Magazine Lifestyle

“The Halkin”, se lo charme londinese è made in Italy.

Creato il 02 giugno 2014 da Lilianaadamo

Liliana Adamo da Luxuryonline.

“The Halkin”, se lo charme londinese è made in Italy.“The Halkin”, se lo charme londinese è made in Italy.“The Halkin”, se lo charme londinese è made in Italy.“The Halkin”, se lo charme londinese è made in Italy.

L’albergo di maggior charme nel quartiere del West End londinese. Scenografie di raffinatezza e stile che hanno visto la partecipazione di Giorgio Armani e un pool di designer italiani.

La Grecia antica, l’Oriente e l’Italia si mescolano per ottenere una sola tendenza creata sulla purezza del design e sull’idea di un’eleganza senza tempo, né voglia d’ostentazione. Nel sobborgo di Belgravia,  tra i più titolati dei quartieri londinesi, con i suoi condomini ottocenteschi in mattoncini rossi, la parata bianca delle ambasciate di mezzo mondo e i languidi giardini di Belgrave Square, The Halkin è un moderno grand hotel a cinque piani che sorprende per la sua facciata austera, in puro stile “british”, mentre all’interno si celano elementi tratti dalla filosofia degli atomisti e suggestioni orientali, italiane, perfino greche.

“The Halkin”, se lo charme londinese è made in Italy.
“The Halkin”, se lo charme londinese è made in Italy.
“The Halkin”, se lo charme londinese è made in Italy.

Così come i cinque colori che compongono l’Halkin incarnano ciascuno, i cinque principi del cosmo: acqua, aria, fuoco, terra, cielo e s’inseriscono nelle quarantuno camere, tratteggiandone gli arredi e i complementi. Tranne le preziose sete cinesi tutto ricorda lo stile italiano, dai mobili alle suppellettili, dai marmi alle arti musive, ai particolari in radica.

Lo stilista Giorgio Armani, oltre ad aver partecipato al progetto e disegnato le uniformi dello staff, possiede una quota dell’albergo, di proprietà giapponese, inaugurato nell’aprile del 1991, dopo un investimento pari a 25 milioni di sterline. Lo stile italiano si ripete nel ristorante che si apre di fianco alla luminosa lobby, ravvivata da eleganti sofà di pelle blu elettrico.

“The Halkin”, se lo charme londinese è made in Italy.
“The Halkin”, se lo charme londinese è made in Italy.
“The Halkin”, se lo charme londinese è made in Italy.

Questo è il luogo giusto, nel cuore di Londra, per gustare un vero risotto allo zafferano e un’autentica cotoletta alla milanese, d’altronde la maestria degli chef proviene direttamente dalla grande scuola culinaria di Gualtiero Marchesi e il ristorante, il migliore della City, è l’unico che si fregia della famosa stella Michelin per sfatare il concetto che, nella capitale inglese, non esistono autorevoli menù doc italiani. Generosi e creativi primi piatti si alternano alle numerose specialità di carne e di pesce in crosta, ai ricercati, curatissimi dessert.

“The Halkin”, se lo charme londinese è made in Italy.
“The Halkin”, se lo charme londinese è made in Italy.
“The Halkin”, se lo charme londinese è made in Italy.
“The Halkin”, se lo charme londinese è made in Italy.

Non è raro incontrarvi Bono, leader degli U2, mentre centellina del buon vino, come non è raro imbattersi in esponenti della politica e dello spettacolo nella sala decorata dalla tela di Hsiao Chin.

“The Halkin”, se lo charme londinese è made in Italy.
“The Halkin”, se lo charme londinese è made in Italy.
“The Halkin”, se lo charme londinese è made in Italy.

Super premiato come uno dei più rinomati dell’intero Regno Unito, The Halkin Hotel si trova a pochi minuti da Belgrave Square e da Buckingham Palace,  in una strada tranquilla e silenziosa, ma non dista molto da Harrods, all’angolo di Knights bridge, il più eletto tra i grandi magazzini, dove si trovano ancora le “Food Halls”, i sette reparti dedicati alla migliore gastronomia britannica.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Made in Italy by Google

    Made Italy Google

    ARSENALE CREATIVOEconomia digitale e Made in Italy più vicine che mai. Fra le eccellenze del Bel Paese il corallo di trapani, il cappello di paglia di Signa,... Leggere il seguito

    Da  Arscreativo
    CULTURA, LIFESTYLE
  • Glare : 100% made in italy

    Glare 100% made italy

    Se c'è una cosa che amo fare , quando gli impegni me lo consentono , è quella di girovagare su Internet e lasciarmi ispirare. Per il mestiere che faccio ( la... Leggere il seguito

    Da  Becomingtrendy
    LIFESTYLE, MODA E TREND
  • Eb 110 made in italy

    made italy

    Macchine di questo calibro non devono passare nel dimenticatoio motoristico! Mi sono sempre chiesto come mai di quest'auto se ne è parlato poco... Bhe oggi la... Leggere il seguito

    Da  Tvr002
    LIFESTYLE, PASSIONE MOTORI
  • DueDilatte|Social Look Book : I LOVE ITALY

    DueDilatte|Social Look Book LOVE ITALY

    Quando un marchio mi piace … mi piace davvero, ve ne accorgete anche dal fatto che non passa come una meteora sul mio blog ma ritorna ciclicamente. Ricordate... Leggere il seguito

    Da  Smilingischic
    LIFESTYLE, MODA E TREND
  • Il Made in Italy di Paula Cademartori

    Made Italy Paula Cademartori

    Una borsa è per sempre.Quelle di Paula Cademartori sono uniche, sofisticate e speciali come lei.Una designer di origini italo-brasiliane che negli ultimi anni s... Leggere il seguito

    Da  Silcre
    CUCINA, LIFESTYLE, MODA E TREND
  • La grande bellezza: orgoglio made in italy

    grande bellezza: orgoglio made italy

    Quindici anni dopo “La vita è bella” di Benigni, Paolo Sorrentino ha vinto l’oscar con “La grande bellezza”, dando grande valore al cinema italiano. Leggere il seguito

    Da  Ilnazionale
    ATTUALITÀ, DA CLASSIFICARE