Magazine Gossip

Tale e Quale Show: cast promosso solo a metà

Creato il 05 settembre 2014 da Mysterics
Tale e Quale Show: cast promosso solo a metàQuesto mese cominciano due programmi che hanno fatto faville l’anno scorso, in termini d’ascolti ma soprattutto di qualità e apprezzamento. Il primo, Pechino Express, comincerà domenica prossima su Rai 2, mentre il secondo, Tale e Quale Show, comincerà a fine mese. Per entrambe le trasmissioni, dopo mesi e mesi di toto-candidati, tra illazioni e speranze, sono stati svelati i cast.
Per l’adventure show, condotto sempre da Costantino Della Gherardesca ci sono coppie che potrebbero essere da standing ovation. Tra la Celentano (sperando sia acida come ad Amici anche nella vita privata), La Pina (sperando sia sboccata come in radio) ed Eva Grimaldi (sperando sia svampita come da a vedere peggio della Marini) potremmo avere delle grosse sorprese. Vedremo questa domenica cosa ci riserveranno e chi sarà l’erede della Marchesa che farà lo show.
Per il talent show, invece, il cast è stato appena confermato con un cambio di concorrente all’ultimo minuto.  Notiziona delle notizione, dopo anni di richieste e petizioni on line dalla rete intera, con sommosse popolari e richieste in carta bollata a Carlo Conti, finalmente è stato selezionato il Valerione Scanu che lo fa in tutti i luoghi e tutti i laghi. Adesso che ha raggiunto lo scopo, come minimo ci deve regalare una perla di trashume a settimana. Non accetto scuse!Altra punta di diamante della scuderia Conti viene dalla conferma della regina del gossip poraccio, Raffaella Fico. Fatte le prove come cantante col singolo flop Rush, la bella figheira avrà finalmente la possibilità di mostrare al grande pubblico che oltre alle zinne c’è di più. Ma soprattutto potrà meritarsi e sudarsi la pagnotta come un starlette qualunque, senza dover ogni tre per due ricorrere alla polemica in esclusiva con l’ex famoso. È già partito il countdown per vederla duettare con Valerione.
A completare il cast, anche se a noi ci hanno già saziato questi due nomi, troviamo per il versante maschile la new entry Pino Insegno che dovrà essere il nuovo Cirilli (ridicolo e goffo con la battuta pronta), il redivivo Alessandro Greco (riesumato non si sa da dove ma che sicuramente sarà la rivelazione dello show vista la sua bravura nelle imitazioni), il pacifico e mai polemico Luca Barbareschi (che da qui alla fine della stagione sicuramente si menerà con qualcuno, bisogna solo capire chi), il morto e sepolto vincitore della seconda stagione di X Factor Matteo Becucci (che ha venduto nella sua carriera meno copie di me con i suoi tre album pubblicati) e il cantante da un disco l’anno negli anni ’70 Gianni Nazzaro (bisogna raccattare pure il pubblico delle vecchie decrepite). Unico difetto del cast maschile è che non c’è il bonazzo di turno. Grave pecca!
Sul versante femminile invece, oltre alla già citata Fico, sono state confermate la donna soprammobile Rita Forte (col suo pianoforte e piante incorporate direttamente dal Tappeto Volante), l’attrice cantante tuttofare Serena Rossi (insipida come poche), l’ex silurata di lusso Veronica Maya (se ne poteva stare a casa), la gnagna Roberta Giarrusso (che dopo aver mostrato ogni centimetro del suo corpo adesso magari ci mostrerà un briciolo di talento) e l’attrice comica Michela Andreozzi. Francamente mi aspettavo la Valeriona Nazionale, anche perchè senza di lei il cast femminile perde punti a valanga. Troppe gnagne (rispetto agli uomini) e pochi nomi forti come per gli uomini. Tutto mi sa che ricadrà sulle tettespalle della sora Fico. Cast promosso solo a metà.
Altra pecca è la giuria. Alla quarta stagione se proprio non vuoi tirar via uno dei tre giudici (effettivamente è perfetto il trittico De Sica-Goggi-Lippi) io ne avrei aggiunto un quarto, magari proprio la Cuccarini che poteva ritornare a farci qualche balletto tra un voto ed un altro. Si spera che almeno quest’anno, per quanto sia simpatico nella sua ridicolaggine, ci risparmieranno Gabriele Cirilli. Anche perchè, a parte promuoverlo giurato, ha già fatto tutto quello che c’era da fare…

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog