Magazine Lifestyle

Urlo, canto e magno.

Creato il 23 novembre 2011 da Lollo

URLO, CANTO E MAGNO.

2011

Tra meno di cinque ore Papà Castoro apparirà davanti ai miei occhi increduli.Ho quindi cinque ore per sembrare una persona rispettabile, un ragazzo a cui chiedere finalmente “Ma siamo fidanzati?” senza pentirsi di aver preso quel volo Ryan air e dopo aver litigato con quel dannato carrello-pesa-valigie.Sto diventando un tutt’uno con il divano e soprattutto con il frigo.Passo dal poc-corn bruciacchiato alla coppa Malù.A quest’ultima aggiungo pure il Nesquik.Il mio corpo si sta espandendo per conquistare una nuova galassia e nemmeno il cinema in 3d mi renderebbe giustizia in questo periodo. E a consolarmi ci pensa la mia cantante preferita, lei che con il suo peso-forma a fisarmonica oscilla tra i quaranta agli ottanti chili nel giro di un paio di esibizioniChristina Aguilera. Ma che è successo che ti sei sfatta completamente quest’estate?Ok, ricapitoliamo con calma tutto quanto. Negli ultimi anni hai riscoperto il ritmo blues & jazz anni ’40, hai partorito un splendido bambino, ti sei divorziata perché ti sei accorta che tuo marito non era proprio un adone greco, hai festeggiato i dieci anni della tua carriera, hai inciso un album che nemmeno ho comprato, hai recitato con Cher in Burlesque e hai omaggiato Michael Jackson con una grande esibizione.E quel “grande” le malelingue l’hanno riferito anche al tuo fondoschiena.Io sono oggettivo anche quando si parla di Christina, nonostante la ami e cerchi in tutti i modi di cantare le sue canzoni senza dover rottamare la mia mascella nell’immediato futuro. Ho addirittura in camera la fotografia gigante di David La Chapelle in cui lei, vestita di leopardo con un copricapo di piume alto sei metri, cavalca un unicorno fucsia. La sobrietà.
È leggermente rotonda. Ha qualche chilo di troppo. È appesantita.E allora? Dobbiamo cancellarla dal mondo e parlare soltanto del perché si è ridotta a mangiare alette di pollo a colazione?È vero che è ingrassata, nessuno lo nega.E mi sembra che la filosofia di Christina non sia quella di “sparisco dalla scena fino a quando non torno in forma”, al contrario restituisce le sue grazie all’occhio della telecamera e anche ai suoi fan che si deliziano a fare paragoni.“Sembra Antonella Clerici con un brutte frisè.”“Ma che si è magnata?”“Che sbudrega.”Tutti molto magnanimi. Quando si parla di grasso e peso forma diventiamo sempre cattivi.E questo perché abbiamo tutti paura di diventare come queste celebrità, abbiamo tutti paura di lasciarci andare, in fondo se succede a loro che hanno personal trainer come verruche e dietologi come zecche, perché non toccherebbe a noi allo stesso modo? Me lo chiedo tutti i giorni. E io non sono Christina Aguilera. Mi piacerebbe ma non lo sono.

URLO, CANTO E MAGNO.

2008 in Valentino.

Soffermiamoci un attimo e facciamo il punto della situazione. Lei è una cantante di successo, è da tredici anni che canta a squarciagola portando la sua musica in giro per il mondo, ha cambiato vari look per trasformarsi e sentirsi la numero 1 ma sempre arrivava una Gaga Germanotta, una Britney qualunque o una Beyoncè. Per non parlare della Ciccone che può anche incidere un album fatto di rutti e gargarismi che raggiunge la cima delle classifiche.Deve essere abbastanza frustrante dover costantemente dimostrare di avere talento.E così urla, si esercita per trovare quello stile di musicalità che più le si addice.Il problema è tutto quello che lavora intorno a Christina, la concorrenza la vuole scosciata, ammiccante e mezza nuda mentre si agita su ballerini di colore muscolosi, invece a mio parere lei dovrebbe indossare un abito lungo, farsi uno chignon, impugnare un microfono ad asta e intonare una vecchia canzone di Etta James o Aretha Franklin.È questo lo stile di Christina, è questo il tipo di musica che rende omaggio ad una voce che non ha nulla di “comune”. Quando canta ha una potenza e un carisma che poche altre anno.Non ha bisogno di autoreggenti o tette che esplodono in fuochi d’artificio, ma solo di un’orchestra e di un pianoforte che accompagni i suoi “Mi scaldo la voce ma sto urlando da sei ore senza pausa”.

