Magazine Informatica

Un computer delle dimensioni di una chiavetta. Ora esiste.

Creato il 12 maggio 2014 da Alessandro Nuvoloni @GestProcessi

Per la serie: se questa non è una meraviglia tecnologica, cosa può esserlo?

Da tempo si discute sul progressivo aumento di adozione che le persone stanno effettuando nei confronti dei tablet sempre più capaci di soppiantare – sotto determinate condizioni – i classici PC da tavolo ed anche quelli portatili. Ma di casi in cui si reinterpreti completamente il concetto di tablet PC, anche a rischio di snaturarne l’essenza, ce ne sono davvero pochi.

Ci ha pensato Dell che recentemente ha reso disponibile sul mercato Dell Wyse Cloud Connect, nome commerciale e definitivo di Dell Project Ophelia.  Tecnicamente è un Micro tablet Android con HDMI maschio e alimentazione da microUSB, senza schermo e delle dimensioni di una internet key – un dispositivo usb per collegare un PC ad internet mobile. La chiavetta PC è  ora in vendita sul sito americano (codice CS1A13) ha disponibilità immediata, ad un costo che si aggira intorno ai 120/130 euro. Non si vede ancora dalle nostre parti ma la distribuzione dovrebbe essere solo questione di giorni. È un progetto interessante, venduto ad un prezzo onesto, del quale non vedo l’ora di leggere i primi test.

L’azienda porta tre esempi di utilizzo: home office, chioschi multimediali o installazioni esterne, e thin client per scuole o biblioteche. Vengono consigliati anche dei monitor dai 20 pollici in su con supporto MHL (quindi con alimentazione da HDMI) e accessori Bluetooth da abbinare, ma a mio modesto avviso forse con un economico monitor touch screen e un’altrettanto economica tastiera wi-fi si corre davvero il rischio di realizzarsi un postazione home tanto affidabile quanto futuribbile :)

Torno all’inizio e rilancio: per la serie, se questa non è maraviglia tecnologica?

E chi lo sà?

Nel web già c’è qualche rumor che afferma un probabile eccesso di pionierismo del produttore di hardware di Round Rock (Texas). Per esempio, a questo blog potrete leggere un primo test che si rivela un pò scettico, anche se a mio avviso, per alcuni aspetti non molto attento a testarlo per gli effettivi scopi che il Wyse Cloud Connect si pone di avere.

E voi che ne pensate?

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :