Magazine Diario personale

Varie e divertenti test sulla Maistrack

Creato il 21 agosto 2014 da Andrea Dugato
Pochi giorni dopo il test dynafit, ho acquistato le ghost ad un prezzo speciale da Puro Sport, taglia 44, prefettamente giuste, qualche dubbio per l'utilizzo in discesa, avevo il timore mi facessero male perchè le sentivo molto giuste, ma se l'idea era l'utilizzo principalmente in salita, quella doveva essere la taglia.
Dopo alcuni utilizzi, si sono "smollate" e oltre ad essere prefette in salita sono diventate altrettanto perfette in discese.
Sono molto molto precise e danno una marcia in più rispetto le superlight, sopratutto in salita.
Le superlight sono molto più comode e sicuramente più confortevoli nei trail.
Per le gare di pura salita, cercavo delle scarpe che calzassero a pennello, leggere ed essenziali, e nelle ghost ho trovato queste qualità.
Ho provato le salomon senselab in parallelo in negozio, ma non le ho sentite meglio delle ghost, le quali hanno pianta più stretta.
Sembra di avere delle pantofole, ma al tempo stesso sono protettive quel che basta.
In discesa si corre molto veloce, ma bisogna stare un pò attenti, perchè richiedono precisione e fluidità.
Se la discesa è breve e unica, il vantaggio c'è, altrimenti il piede si affatica facilmente, cosa che invece non esiste con le slight, sempre comunque accomodanti.
Definirei le ghost da k vertikale o superpippo.
Provate sulla maistrack, mi hanno dato una sensazione fantastica, e per quella le userò sicuramente, come per tutte le gare di salita pura.
In attesa del fatidico giorno, questo mese ho provato la maistrack altre due volte
Maistrack_vertikal_Summano_2014_33.4%
Maistrack_vertikal_Summano_2014_33.4%
oltre al giorno del dynafit test.
Tutti tempi sui 50 min, ad intensità medio alta, ma ben lontana dalla massima.
Ho trovato sempre il terreno molto scivoloso e difficile in alcuni tratti.
L'ho fatta anche in discesa, ed è stata da brivido, sembrava di essere sull'orlo di in burrone!
Domani l'ultima prova, in cui tenterò di andare un pò più vicino al mio limite.
Le sensazioni sono migliori dell'anno scorso, con i paletti riesco a spingere molto di più e mi sembra di fare metà fatica.
Il crono di 47:50 dell'anno scorso resta comunque un bel tempo da battere, ma la vedo fattibile....dico fattibile.
La settimana prossima sarà di scarico e poi vedremo.
Varie e divertenti test sulla Maistrack

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :