Magazine Diario personale

Una storia dell'orrore

Da Tuttavitarobi @tuttavitarobi

"Guarda che la Lalla non è morta",dico a mia madre entrando nel salotto senza neanche salutare, lei sembra non capire e mi guarda accarezzando la zucca con la mano. Non la testa. La zucca, l'ortaggio. Perché tra un po' è Halloween.E allora io continuo."La Lalla, ti ricordi? Mi avevi detto che era morta e, invece, l'ho appena vista guidare la macchina". "No, Roberta, la Lalla è morta purtroppo".Risponde mia madre serena.E allora io insisto."Ah va bene che adesso la patente la danno proprio a tutti, ma ehi, devi essere perlomeno viva a quanto mi ricordi. E la Lalla lo è, mamma"."No ti dico".E così continuo ancora un po' perché sapete com'è quando si pensa di aver ragione!?"L'ho appena vista, è solo tornata al nero. Oh strana comunque questa cosa che passa dal nerissimo al bianco di capelli da un giorno all'altro. Comunque è vivissima. Ah, certo, a meno che non sia un fantasma. Uh. Uh. Uh". Ed è a questo punto che forse ho cominciato ad esagerare come fa chi pensa di aver ragione."Il fantasma della Lalla, direttamente dall'oltretomba proprio ad Halloween e la cosa più paurosa, mamma, è che hanno le Smart. Uh. Uh. Uh".E allora mia madre risponde senza scomporsi troppo come fa chi ha ragione."Quella è la gemella". E viene fuori così che esistono due Lalla. In realtà esiste una Lalla e una Lella, le due gemelle. Lalla e Lella. E che sono sempre state gemelle, pensate. E che io, e solo io, ho sempre pensato fossero la stessa persona.Ed ecco spiegati tutti quei cambiamenti di colore nei capelli.In realtà una è sempre stata bianca e quell'altra, invece, preferiva la tinta nera.Certo questo spiega anche il perché quando incontravo la vecchina in bianco mi salutava e quando invece incontravo quella in nero, no.Per intenderci insomma, la Lalla bianca sapeva il mio nome e mi diceva di passare a casa sua che aveva messo a raffreddare la crostata di mirtilli mentre la Lalla nera chiamava la polizia se solo provavo ad avvicinarmi al suo balcone e ai mirtilli non pensava proprio.Tutto questo per dire cosa?Oltre al fatto che non ho un buon senso dell'osservazione, a quanto pare, e anche per rettificare a chiunque abbia mai detto "sì, io l'ho conosciuta una persona bipolare" con "no, non ho mai conosciuto una persona bipolare" è che esiste sempre una spiegazione razionale per tutto e che quindi sì, questa cosa di Halloween e della notte dei fantasmi è 'na fregnaccia.blog umoristico, umorismo, LOL, Halloween, fantasmi, gemelli, horror, racconto horror

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Tema: L'amore di una donna

    Tema: L'amore donna

    Sez. Mi sono innamorato di te perchéSvolgimentoDal cassero della sua Itaparica mentre scrutava col cannocchiale la riva di Laguna presso il porto di Santa... Leggere il seguito

    Da  Svolgimento
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • Tema: Se una notte d'inverno un narratore

    Tema: notte d'inverno narratore

    Svolgimento:L’ultimo fulmine che Pagui aveva visto, risaliva a cent’anni prima. Non aveva la barba, non aveva la neve in testa e non gli facevano ancora fare... Leggere il seguito

    Da  Svolgimento
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • Info. (Storia di una casa)

    Info. (Storia casa)

    I nuovi post di “Storia di una casa” (Parte III) Usciranno il Martedì e il Venerdì (sempre alle 10) fino alla fine della 3 parte Buona lettura… (Grazi... Leggere il seguito

    Da  Snake788
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI
  • Storia di una casa (#40)

    Storia casa (#40)

    2007/2008- 40 -Qualche ora più tardi, affacciato al balcone, scrutavo la strada leggermente ansioso. Sapevo di che di lì a breve sarebbe passata Floria a portar... Leggere il seguito

    Da  Snake788
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI
  • Una domenica diversa.

    Non ho quasi chiuso occhio la notte precedente, come una bambina che si appresta ad andare in gita con la scuola l’indomani. Verso le 04. Leggere il seguito

    Da  Gattolona1964
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, RACCONTI, TALENTI
  • Diamo una sbirciatina agli armadi?

    E’ un’azione terapeutica per la mente, pur non richiedendo calcoli matematici o teoremi algebrici, ma occorre capacità di raziocinio ed organizzazione mentale... Leggere il seguito

    Da  Gattolona1964
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, RACCONTI, TALENTI
  • Rincorrendo una bellezza insospettata

    Rincorrendo bellezza insospettata

    .Alcune goccioline trasparenti si posano sui vetri e strisciano per minimizzare la loro presenza. Così si disfano, cercano di venir evaporate dal sole, che... Leggere il seguito

    Da  Icalamari
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI