Magazine Racconti

Teaser - I K'Thor

Da Lerigo Onofrio Ligure @LerigoOLigure
NOME: K’Thor, Mentali
PIANDETA NATALE: Hoo’Er’O
COLONIE: Al’sha’n, le altre sono state abbandonate.
CAPITALE: Mindhole
LEADER: Mente F’Rix
FORMA DI GOVERNO: Oligarchia
POPOLAZIONE: 1.000.000.000~
Teaser - I K'Thor
CENTRO D’ANALISI OPERATIVA, DATABASE CONOSCITIVO:
I K’Thor si considerano originari di Hoo’Er’O, anche se il pianeta appare fin troppo giovane per una civiltà cosi antica. Snelli e dinoccolati, i maschi K’Thor possono raggiungere anche i due metri e mezzo d’altezza, mentre le femmine difficilmente superano il metro e ottanta, questa disparità fisica viene accentuata nelle capacità psioniche proprie solo dei maschi della loro razza. Simile condizione estromette di fatto le femmine da qualsiasi attività che non comporti la riproduzione e salvo rarissimi casi, il destino delle femmine non viene preso neanche in considerazione.Organizzati in tribù, gli antichi K’Thor avevano strutturato i loro governi in famiglie patriarcali, spesso ricorrendo a manovre politiche capaci di coinvolgere anche interi rami della tribù pur di raggiungere il proprio obiettivo. Non si conosce il reale numero delle tribù, dai dati sembra che fossero nell’ordine delle cinquanta, sparse su tutto il pianeta, alcune piccole come famiglie, altre grandi quanto stati.L’alleanza di due delle più potenti tribù provocò una guerra che si concluse con l’istituzione dell’attuale Consiglio K’Thor, composto dalle tribù più importanti e da un capo eletto a vita chiamato Mente, il tutto regolato da un’istituzione super partes che in seguito divenne l’attuale scuola della Tradizione.La fine delle ostilità tra le tribù coincise con la più profonda rivoluzione scientifica e sociale affrontata dai K’Thor stessi.La scoperta del dispositivo per il teletrasporto (L’Ral) annullò l’invecchiamento cellulare, garantendo ai K’Thor più anziani di ringiovanire e di vivere per sempre. Nel giro di un secolo gli effetti del L’Ral trasformarono la società: il Consiglio si trovò a dover affrontare un’esplosione demografica senza paragoni, venne quindi introdotto un controllo delle nascite, mentre diventò sempre più frequente l’assassinio dei propri famigliari al fine di crearsi una posizione di predominio nelle tribù.La conseguente nascita di metropoli come Mindhole favorì la mescolanza delle tribù, le quali persero le proprie identità, infiacchite da una sempre più rapida ascesa delle attuali scuole che compongono il Consiglio: vere e proprie caste in cui i K’Thor si identificano, legandosi tra loro secondo una rigida gerarchia militare e sociale che vede nel Gran Maestro il suo massimo rappresentante.Con l’avvento delle scuole si ebbe un’evoluzione del Consiglio K’Thor, che vedeva le scuole principali più il Tempio Oscuro, riunite sotto il controllo della Mente di Hoo’Er’O e la scuola della Tradizione come garanzia di equità. I poteri legislativo ed esecutivo vennero dunque assegnati al Consiglio e alla Mente, quello giudiziario rimase alle singole scuole per gli eventi interni e alla Tradizione per tutto ciò che riguardava la società civile. Tale composizione di governo è arrivata fino ai giorni nostri, con relativa staticità.Benché le scuole siano entità singole e indipendenti, durante il periodo di maggior espansione dell’impero interplanetario c’era enorme collaborazione e le varie alleanze tra i Grandi Maestri hanno sempre portato prosperità e buona amministrazione nei pianeti colonizzati.L’età imperiale, nata sotto l’egida della Mente M’Lnu, fu il periodo più fiorente della civiltà: imponenti torri vennero erette nella capitale e nel giro di pochi millenni l’intero Hoo’Er’O cambiò faccia, terraformato a piacere dai suoi stessi abitanti nella forma in cui lo si vede oggi. L’espansione dell’impero subì una notevole spinta dalla nascita della scuola dell’Aviazione, che portò a sei il numero