Magazine Cinema

Suck

Da Lupokatttivo

Vampirock

FTheBartenderAndWaitress

Ieri avevo voglia di roba scanzonata. Tanto per cambiare. Ieri avevo anche voglia di teen-horror, magari con qualche vampiro o giu di lì. Tanto per cambiare. E alla fine, per cambiare, ieri ho visto “Suck”. C’e’ Alice Cooper. Fa il vampiro. Gli viene da dio. Dentiera in bella vista a parte. C’e’ anche Moby. Fa il cantante rock. Gli viene da dio. Poi c’erano Iggy Pop e Malcom mc Dowell. mc Dowell fa Van Helsing, con la benda sull’occhio. E c’e’ un sacco da ridere. Mai vista una storia così, un mix tra Vamp, Scott Pilgrim, SuXbad e Fright night. Mi aspettavo un mezzo musical con pezzi di Twilight qua e la. Invece è una commedia dark, ridanciana, battuta pronta e begli effetti. Casarecci. Un paio di lenti a contatto, personaggi giusti e belle inquadrature. Tanto serve, tanto basta. Sì sì, certo che lo consiglio, se vi piace la musica pop rock, se vi piacciono i film fuori dal coro, se avete voglia di ridere un po. Non è il film che cambia la vita, è una cazzatona goduriosa, ma almeno da una sferzata di positività alla serata. A proposito, la storia? Una rock band emergente di scarse prospettive e poche possibilità entra in contatto durante un concerto con il cattivo di turno. Che è vampiro… e vampirizza. Fondamentalmente trasforma la bassista del gruppo, che vampirizzata, coinvolge il resto della band in avventura torbido-morbosa on the road. Tra un concerto e l’altro se ne vedono delle belle, e se ne ascoltano anche di meglio. Merita una sbirciata, se non altro per l’originalità. Poi Alice Cooper ultrasessantenne con le ali da corvo posticcie e la tutina in pelle va assolutamente visto. Da star male.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog