Magazine Diario personale

Tema: Addio alle braccia di Catherine

Da Svolgimento @svolgimento
Tema: Addio alle braccia di CatherineSez. Mi sono innamorato di te perchéSvolgimento
"il post vuole essere una continuazione ideale dell'opera a cui si ispira, ne riprende perciò alcune tematiche, rielaborandole in modo personale"1.Tema: Addio alle braccia di CatherinePartiamo da dove finiva quella mia storia. Allora saluto la statua. Ghiaccio sottile sotto i piedi. Sento che il gelo  sale su per la schiena. Sale invece di scendere, sfidando le leggi di gravità. Mi ritorna persino un po’ di  fame. Prosciutto, uova e birra non mi sono bastate prima. Non dovrei nemmeno pensarle queste cose di fronte alla statua. Considero che di tutto la colpa è di quel fagotto con dentro  il coniglio scuoiato di fresco, che il dottore mi ha mostrato nel corridoio, quasi con orgoglio. Ci penso senza partecipazione, come un dato statistico. Me ne vado dopo un po’, l’ho già detto. Esco dall’ospedale e torno a piedi in albergo nella pioggia. Lungo il tragitto continuo ad aver paura dei numeri sopra il due. Rivedo sempre davanti agli occhi quel maledetto quadrante. Risento le parole di Catherine.  Dammi, dammi.  Sguardo basso, ripeto a voce alta, camminando veloce con le mani in tasca,  il mio mantra. E  se morisse? ma è morta e se morisse?  ti dico che è morta ma se morisse?  tagliati la barba piuttosto, a che ti serve ormai e se morisse per questo?  Qualcuno si volta, non ci faccio caso. La tragedia è mia, mica loro. Incredibilmente, data l’ora, trovo in albergo il barbiere che ancora sfaccenda, con uno straccio in mano. Gli dico se mi fa la barba. Mi esce un ghigno, non una voce credibile.“A quest’ora?”, fa lui.“Qualcosa in contrario?”, riprendo la mia baldanza.“Ci mancherebbe, il cliente ha sempre ragione, ma adesso mi sembra un po’ tardi.Nella notte la barba ricresce.”, dice lui, non senza una certa logica.Questo però è un momento che non contempla la logica, penso tra me.Colpa del coniglio scuoiato di fresco che ha distrutto il mio amore.“Tu pensa a tagliarla, senza troppe domande.”“Lascio i baffi?,  chiede.“No, perché?”
2.Mi rade con delicatezza, in silenzio. Vorrei che affondasse la lama perpendicolare alla mia gola per lenire il dolore. Sta zitto ma si vede a miglia di distanza che non aspetta altro che far fluire il fiume di parole che cova dentro.“Conosci qualche puttana?”, chiedo all’improvviso, rompendo il silenzio.“Quelle che vuole, signore, cinesi e negre persino”, fa lui.Rimaniamo in silenzio, lui è perplesso.Mi ha visto con Catherine e lei era incinta. Si starà facendo mille domande.“Una puttana che sappia giocare a scacchi”, lo dico mentre lavora sulle basette. Mi guarda sempre più stupito.“Mi informo, signore”, risponde lui.3.“Continua. Falla crescere. Sarà divertente. Forse sarà cresciuta per il nuovo anno.”“Ora vuoi giocare agli scacchi?”“Preferirei giocare con te.”“No. Giochiamo agli scacchi.”“E dopo giochiamo?”“Sì.”“Bene.” Presi la scacchiera e misi a posto i pezzi. Fuori continuava a nevicare forte.ERNEST HEMINGWAY – ADDIO ALLE ARMI  MONDADORI 1959PAG. 297 (traduzione Fernanda Pivano)Antonio Prenna

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Tema : Approcci di ricerca

    Tema Approcci ricerca

    Svolgimento Benché due ragazzi avessero immaginato un presente diverso adesso passeggiano lungo il parco con l’aria frizzante il cielo azzurrino e le prime... Leggere il seguito

    Da  Svolgimento
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • Tema: L'obbedienza

    Tema: L'obbedienza

    SvolgimentoAveva deciso di entrare in convento che non aveva neanche diciannove anni. Raccolse tutto il coraggio e comunicò la decisione ai suoi; la madre si... Leggere il seguito

    Da  Svolgimento
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • Tema: Una vittoria importante

    Tema: vittoria importante

    SvolgimentoGodeva ancora dell’exploit. Avevano poco da agitarsi le due bambole sul palco. Lei aveva vinto la gara e i fotografi si accalcavano per catturare il... Leggere il seguito

    Da  Svolgimento
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • Tema: #Invisibili/VE

    Tema: #Invisibili/VE

    Speciale Sez. In ViaggioSvolgimentoAl di là di un lungo ponte, chiamato della Libertà, poggiata su grandi palafitte conficcate nel fango di una laguna, sorge... Leggere il seguito

    Da  Svolgimento
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • Tema: Parigi, appunti sconclusionati

    Tema: Parigi, appunti sconclusionati

    Sez. In ViaggioSvolgimentoHo chiesto le ferie a febbraio per avere speranza di riuscire ad avere il periodo che c’interessava; sono mesi che setacciamo la rete... Leggere il seguito

    Da  Svolgimento
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • Tema: Ciao, amore ciao!

    Tema: Ciao, amore ciao!

    Sez. In viaggioSvolgimento Quattordici anni passati insieme, quasi ogni giorno ricorrevo a te, ai tuoi servigi, non mancava occasione per portarti con me... Leggere il seguito

    Da  Svolgimento
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • Tema: Corfù

    Tema: Corfù

    Sez. In viaggioSvolgimentoSotto una luce si guarda la mano destra e ci sputa sopra, poi con l'altra prova a togliere gli ultimi residui ancora visibili... Leggere il seguito

    Da  Svolgimento
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI, DA CLASSIFICARE