delle scuole nel Consiglio. Nel giro di pochi secoli le flotte spaziali portarono l’impero a migliaia di anni luce dalla madre patria, mentre il processo di terraforming rendeva abitabili pianeti inospitali.Tale espansione favorì la crescita demografica e la forza delle scuole stesse, a cui venivano assegnati pianeti in proporzione all’influenza nel Consiglio K’Thor. All’apogeo dell’impero le cinquanta colonie K’Thor potevano vantare una ricchezza senza paragoni e le scuole regnavano incontrastate su interi sistemi stellari, alimentando le lotte intestine all’interno dei propri ranghi senza tuttavia inficiare la leadership dei Grandi Maestri e del Consiglio.Tuttavia le enormi spese di terraforming e la costante minaccia di tradimenti all’interno delle scuole portarono in breve tempo alla stagnazione e complice la distanza tra le colonie, all’impoverimento della cultura, l’impero che per millenni aveva regnato incontrastato si trovava immobile e statico.La rivolta di Al’sha’n e la successiva caduta della scuola delle Lame nel sistema portano dissidi all’interno del Consiglio e all’omicidio della Mente M’Lnu, sostituito da suo figlio T’Lnu. Tali eventi segnarono di fatto la fine dell’età imperiale e l’inizio di un declino che portò le scuole a nuove lotte interne.Indebolito dalle lotte e infiacchito da rotte commerciali sempre meno affidabili, l’impero si sgretolò nel giro di qualche secolo e molti sistemi periferici vennero abbandonati in favore di centri nevralgici e della madre patria. Sotto la guida di T’Lnu le scuole tornarono a tessere alleanze per combattersi tra loro, molti Grandi Maestri si susseguirono con repentini cambi di potere e tale comportamento rese l’impero insensibile all’avvento dei Mutanti.La caduta delle colonie più remote non scosse affatto il Consiglio, né le scuole coinvolte nelle disfatte, ma l’arrivo degli invasori sulla prospera colonia di J’aa’Ol ottenne l’attenzione necessaria a far coalizzare tre delle più importanti scuole con l’obiettivo di respingere un nemico considerato fiacco e poco organizzato.Purtroppo per le scuole coinvolte e per l’intero Consiglio, la campagna di J’aa’Ol risultò più difficoltosa di quanto preventivato, provando le scuole impegnate e decretando il declino della scuola del commercio, privata della sua più ricca roccaforte e dell’appoggio del Tempio Oscuro. Proprio mentre le ultime città di J’aa’Ol cadevano preda degli invasori, J’Lnu, figlio di T’Lnu uccise suo padre prendendone il posto come Mente, destabilizzando ancora di più il Consiglio e impegnando le scuole in una ennesima lotta intestina, costrette ad abbandonare le ultime colonie alla mercé degli invasori.Quando l’invasione raggiunse Hoo’Er’O, dell’impero K’Thor creato da M’Lnu non c’era più traccia, la caduta delle scuole e della civiltà fu inevitabile e persino la Tradizione fu costretta a imbracciare le armi per difendere un pianeta provato da millenni di sfruttamento. In un Consiglio ancora diffidente l’alleanza delle tre scuole più antiche (Adepti della Mente, Tempio Oscuro e Lame) cercò di restaurare l’antico ordine e deporre J’Lnu, senza tuttavia trovare consensi tra la popolazione o nella scuola della Tradizione.Solo l’arrivo della XCS Xatra cambiò le sorti di una guerra di logoramento durata più di un secolo: le forze congiunte delle scuole progressiste e dei coloni xatrani riuscirono a ricacciare il nemico e porre fino all’assedio dei Mutanti sul pianeta madre K’Thor. Tale vittoria garantì una nuova coesione tra le scuole del Consiglio e l’elezione di una nuova Mente al posto di J’Lnu.Tornati a prosperare e forti della loro tecnologia più avanzata i K’Thor hanno strappato molti accordi agli xatrani, la costante minaccia di una nuova invasione ha mantenuto il Consiglio unito garantendo ai Grandi Maestri un potere stabile fin dal 2 ACF.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines