Magazine Cultura

underground

Creato il 27 giugno 2011 da Guchippai

 

underground
questo volume in realtà di libri ne contiene due:Underground vero e proprio, e Underground 2 - Nel luogo promesso. Murakami ha fatto una serie di interviste a vittime ed ad affiliati della setta Aum, responsabile dell'attacco con il gas sarin che avvenne nella metropolitana di Tokyo il 20 marzo 1995 e causò la morte di dodici persone e l'intossicazione di migliaia di innocenti pendolari, molti dei quali hanno subito danni gravissimi.

underground

un'immagine scattata dopo l'attacco


Murakami si trovava all'estero quando questo attentato terroristico avvenne e, tornato in patria, ha sentito il desiderio di approfondire, di capire. in Underground egli ha incontrato le vittime e, dopo circa un anno, ha sentito il bisogno di entrare in contatto anche con i mostri, così è nato Underground 2. i racconti da lui raccolti sono tutti toccanti e, in qualche modo, impressionanti; sono le testimonianze di persone che si sono trovate catapultate in una sorta di apocalissi urbana senza rendersene conto, tra la confusione causata dall'ignoranza su quanto stava accadendo, la lentezza della reazione dei canali ufficiali, l'indifferenza dei passanti preoccupati solo di non fare tardi al lavoro e i piccoli gesti individuali di coraggio (alcuni si sono intossicati per aiutare i feriti). interessante vedere le diverse maniere in cui queste vittime hanno elaborato l'esperienza che, in qualche maniera, ha cambiato le loro vite. c'è chi l'ha archiviata sotto gli incidenti che possono comunque capitare e chi continua a covare astio, invocando la pena di morte contro i responsabili (alcuni di essi difatti sono stati condannati alla pena capitale, eseguita nel caso di due attentatori). riguardo agli affiliati ad Aum che sono stati intervistati, alcuni di loro hanno lasciato la setta, mentre altri ne fanno ancora parte, e il loro atteggiamento verso l'attacco con il sarin varia dall'incredulità alla condanna, benchè tutti siano unanimi nel dire che le circostanze erano tali che sarebbe stato impossibile per gli esecutori materiali sottrarsi all'ordine ricevuto dal guru Asahara Shoko.

underground

Asahara Shoko


ho trovato la lettura di questo libro estremamente interessante e penso che Murakami abbia fatto un lavoro splendido; si capisce che il suo indagare si basa sulla volontà di capire e non su quella di giudicare, ed è questo che ho apprezzato soprattutto.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines