Magazine Informazione regionale

Uccisa la mente degli attentati a Parigi. Ecco chi è

Creato il 19 novembre 2015 da Vesuviolive

mente

Il procuratore francese ha confermato la morte di Abdelhamid Abaaoud nel blitz della polizia compiuto ieri nel quartiere di Saint Denis, a nord della capitale. A diffondere la notizia è Le Figaro.

I morti nell’operazione sono 3, infatti gli esami scientifici hanno confermato le anticipazioni date ieri. Il procuratore anti terrorismo francese Francois Molins, ha reso noto: “Il suo era il corpo che abbiamo trovato nell’edificio, crivellato di colpi”, mentre continuano invece le ricerche di Abdeslam Salah, il 7° attentatore.

Abdelhamid Abaaoud, considerato la mente del massacro di venerdì 13, ha fatto una carriera importante. Nei campi di addestramento dell’Isis è diventato Abu Omar Al Sussi, non soltanto tagliateste di ostaggi ma anche un addestratore, oggi insegna ai ragazzi occidentali che vengono in Siria ad imparare la Jihad.

Come riporta Il Mattino, in un’intervista rilasciata lo scorso anno a “Dabiq”, giornale propagandistico di Al Baghdadi, Abaaoud si è vantato di tutte le volte che è riuscito ad eludere i servizi occidentali, i controlli negli aeroporti, le barriere della polizia. Per gli inquirenti non ci sono dubbi: è lui l’organizzatore degli attentati di Parigi dopo Charlie.

Reda Hame, un jihadista francese interrogato l’11 agosto al suo ritorno dalla Siria, aveva raccontato di essere stato addestrato da Abaaoud a Raqqa e di aver ricevuto da lui una chiave USB con software per criptare le comunicazioni e 2.000 euro in contanti.

La sua missione, secondo quanto dichiarato da Reda, era colpire un obiettivo come per esempio “una sala concerti, come poi è drammaticamente avvenuto al Bataclan.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :