese arrivata in finale nella prima edizione della Coppa dei Campioni, si presenta con una buona rosa: le partenza di Krychowiak (destinazione Siviglia) , Kodjia e Ayte, sono state compensate dagli acquisti di  Moukandjo e Bourillon, oltre ai rientranti Peuget e Benedick. L’obiettivo primario è sempre la salvezza, ma il buon gioco espresso nella scorsa stagione e, soprattutto, una certa tenacia nella partite in casa potranno fare la differenza. Con la speranza di raggiungere un traguardo più alto, magari dal sapore europeo.

Tags:1 · ligue 1 · lione · metz · saint-etienne · Stade de Reims

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :