Magazine Bellezza

TAG: La Profumeria Ideale

Creato il 03 giugno 2015 da Miki82 @Imaginary82
Ho tanti tag a cui rispondere e, piano piano, mi rimetterò in pari, soprattutto con quelli che aspettano da tempo. Ma oggi volevo (ri)cominciare la settimana rispondendo a quello creato da Laura del blog Il Mio Beauty, per il quale sono stata taggata dalle dolcissime e bellissime Sue di A Cosmetic Mind e Ariel di Ariel MakeUp.
Il tag consiste nel rispondere a 10 domande, per delineare le caratteristiche della nostra profumeria ideale. Dieci domande a cui potrei semplicemente rispondere "Tutto il contrario di ciò che è diventato Kiko", ma visto che voglio essere buona, non lo farò.
TAG: La Profumeria Ideale
REGOLE
- Citare Laura de Il Mio Beauty- Taggare tre blogger
1) Quando entri in profumeria, vuoi essere subito accolta dal personale e guidata nella tua visita o preferisci gironzolare indisturbata ed eventualmente essere poi tu a chiamare, se hai bisogno di aiuto?
Penso di essere una persona sufficientemente educata, non entro mai in un negozio - o in qualsiasi altro luogo - senza salutare e gradisco ricevere una risposta. Quando ciò non accade, la mia predisposizione alla gentilezza subisce un notevole arresto. E purtroppo accade tante volte. Troppe.Un saluto cortese è un ottimo inizio. Chiedermi se ho bisogno di aiuto molto ben accetto. Tampinarmi mentre vorrei gironzolare indisturbata nemmeno fossi Lupin nel caveau di una banca o, peggio, assillarmi elencando tutte le mirabolanti proprietà dell'ultimo prodotto sfornato dal brand, che non mi serve, NO! Per non parlare di quando vengo guardata come una pezzente perché sono ferma davanti ad un espositore, che ne so, Deborah piuttosto che Pupa invece di Chanel o Lancome.Dulcis in fundo, odio chiedere qualcosa ed avere l'impressione di disturbare, di dare fastidio, di interrompere la chiacchierata tra colleghe o al telefono.Insomma, nella mia profumeria ideale, mi piacerebbe essere accolta con garbo e assistita qualora ne abbia bisogno.2) Preferisci che il personale ti dia del tu o del lei?
Mi è indifferente, anche se nelle profumerie che frequento più spesso il "tu" è sinonimo di una certa familiarità e confidenza che si è creata nel tempo, e mi piace molto.3) Quali sono le capacità e le competenze che un addetto alle vendite in profumeria deve avere secondo te?
Partendo dal presupposto che ognuno di noi possa avere una giornata storta, un mal di pancia, un'unghia incarnita che ci rende difficile sorridere a trentadue denti e mostrare entusiasmo, è molto bello quando noto la condivisione della passione per questa tipologia di prodotti. Mi piace percepire una preparazione che vada al di là degli obblighi lavorativi e, soprattutto, mi piace che tale preparazione sia autentica e che non consista nello snocciolare a cantilena improbabili reazioni biochimiche tra radicali liberi, acido ialuronico e coenzima Q10, perché, a quel punto, la brutta figura è davvero dietro l'angolo. Apprezzo quando i consigli che mi vengono dati non sono mirati al mero propinare l'ultima novità, soprattutto quando è chiaramente poco adatta alle mie esigenze
e stavolta sì commessa di Kiko, ce l'ho con te, se mi leggi: se ti ho detto che non amo i fondotinta di quel genere - considerando che in questo periodo li hanno sfornati praticamente tutti, quindi novitàdestaceppa - NON DEVI continuarmi a dire che devo provarlo, che è diverso ecc ecc, soprattutto alla luce del fatto che per provarlo dovrei acquistarlo, perché di farmene una jar non esiste proprio.
E per finire, mi piace, anzi ADORO quando vedo bei make-up. Perché, diciamocelo, se mi devi consigliare un prodotto e stai sfoggiando tre chili e mezzo di terra, con stacco sul collo annesso, ed il  nuovo rossetto Annegamentoedecomposizione, beh, la tua credibilità svanisce in 3, 2...4) A livello espositivo come ti piacerebbe fosse organizzata la merce in profumeria?
