Magazine Cultura

Una immagine disarmata e gentile di uomo libero

Creato il 13 dicembre 2010 da Lucas
«[...] incerto e atroce fu il cammino di chiunque pensasse l'Italia, in questi anni. Pensasse, dico, un'Italia moralmente cosciente e buona, dopo l'incoscienza e malvagità vissute e sopportate per tanti secoli. Credendo che solo da una vita morale più profonda potesse procedere un'Italia più calma e più vera. Chi pensò, o almeno sognò, o seguì in ogni giudizio il realizzarsi di questa teoria – che la vita morale fa l'uomo, e l'uomo morale fa la nazione, e le nazioni sono io mondo, ed è bene che siano nazioni, mattoni della casa del mondo –, chi sognò, o pensò questo, visse una vita amare, incerta e terribile […] Sì, gli uomini, i paesi, le loro storie si fanno, si succedono in questa lotta continua, è vero; è una legge da cui non si scampa. Ma se una volta almeno, in tutto questo monotono farsi e disfarsi di stati e modi di vivere, una nuova immagine dell'uomo si facesse avanti, si facesse cultura nuova, nuovo uomo, allora noi avremmo davvero un nuovo inizio, una nuova porta del mondo. Ma che cos'è che muta, nella storia, se non l'assegnazione dei posti? Muta forse il posto? No, il posto è uguale – il posto, nei secoli, sembra restare il medesimo: il posto di chi usa, abusa, e soprattutto non comprende. Mai che esca da queste vicende e ribaltamenti di stato e di potere una immagine nuova dell'uomo, una immagine disarmata e gentile di uomo libero, di appartenente all'umanità. No, questo si spera sempre, e mai accade».
Anna Maria Ortese, Corpo celeste, Adelphi, Milano 1997 

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Una telefonata credibile 2

    «Ultimamente sono assediato dalle telefonate di ragazze che, convinte non so perché che io sia un giornalista, mi vogliono raccontare le loro notti con... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Una lettera aperta

    caro Giulio, ieri ho letto su Vibrisse la presentazione del libro di Demetrio Paolin, La tragedia negata (ho scaricato anche il pdf del libro, leggerò). A un... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • io e adinolfi. una faccia una panza

    L'appartamento puzzava di calzini sporchi scorregge e erba... Non vi preoccupate tu e la mamma ma da un momento all'altro potrebbero venirmi a prendere.Chi... Leggere il seguito

    Da  Cielosopramilano
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Una telefonata credibile

    Una volta ero più uggioso e pignolo. Adesso meno. Ma stamani non ho potuto fare a meno di telefonare alla sede della provincia, ufficio viabilità, per capire... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Una compilation da urlo

    Il bello della musica digitale è che si possono mischiare i generi, accostare stili, cantanti e cantautori che difficilmente si sarebbero potuti ascoltare in... Leggere il seguito

    Da  Mickpaolino
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Una candidatura

    Stasera da Lilli Gruber, a 8½, erano ospiti due amministratori pubblici veneti: Leonardo Muraro, presidente della provincia di Treviso; e Alessandra Moretti,... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Una proposta culturale

    proposta culturale

    Esimio Ministro per i Beni e le Attività Culturali,Le segnalo che il prossimo 27 gennaio, presso la Sotheby's di New York, in sessione mattutina, sarà messo... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ

Magazines