Magazine Viaggi

Una macchina. Quattro tedeschi. – Episodio I

Creato il 31 gennaio 2011 da Angelozinna

Una macchina. Quattro tedeschi. – Episodio I

Prima di ripartire ho tentato di alleggerirmi il piu` possibile. Ho spedito un pacco a casa, ho buttato via cose inutili, regalate altrettante e, con rancore, abbandonato la mia chitarra. Volevo evitare di viaggiare con il peso di un condominio di quindici piani sulle spalle, per riuscire a sfruttare ogni occasione, a muovermi leggero come una farfalla da un posto all’altro, a non dover rischiare un ernia al disco ogni volta che avrei dovuto camminare da una fermata dell’autobus a un ostello. Ovviamente il mio piano di “backpacking hardcore” e` miseramente fallito. Pur riuscendo a ridurre il peso a 15kg, dopo aver acquistato una tenda, qualche accessorio da campeggio e qualcosa da mangiare, sono tornato a distruggermi le vertebre. Una farfalla, si, ma con un elefante che mi abbraccia la schiena.

L’idea pero` di viaggiare un po` a caso, di spostarmi come capita, di svegliarmi la mattina e decidere dove andare, sta avendo il suo successo. Dopo aver scoperto che non esiste un autobus che mi porti da Nelson a Queenstown, oggi, nel panico, ho chiesto in giro come fare ad andarmene da qui domani. E nel giro di un ora eccomi un sedile di una vecchia Ford a disposizione. Un tedesco cerca coinquilini nella sua vettura, per viaggiare verso sud, non so bene dove. “Basta che hai una tenda” mi ha detto “perche` se no non so dove mettervi la notte!”, dato che gli altri tre sedili sono gia` occupati da tre ragazze, tedesche anche loro.

Non che abbia niente contro i tedeschi, intendiamoci, e` solo che ultimamente ne ho incontrati un po` tanti per essere dall’altra parte del mondo. A volte mi sveglio la mattina, scendo dal letto, e inciampo in un tedesco. Apro il frigo, e c’e` un tedesco. Apro lo zaino e c’e` un tedesco tra le mie mutande. Sono ovunque.Due delle tre ragazze sono in ostello con me, simpatiche, non mi posso lamentare. Ho cucinato della pasta scotta per farle sentire a proprio agio.

E domani si riparte quindi, non so per dove pero`. Andremo in giu` lungo la west coast dell’isola sud, ascoltando i Rammstein, cantando jodel e mangiando salsicce. Ci sara` da divertirsi.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • 787 - dal quattro luglio

    quattro luglio

    Il quattro luglio alle 5:45 del mattino ero in macchina con il marito e Tizio, sulla I-5 direzione sud, transitavo davanti a Mission Bay e guardavo fuori dal... Leggere il seguito

    Da  Maricadg
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Quattro frasi in croce

    Quattro frasi croce

    da qui Sembra facile decifrare i segnali che arrivano ogni momento dall’esterno. Consideriamo il rapporto con gli altri, quante volte prendiamo fischi per... Leggere il seguito

    Da  Fabry2010
    CULTURA
  • RadioBasketcaffe - episodio 4

    Eccoci al quarto appuntamento di RadioBasketcaffe: argomenti del giorno ovviamente la pessima figura dell’Italia, l’approdo di Shaq ai Boston Celtics ed infine... Leggere il seguito

    Da  Basketcaffe
    BASKET, RADIO, SPORT
  • RedioBasketcaffe - episodio 5

    Finalemente torna RadioBasketcaffe con il quinto appuntamento di stagione: argomenti di questa puntata pre Ferragosto ovviamente la trade che ha portato Marco... Leggere il seguito

    Da  Basketcaffe
    BASKET, SPORT
  • RadioBasketcaffe - episodio 6

    Torna puntuale RadioBasketcaffe, il nostro programma settimanale in cui discutiamo dei temi più caldi degli ultimi giorni. Gli argomenti affrontati nella sesta... Leggere il seguito

    Da  Basketcaffe
    BASKET, SPORT
  • Quattro piccoli indiani

    La più grande ha il nome di una principessa. I capelli cenere, gli occhi blu da donna vissuta, la carnagione chiara e un sorriso che tradisce i denti da latte... Leggere il seguito

    Da  Lacapa
    BAMBINI, FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Una barca per i disabili

    barca disabili

    di Daniela Domenici Salire in barca con la sedia a rotelle, in Sicilia, ad Augusta, per l’esattezza : da oggi si può grazie a “La forza di Salvo Ravalli”.... Leggere il seguito

    Da  Danidom57
    INFORMAZIONE REGIONALE

Dossier Paperblog

Magazine