Magazine

Un Elfo tra gli uccelli

Creato il 11 gennaio 2012 da Aletheelf @AleTheElf
gufo_elfoL'Elfo (clicca qui' per vedere le foto) è stato classificato per la prima volta da James Graham Cooper nel 1868. In principio questo piccolo rapace era conosciuto come gufo Whitney. Altri nomi che gli sono stati attribuiti sono "Texas Elf Owl", "Whitney Elf Owl". In Messico si chiama "Enano". Il Gufo Elfo è uno dei più piccoli al mondo(con i suoi 14,5 cm di lunghezza ed i suoi 36-44 grammi di peso! ) ed è caratteristico delle zone aride del sud-ovest degli Stati Uniti e del Messico. Vive soprattutto sui cactus giganti del deserto(cactus Saguaro), ma non disdegna platani, pini, noci, e anche i pali del telefono! Ha una testa rotonda senza ciuffi auricolari. Il piumaggio è in genere bruno-grigiastro, presentando macchie bianche sul ventre e cannella sulla faccia. Una striscia bianca irregolare scende lungo le piume scapolari, con irregolari macchie bianche che corrono lungo il bordo esterno delle ali quando sono ripiegate. Un singolare colletto bianco corre lungo la parte inferiore della nuca. Le ali sono relativamente lunghe, e la coda, corta, presenta una barratura composta da 3 a 5 strisce orizzontali con colorazione pallida. Le zampe e le gambe sembrano nude ma sono scarsamente coperte da piume ispide. Gli occhi sono giallo pallido e sono evidenziate da sottili sopracciglia biancastre. Il volo è abbastanza simile a quello del pipistrello, ma non è irregolare. Quando si trova in pericolo, l'Elfo nasconde se stesso coprendo le parti inferiori (più pallide) con un'ala . Se vengono catturati, i gufi elfi si fingono morti fino a quando il pericolo è passato . L'Elfo caccia principalmente piccole prede, perché i suoi piedi e artigli sono relativamente deboli. Praticamente tutte le sue prede sono invertebrati (scorpioni, cavallette, locuste, mantidi, larve di mosca, bruchi, millepiedi e cicale), anche se non disdegna qualche topo o qualche piccolo uccello. Raramente è stato visto cacciare lucertole o piccoli serpenti. Non fanno rumore quando si avvicinano alle loro prede: il suono del battito delle loro ali è infatti smorzato da piume che ammorbidiscono i bordi d'attacco delle ali stesse. Intorno ad Aprile, i maschi iniziano ad attrarre le femmine nelle vicinanze dei potenziali siti di nidificazione. Nelle notti di luna piena si chiamano continuamente per tutta la notte(clicca qui' per sentire il suo verso). La femmina sceglie il nido e comincia a dormire in esso prima di deporre le uova, per impedire l'occupazione del medesimo da parte di altri uccelli. Gli Elfi dipendono interamente dalle cavità che i picchi usano per nidificare, soprattutto in cactus e alberi a foglia caduca. L'ingresso del nido può essere situato ad un altezza che va da 3 a 10m dal suolo. In aprile o maggio, la femmina depone da 1 a 5 uova bianche. A differenza di altri gufi, la femmina può anche andare a caccia durante l'incubazione, lasciando il suo compagno ad incubare le uova durante la sua assenza. I giovani abbandonano il nido verso i 28-33 giorni. L'Elfo effettua una singola covata annuale, e il suo successo riproduttivo è il più alto di qualsiasi altro gufo Nord-Americano. L'alto tasso di successo è dovuto alla difficoltà che i predatori hanno nel raggiungere i nidi, in particolar modo quelli presenti sui cactus.
Riferimenti:
1)Johnsgard, Paul A. 1988 - "North American Owls: Biology and Natural History".
2)König, Weick and Becking. 1999 - "Owls: A Guide to the Owls of the World".
3)Long, Kim. 1998 - "Owls: A Wildlife Handbook ".


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Un foglio

    foglio

    Non c'è scritto niente, le parole una ad una sono volate via. Come una mano senza linee, come un fiore senza polline. E' un foglio bianco, un po' stropicciato,... Leggere il seguito

    Da  Catesinclair
    POESIE, TALENTI
  • Un abbraccio

    abbraccio

    , un cerchio dentro l'altro, la forza del metallo e la dolcezza della curva. Cerchi che si rincorrono, dal movimento alternato come onde... Un abbraccio che... Leggere il seguito

    Da  Beadsandtricks
    CREAZIONI, HOBBY, LIFESTYLE
  • Un saluto

    saluto

    ... Ah, quando per il cuore dell'uomo è mai stato meno di un tradimento seguire la corrente delle cose, arrendersi con grazia alla ragione e chinare il capo e... Leggere il seguito

    Da  Lara
    TALENTI
  • Un miraggio?

    miraggio?

    Neanche con l’aiuto della foto credo a quello che vedo!!! Mio figlio che legge!!! Un miraggio??? sembra vero, invece!! Non è mai stato facile far fare i... Leggere il seguito

    Da  Sabby
    MATERNITÀ, PER LEI
  • Un Titulo ...

    Titulo

    Statistiche di Milan-Inter 2-1... terza vittoria consecutiva nel derby e nuovo vantaggio (6-5) nelle Supercoppe di Lega sui presunti cugini. Leggere il seguito

    Da  Maxbasten
    CALCIO, SPORT
  • Un arrivederci...

    arrivederci...

    Ciao a tutti!Ho ricevuto via mail ed sms numerose "tiratine d'orecchio" per l'assenza prolungata dal blog, così ho deciso di ufficializzare il tutto:Alb Rose... Leggere il seguito

    Da  Albandrose
    LIFESTYLE
  • un inglese, un tedesco e un italiano

    In coda per l’ingresso agli Uffizi, una coda lunga, estenuante, di quelle che ti fanno passare la voglia delle gite culturali nei giorni in cui tutti fanno le... Leggere il seguito

    Da  Plus1gmt
    CULTURA, OPINIONI, SOCIETÀ