Magazine Internet

Testare la velocità di avvio di windows

Da Giardiniblog @GiardiniBlog

Testare la velocità di avvio e spegnimento di windows, può essere un buon metro di giudizio delle prestazioni del vostro computer, che può essere influenzato da vari fattori, tra cui la pulizia del vostro sistema operativo, la quantità e la pesantezza dei programmi in avvio, ma escluso questo, il risultato dipende dalla bontà (potenza) dei vostri componenti hardware, in questo caso i risultati vengono influenzati dal componente che fa da collo di bottiglia, nella maggior parte dei casi l’harddisk, e in secondo luogo la potenza del processore e la velocità della ram. Il tutto si traduce in una quantità di secondi, che può variare di parecchio, dai 15 secondi, a anche svariati minuti.

E’ normale, che computer dotati di componenti di ultima generazione, come un hardisk ssd, un processore core i7, e ram ad alta frequenze con tempi di accesso bassi, una scheda madre da buone prestazioni, possono far variare di molto questi risultati, mentre altri componenti influiscono poco e niente, vedi scheda video!

test velocita avvio windows

Il programma utilizzato per testare la velocità di avvio e di windows è Bootracer, un programma gratuito, di utilizzo semplicissimo, che una volta installato, cliccando su Race it, riavvia il vostro computer e testa la velocità di :

  • Logon, ossia tempo di chiusura di windows
  • Tempo per accedere al Desktop con tutti i programmi caricati

Nel mio caso, i tempi sono un pò penosi, visto il numero di programmi in avvio di base, e l’hardware non proprio recentissimo.

I risultati ottenuti sono 24 secondi per il logon, e 1 minuto e 6 secondi per l’avvio con tutti i programmi caricati.

Se volete postate i vostri risultati magari incollando il link di uno screenshot, vediamo chi ottiene il risultato migliore!

Qui sotto trovate un video che vi illustra come installare il programma, e una prova di bootracer!

Potete scaricare il programma qui : Bootracer download 1,0 MB


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines