Magazine Architettura e Design

Tagliatelle o linguine al caviale

Da Metamorphose
TAGLIATELLE O LINGUINE AL CAVIALEIl caviale si apprezza in purezza, dato il pregio, il costo e il fine aroma; cucinare con il caviale è sconsigliabile e non permette di gustarlo appieno, ma può essere accostato, in piatti freddi o leggermente tiepidi, ad amidi dal sapore leggero quali quelli delle patate, del riso e della pasta (è celebre la preparazione di Gualtiero Marchesi con gli spaghetti).TAGLIATELLE O LINGUINE AL CAVIALETradizionalmente si accompagna con Champagne o Vodka ben ghiacciata. Il caviale andrebbe consumato il giorno stesso in cui viene aperto; se questo non fosse possibile, ricoprirlo con pellicola, appoggiandola sopra in modo da evitare il più possibile il contatto con l'aria e mettere in frigo immergendo il contenitore nel ghiaccio.Non va assolutamente surgelato per non alterarne la consistenza e l'integrità dei grani.INGREDIENTI- linguine o tagliatelle- 1 cipolla- una noce di burro- 50 ml di vino bianco secco o prosecco- un vasetto di caviale nero- panna da cucina- sale q.b.PREPARAZIONEIn una padella fate rosolare la cipolla con il burro. Poi aggiungete un bicchiere di prosecco o di vino bianco e coprite la padella con un coperchio e lasciate cuocere per circa 8/10 minuti. Nel frattempo cuocete le linguine o le tagliatelle in acqua salata.Un minuto prima di scolare la pasta aggiungete, nella padella dove avete fatto sfumare il prosecco (o vino bianco), il caviale e la panna. Una volta scolata la pasta, fatela saltare in padella per far amalgamare tutto. State attenti a non far asciugare troppo il condimento.Buon appetito!!!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :