Magazine Diario personale

Una pagliacciata

Da Astonvilla
UNA PAGLIACCIATAQuello che e' accaduro ieri allo stadio di Padova si puo' definire in un solo modo.
PAGLIACCIATA
Il primo tempo e' stato regolare,noi giochiamo male,e' un momento in cui non siamo brillanti anche se e' vero che ieri mancavano 5 titolari,il campionato di B e' una lunga maratona e non si puo' andare a 1000 per tutta la stagione.
Cacia ha sbagliato 2 gol enormi e noi arrancavamo anche se nel finale Bianchi ha avuto una occasione.
Gia' prima dell'inizio dell'incontro era andata via la luce tanto che Petrachi,il nostro ds,era rimasto chiuso intrappolato in un ascensore.
Mentre stava per iniziare il secondo tempo va di nuovo via la luce,dopo alcuni minuti si inizia a giocare nella semioscurita',il Padova segna nella penombra poi va di nuovo via la luce mentre attacchiamo e il loro portiere fa miracoli.
Altra interruzione mentre Bianchi e' in posizione ottimale per tirare in porta,via di nuovo la luce.
A 14 minuti dalla fine mentre il Padova e' schierato davanti al proprio portiere e noi siamo in assedio perenne sparisce di nuovo la luce e a quel punto l'arbitro interrompe definitivamente la partita.
Il Padova propone di giocare i 14 minuti oggi ma il Toro rifiuta e fa ricorso,la decisione e' attesa entro sabato.
Giocare 14 minuti il giorno dopo con giocatori riposati non e' la stessa cosa che continuare a giocare con noi all'assalto e loro stremati,il gol sarebbe arrivato al 99% mentre a bocce ferme e' tutto diverso.
La squadra che ospita l'evento e' responsabile di garantire la regolarita' dello stesso,lo e' in tutto e per tutto.
Un conto e' interrompere una partita per un nubifragio un conto perche' si spengono le luci.
Il Padova ha scaricato il barile sull'Enel che pero' ieri in serata con un comunicato ha spiegato che non c'e' stata alcuna interruzione di erogazione di energia elettrica nella zona di conseguenza il problema e' tutto del Padova Calcio.
Noi chiediamo il 3-0 a tavolino perche' la responsabilita' di questa pagliacciata e' tutta dei patavini,nel caso si decidesse di giocare i minuti mancanti coi giocatori freschi come rose si sarebbe palesemente falsato l'andamento dell'incontro e si creerebbe un precedente pericoloso.
A questo punto quando una squadra vince ma e' alle corde e mancano 20/25 minuti a quel punto basta mandare un omino a tirare giu' l'interruttore generale e i minuti mancanti si rigiocano giorni dopo a forze fresche e con grande vantaggio di chi era in difficolta' e che non deve fare altro che mettere su una barricata per fare passare i pochi minuti.
Spero,ma dubito,che il governo del nostro calcio per una volta eviti di coprirsi di ridicolo avvalorando la tesi di chi non e' stato in grado di garantire la regolarita' della partita e che nonostante cio' pretende di portare a casa il bottino intero.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Una parola

    parola

    Unsasso gettato in uno stagno suscita onde concentriche che si allargano sullasua superficie, coinvolgendo nel loro moto, a distanze diverse, con diversieffetti... Leggere il seguito

    Da  Sunwand
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Una Recensione

    Recensione

    Devo ringraziare SommoButa per questa bella segnalazione, e recensione, dedicata a Sanguinem. Un lavoro che è durato parecchio, nato da una idea fulminea, mentr... Leggere il seguito

    Da  Gloutchov
    DIARIO PERSONALE, OPINIONI, TALENTI
  • Una rosa

    rosa

    Con grande orgoglio vi presento il mio ultimo tatuaggio! Non è proprio recentissimo, l'ho fatto quasi un mese fa, è che ha impiegato molto tempo a guarire (in... Leggere il seguito

    Da  Sari81
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • chiusa una porta chiusa una porta

    Non ho mai faticato a trovare del bello nel brutto, del raccontabile in Carlo Conti e finanche nello scovare il senso dell’esistenza del figlio di Celentano.... Leggere il seguito

    Da  Inbassoadestra
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Una pecora

    pecora

    Dopo il maiale, beh (sta per 'ebbene', ma ci sta anche il verso), non poteva mancare una pecora. Un'altra storia di animali, a corollario della precedente ma... Leggere il seguito

    Da  Cristiano
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Una scatola

    scatola

    Le scatole nella mia vita. Vi chiedo scusa; il tempo è grigio, la temperatura tristemente bassa. Dovrei portare una ventata di allegria. Leggere il seguito

    Da  Contofinoa3
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Una festa...

    festa...

    senza troppe pretese, organizzata in famiglia ... abbiamo adottato lo stesso sano e genuino sistema dell'anno scorso... manine che colorano, scrivono... Leggere il seguito

    Da  Lamiamamma
    DIARIO PERSONALE, TALENTI

Dossier Paperblog