Questa è forse l'unica domanda in cui non mi viene in mente nulla da obiettare a Kiko.Luminosità, ordine, criterio e pulizia. Mi indispone vedere gli espositori dei brand costosi al centro, ben tenuti ed illuminati, e tutto il resto confinato in un angolo, con un'accozzaglia di roba senza senso. Vogliamo parlare della polvere? Come posso anche solo considerare di provare un rossetto se appiccicato sopra ci sono un chilo di polvere e pelucchi vari?E poi i tester... Oh sì, ce l'ho con te commessa, che per provarmi un fondotinta apri la confezione facendomi pensare che chissà quante altre volte lo hai fatto e che magari sto per comprare roba scaduta e mezza vuota.Nella mia profumeria ideale, ogni cosa occupa una posizione facilmente raggiungibile, ben valorizzata e illuminata. I tester, ben tenuti, sono tutti presenti, anche quelli dei prodotti esauriti, magari con un'etichetta che lo indichi. E la pulizia regna sovrana.5) Quanto sono importanti i campioncini? Ove per campioncini in questo caso intendo una jar con un po’ di quel prodotto che vorrei acquistare, ma non sono ancora sicura.
Ho trovato il mio fondotinta perfetto proprio grazie alla possibilità che ho avuto di provarlo per più di un'applicazione. Munirsi di jar vuote ed offrire campioni di prodotto è una mossa intelligente, che purtroppo viene sottovalutata dalla maggior parte delle profumerie. 6) Quanto è importante per te che un tester venga pulito prima che il cliente lo indossi?
E' raro che io provi o mi faccia applicare sul viso un prodotto. Sono molto schizzinosa, troppo forse, e, per ciò che ho detto sopra, i tester impolverati o impiastricciati mi fanno letteralmente schifo.Le poche volte che è capitato, solo da MAC in effetti, il tester è stato sempre pulito prima dell'utilizzo, ed è per me fondamentale.7) Cosa ti aspetti da una shopping experience in profumeria? Cosa ti conquista e ti invoglia a tornare in una profumeria piuttosto che in un’altra?
Il tempo che trascorro in una profumeria deve essere piacevole, spensierato, deve offrirmi l'opportunità di trovare ciò che cerco senza troppa fatica.Quando ciò accade, non vedo l'ora di tornarci. 8) Preferisci andare fisicamente in profumeria o fare i tuoi acquisti online? In entrambi i casi, spiega perché preferisci una alternativa all’altra.
Io preferisco fare shopping sempre e comunque, in qualsiasi luogo ed in qualsiasi modo!Detto ciò, toccare con mano, vedere, annusare dal vivo sono cose decisamente più appaganti rispetto a scorrere la rotellina del mouse su e giù. In più la soddisfazione è immediata: con la mia bustina tra le braccia ed il sorriso da bimba me ne torno a casa impaziente di iniziare a provare tutte le cose. Quando acquisto on line, l'euforia svanisce subito dopo, quando realizzo di dover aspettare l'amatissimo e odiatissimo corriere.Spesso però l'acquisto in rete si rende indispensabile, considerando che qui, nel terzo mondo cosmetico, si trova nulla e poco.9) Ritieni importante la presenza di una fidelity card nella profumeria da te scelta? Quali benefit o servizi aggiunti vorresti avere oltre agli sconti e alle promo periodiche?
Ho dovuto comprare un porta fidelity card. E ho detto tutto.Apprezzo particolarmente le carte che ti permettono di accedere ad offerte esclusive e ad una raccolta punti che non sia esagerata, come quelle del tipo 1000€ = 1 punto e 1000 punti = 1€ di sconto su una spesa di 2000€ (sì COIN ce l'ho con te). Inoltre mi piace molto quando vengo avvertita tramite sms di offerte speciali, sconti o promozioni. Mi piacerebbe che anche gli store on line facessero fidelity card virtuali, per premiare il cliente abituale.10) Da 1 a 10 quanto trovi preparato il personale di vendita nelle profumerie che frequenti?
Purtroppo le profumerie che frequento sono quelle presenti qui, poche e molto poco assortite, anche quando si parla di catene rinomate diffuse a livello nazionale e anche mondiale. La preparazione che riscontro è spesso davvero scarsa e la cosa è alquanto frustrante.Il discorso è assolutamente diverso quando invece si tratta di bioprofumerie, in cui puntualmente trovo personale preparatissimo ed entusiasta.Potete leggere QUI e QUI due esperienze davvero molto positive.BonusAggiungi le ulteriori tue osservazioni che ritieni importanti e che non sono state rilevate dalle domande precedenti.
/
TaggoPatrizia di LA is My DreamGiulia di Spendi&SpandiFederica Didica MakeupE per voi? Come dovrebbe essere la profumeria ideale?Alla prossima,TAG: Profumeria Ideale

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines