Magazine Cultura

The Social Network di David Fincher

Creato il 10 novembre 2010 da Robomana
The Social Network di David FincherTra due giorni arriverà nelle sale italiane The Social Network, a un mese dall'uscita americana e a una settimana dall'anteprima doppiata del Festival di Roma. Su questo blog ne avevo parlato qui, senza ancora averlo visto, prendendomela con l'uso arbitrario di un paio di aggettivi della lingua inglese e italiana. Ora che il film l'ho visto, e l'ho messo come testata qui sopra, ne parlo ancora, quasi sicuro che sarà ricordato come una delle opere-specchio dei nostri tempi. Un film, cioè, impotente di fronte alla nullità devastante della sua materia, che assorbe in un torrente di parole e in un intreccio inesistente l'inconsistenza materiale della rivoluzione di Facebook. Non è visivamente bello, non è narrativamente avvincente, per qualcuno magari sarà pure una gran palla. Ma proprio per queste ragioni, è un filmdellamadonna. E' un abisso dello sguardo cinematografico di fronte alla profondità inesistente di internet, mondo folle e inarrestabile come il guasto alle linee telefoniche impazzite di La scopa del sistema di Foster Wallace, che alla fine del libro inghiottivano le persone e le loro parole e le trasformavano in nulla, nella frase spezzata dell'ultima battuta incompleta del libro, in una parola assente e per questo totale, tutto e negazione della sua totalità (ed era il 1987 e quel genio anticipava di dieci anni il mondo che avremo tra le mani nei prossimi due secoli).
David Fincher ha saputo esprimere l'incertezza linguistica del cinema di fronte a una realtà pregnante e decisiva, di fronte all'immediatezza dei legami personali sul web 2.0 e una dimensione umana eppure inafferrabile che va oltre qualsiasi estetica del corpo o del correlativo oggettivo: internet è il tutto annullato, è l'assenza del corpo, è l'annullamento del corpo, così come Zuckerberg nel film mette in pratica l'annullamento delle sue amicizie reali, lui che è il pifferaio di Hamelin delle nostri legami sociali e invece è un uomo senza amici, una fascista contemporaneo indifferente al male e al proprio potere, come l'eroe senza qualità di Post mortem è un fascista del passato, vero ma non consapevole.
The Social Network è un film sull'assenza di tutto ciò che nella nostra  società consideriamo presente più di ogni altra cosa, è un aggiornamento delle fobie che dieci anni fa avevano prodotto Matrix, ma che ora  suonano ancora più sinistre perché favorite da torrenti inarrestabili di denaro e senza nemmeno la scappatoia rassicurante di un nemico da combattere.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • The Social Network – come è nato Facebook

    Social Network come nato Facebook

    L’importante è prepararsi a guardare The social network senza aspettarsi di scoprire chissà quali segreti (o peggio ancora aspettandosi di guardare un film su... Leggere il seguito

    Da  Soloparolesparse
    CINEMA, CULTURA
  • Recensione-THE SOCIAL NETWORK

    Recensione-THE SOCIAL NETWORK

    Ormai un pò tutti conoscono Facebook,il social Network più popolare del mondo ma,non tutti sanno chi è il suo creatore e come sia nata l'idea.Il film di David... Leggere il seguito

    Da  Www.mystyleasso88.blogspot.com
    CINEMA, CULTURA
  • Recensione the social network

    Recensione social network

    VOTO: 7.5 Locandina 'The Social Network' - Ti colleghi ad internet e la prima tappa fissa è andare su facebook, vai in un locale e senti persone parlare di... Leggere il seguito

    Da  Jeffsoftly
    CINEMA, CULTURA
  • The Social Network - David Fincher

    Social Network David Fincher

    Questo film è uno dei possibili candidati all'oscar? Ma non scherziamo! Il film è fatto bene (Fincher sa girare, e questo si sa! Leggere il seguito

    Da  Frank_manila
    CINEMA, CULTURA
  • The Social Network

    Social Network

    Qui su Best Movie la recensione/presentazione di The Social Network, che esce oggi.Ci sono due tipi di film tratti da storie vere: quelli come Unstoppable, che... Leggere il seguito

    Da  Jackragosa
    CINEMA, CULTURA
  • The Social Network

    Social Network

    Titolo: The Social NetworkAnno: 2010Regia: David FincherSoggetto: Ben Mezrich, "Miliardari per caso"Con:Jesse Eisenberg: Mark Zuckerberg Andrew Garfield: Eduard... Leggere il seguito

    Da  Greg Petrelli
    CINEMA, CULTURA
  • The Social Network

    Social Network

    Qual è una delle prime cose che la maggior parte di noi fa la mattina?Dopo esserci stiracchiati, aver sbadigliato a più non posso, ed aver fatto una capatina... Leggere il seguito

    Da  Valentinaariete
    CINEMA, CULTURA

Magazine