Magazine Attualità

THE RENZI SHOW #leopolda #congressopd #matteorenzi

Creato il 27 ottobre 2013 da Albertomax @albertomassazza

renziNon dire gatto se non ce l’hai nel sacco: devo proprio essere messo male per affidarmi a un proverbio del buon vecchio Trap per trovare un po’ di speranza, affinchè questa vittoria annunciata di Renzi non vada in porto. Perchè non mi va proprio di pensare che dopo vent’anni di berlusconismo si possa  accettare un ventennio di renzismo. Intendiamoci: Renzi non avrebbe difficoltà a governare meglio di Berlusconi, data la sua maggiore aderenza alla realtà, l’assenza di grossi problemi giudiziari e il non essere direttamente coinvolto in conflitti di interesse, ma di sicuro non ci si può aspettare da lui l’effettivo compiersi della millantata rivoluzione, anzi rivoluzioncina. E già, perché i toni si vanno addolcendo e dalla rottamazione epocale che doveva rivoltare l’Italia come un calzino si è passati appunto a una rivoluzioncina: un po’ meno burocrazia, un po’ meno privilegi (ma non l’obbrobrio dei privilegi dei tanti cerchi magici italiani, piuttosto si andrà a colpire i piccoli privilegi guadagnati sul campo). Non sarà certo il principe del super cerchio magico a fare piazza pulita del sistema di vassallaggio che regge la società italiana.

La kermesse pop della Leopolda dimostra una volta di più la capacità comunicativa di Renzi, abilmente sfruttata dai suoi strateghi. Ciò che continua a latitare è la profondità analitica necessaria a una svolta politica seria e non di facciata. Ma si sa, gli italiani non amano faticare coi ragionamenti, non amano trovare le discrepanze insite in un grande innovatore che non riesce ad andare oltre alla riproposizione di icone vintage (la vespa, Bartali ecc.); non amano fare le pulci alla sbandierata partecipazione, filtrata meticolosamente dal cerchio magico, all’insegna dell’uno vale uno e ognuno dei prescelti apostoli partecipanti vale quattro minuti, con l’enfant prodige sul suo tavolo già presidenziale a fissare inflessibile la clessidra; non amano trovare il pelo nell’uovo dei contenuti trattati col gioco di ruolo dei tavoli tematici. Gli italiani non amano verificare se i propositi di buona politica del grande innovatore siano stati confermati dal buon governo della città e della provincia di cui è  sindaco ed è stato presidente. Basterebbe questo per ridimensionare l’appeal popolare di Renzi, ma gli italiani, una volta individuato il nuovo Deus ex machina, chiudono occhi ed orecchi pur di non infrangere i loro qualunquistici sogni. Ci vorrebbe un miracolo a sinistra per evitare che questa fiction pantomimica della partecipazione e della buona politica, questo show business all’americana diventi l’orizzonte unico del prossimo ventennio italiano.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Renzi chi?

    Renzi chi?

    Renzi-Fonzie secondo Luca Peruzzi Esiste una diffusa consapevolezza del mero carattere di marketing politico dell'operazione Renzi (un nuovo conduttore del... Leggere il seguito

    Da  Veritaedemocrazia
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Renzi visto da Bruxelles

    Renzi visto Bruxelles

    Pubblicato da Mathias Mougoué “Dinamico, ambizioso, assettato di potere”. Così le varie testate che ruotano... Leggere il seguito

    Da  Webnewsman
    ATTUALITÀ, POLITICA, SOCIETÀ
  • Renzi contro Matteo

    Renzi contro Matteo

    In principio era lo statuto del PD;diceva che chi diventava Segretario del partito sarebbe poi stato automaticamente e di diritto anche il candidato premier,... Leggere il seguito

    Da  Pdarcore
    POLITICA, POLITICA ITALIA
  • “Irresistibile” Renzi

    “Irresistibile” Renzi

    Anna Lombroso per il SimplicissimusProprio nei giorni nei quale è obbligatorio ricordare e adirarsi per la ferita ancora aperta della strage sant’Anna di... Leggere il seguito

    Da  Albertocapece
    POLITICA, SOCIETÀ
  • Il fu Matteo Renzi

    Matteo Renzi

    Nel cuore dell’estate politica, quest’anno meno piatta del solito, si consuma un invecchiamento precoce: la decomposizione carsimatica di Matteo Renzi. Leggere il seguito

    Da  Giulianoguzzo
    OPINIONI, SOCIETÀ
  • Renzi sarà lei

    Renzi sarà

    Cioè fatemi capire … supponiamo che abbia dato il mio voto al Pd perché la notte prima delle elezioni mi è apparsa la Madonna di Fatima a riverlarmi che,... Leggere il seguito

    Da  Albertocapece
    POLITICA, SOCIETÀ
  • Renzi, il “solito noto”

    Renzi, “solito noto”

    Contate su di meMentre il marito finge di usare la bicicletta (fino all’angolo dove è celata l’auto blu) perché fa politico vicino alla gggente, la moglie del... Leggere il seguito

    Da  Albertocapece
    POLITICA, SOCIETÀ