Magazine Cultura

Un accordo sulle donne che non piace alle donne.

Creato il 18 marzo 2014 da Libera E Forte @liberaeforte

quote-rosa-1-690x350

Sembrava che lo stallo fosse superato, e invece l’intesa di massima raggiunta nella maggioranza sulla parità di genere per l’elezione del Parlamento europeo non va proprio giù alle senatrici, che accusano i colleghi uomini di aver concluso un’alleanza misogina. Bollando come offensivo l’emendamento allo studio della commissione Affari costituzionali, che fissa a 2, di genere diverso, le preferenze per le elezioni dal 2019. Per le europee di maggio, invece, le preferenze sarebbero 3, di cui una di genere diverso. In pratica, se un elettore segnasse 3 preferenze dello stesso genere, il voto sarebbe nullo; ma se ne esprimesse 2 dello stesso genere, la scheda sarebbe valida.

“Potranno quindi esserci solo liste maschili”, ha sintetizzato la democratica De Giorgi, che fa parte della delegazione dei diversi schieramenti – tranne Lega e Forza Italia, che ha comunque aderito all’iniziativa – ricevuta nel pomeriggio da Pietro Grasso. Anna Maria Bernini di Forza Italia ha detto di non nascondere qualche perplessità sull’impianto del testo, mentre Aldo Di Biagio di Per l’Italia ha definito l’accordo un inciucio.

“Spero che si trovino soluzioni soddisfacenti”, ha auspicato al termine dell’incontro il presidente del Senato. Ma l’iter del provvedimento, che non sembra piacere nemmeno a diversi senatori, potrebbe essere ancora accidentato. Il testo dovrebbe essere approvato domani dall’aula di Palazzo Madama, per poi passare alla Camera.

MC


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Un patrimonio da salvaguardare

    patrimonio salvaguardare

    Dall’inizio della crisi in Siria il patrimonio culturale nazionale è in pericoloLa Siria è la culla delle più antiche civiltà, ognuna delle quali ha lasciato... Leggere il seguito

    Da  Simone D'Angelo
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Creare un passato.

    Creare passato.

    Solo ultimamente, quando la scrittura è diventata parte integrante del mio quotidiano, ho voluto dare ai “miei personaggi” un passato cui fare riferimento. Leggere il seguito

    Da  Rvassallo
    CULTURA, DIARIO PERSONALE, SOCIETÀ
  • Mandela: un addenduma

    Mandela: addenduma

    Come si può mostrare simpatia per il responsabile del golpe cileno dell'11 settembre 1973? Come si può mostrare simpatia per una persona coinvolta a pieno titol... Leggere il seguito

    Da  Corradopenna
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Storia di un italiano

    Storia italiano

    Mussolini a spasso col suo autista e la piccola leonessaIl cucciolo di leonessa ha l’aria annoiata. Si chiama “Italia” e sta in grembo al suo padrone. Leggere il seguito

    Da  Casarrubea
    CULTURA, SOCIETÀ, STORIA E FILOSOFIA
  • Quanto vale un italiano?

    Quanto vale italiano?

    Abbiamo appreso, credo per la prima volta, in questi giorni che gli italiani si possono misurare per il reddito che producono. Leggere il seguito

    Da  Casarrubea
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Un vagone di quattrini

    vagone quattrini

    Mauro Moretti, amministratore delegato delle ferrovie dello stato, in una nota a margine di un convegno a cui ha partecipato ha attaccato la spending review... Leggere il seguito

    Da  Symbel
    POLITICA, SOCIETÀ, DA CLASSIFICARE
  • Un fotografo all’inferno!

    fotografo all’inferno!

    A fare il fotografo, Francisco Boix, detto Paco, aveva cominciato ben presto, prima ancora di imbracciare un fucile e combattere nella guerra civile spagnola. Leggere il seguito

    Da  Francosenia
    CULTURA, OPINIONI, SOCIETÀ