URLO, CANTO E MAGNO.

2006.

Christina è anche una ragazza che non ha fatto pace con il guardaroba.Si è presentata all’ultima esibizione con qualche pezzo in meno dell’abito. Troppo stretto, troppo fasciato e troppo corto. Louboutin ai piedi. E acqua ossigenata in testa.Chri, fai qualcosa per favore perché i chili di troppo non sono proprio colpa tua, ma la scelta del vestito sì.Ritorna ad Armani o a quello splendido Valentino che ancora tutti si ricordano dal lontano 2006.Lo so, è un periodo difficile, è inverno, hai divorziato da poco, hai almeno cinque Mc Donald’s vicino a casa e tuo figlio Max ti fa arrabbiare, però devi tranquillizzarti. Se invece, come dichiari ai giornali, ti senti bene anche con qualche chilo in più allora tutti noi chiuderemo la bocca a riguardo e la smetteremo di stupirci.Perché una cantante deve essere per forza magra?Aretha Franklin è passata alla storia non per il suo corpo da modella ma per una voce che è capace di spaccare la lampada Ikea e aprirti la lattina di Coca Cola sepolta nel frigorifero.Lo stesso vale per Christina.Incanta, emoziona e ti fa venire i brividi alla schiena.Quindi Chris, molla il Crispy Mc Bacon e scrivici una bella canzone.Saremo lì a intonarla con te facendoci querelare dal vicino di casa.

URLO, CANTO E MAGNO.

2003 fotografata da David La Chapelle per Vogue Italia.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Monty

    Monty

    The awesome XTR-eme Laverda 500 by Pepo Rosell... Introduced in 1975, but produced only from 1977 (until 1983), with the 500cc “Alpino” (known in US with the... Leggere il seguito

    Da  Inazumaluke
    LIFESTYLE, PASSIONE MOTORI
  • Taste Buds: abbinamenti di gusto

    Taste Buds: abbinamenti gusto

    Se parlo di uova mi viene in mente la pancetta, se parlo di maccheroni penso al formaggio e con i biscotti deve esserci un bicchiere di latte. Leggere il seguito

    Da  Ilovegreen
    LIFESTYLE, MARKETING E PUBBLICITÀ, MEDIA E COMUNICAZIONE
  • Il cinema d'estate di Connie - Musical

    cinema d'estate Connie Musical

    In genere quando guardo questi film devo essere da sola perché raggiungo livelli altissimi di molestia. Non posso esimermi dal cantare e spesso neanche dal... Leggere il seguito

    Da  Connie
    LIFESTYLE
  • Una cena Oriental Style - DIY -

    cena Oriental Style

    Ti è mai venuta voglia di improvvisare una cenetta orientale? A volte ti ferma il pensiero di non avere molte cose a disposizione, a partire dagli ingredienti... Leggere il seguito

    Da  Anna
    COPPIA, LIFESTYLE
  • Un’esplosione di sapori con le nuove Tic Tac Mixers!

    Un’esplosione sapori nuove Mixers!

    TweetEmail TweetEmailProposte in limited edition, le nuove Tic Tac Mixers regalano un’esplosione di sapore, da assaporare lentamente, perchè …il gusto non... Leggere il seguito

    Da  Saporinews
    LIFESTYLE, MODA E TREND, PER LEI
  • Inpristio

    Inpristio

    The details of this Suzuki GS500 cafe racer from the 80's, named Impristio are described directly by its builder Loris of the Just Bike workshop in Marcon... Leggere il seguito

    Da  Inazumaluke
    LIFESTYLE, PASSIONE MOTORI
  • Supper Club #2. Cibo ed erbe selvatiche.

    Supper Club Cibo erbe selvatiche.

    Ed eccoci con il nostro secondo Supper Club. Ancora più emozionati, ancora più felici di condividere con voi la nostra casa, e amici speciali che raccontano... Leggere il seguito

    Da  Agipsyinthekitchen
    LIFESTYLE

Magazine