Magazine Diario personale

Vento

Da Dimasi
Sono giorni che Niky mi chiede di scrivere, o per essere precisi mi chiede se ho scritto e perché no se non lo faccio. La ragione può sembrare banale, ma non ne ho voglia. Semplice. Non ho voglia di condividere i miei attimi, ne sono gelosa, desidero viverli nel presente, ogni minuto, ogni emozione. Questa volta desidero tenere per me ogni concentrato d'emozione, ogni estratto d'amore, ogni filtro. Le persone significative sanno, e tanto basta. Ho vissuto una vita in piazza tutta la vita, ed ora la mia vita è ad una svolta immensa. Ho molte decisioni da prendere, scelte in cui decidere se credere o meno, legate all'amore solo in quanto da esse scaturite ma non ad esso legate.  Devo scegliere se credere in quello che ho dentro e fargli far parte della mia vita professionale o se continuare il percorso per cui ho tanto faticato... Mica facile, eppure in me so perfettamente cosa voglio fare, è solo una questione di umana viltà. Lanciarsi nel vuoto con un piccolissssssimo fazzoletto a far da paracadute, oppure restare con i piedi piantati lì dove sono ora. Ah il cielo sa quanto vorrei semplicemente buttarmi nel vuoto, riprendere in mano l'arte lasciata ancor prima d'amarla, ma sa pure quanto sono terrorizzata all'idea di abbandonare il mio percorso "sicuro" e ben avviato verso altri anni di disoccupazione e poi anni a vivere di problemi altrui. Non che non mi piaccia, ma l'altra è pur sempre una sfida... e... Ho visto su Sky che il canale Fox Retro compie un anno... direte che c'entra?  Ebbene c'entra, perché esattamente un anno fa la mia vita era la cosa più lontana possibile da quella che è ora. Altro lavoro, altra città, altra casa, altre passioni (che non c'erano), altri sogni, altre idee, altre prospettive, altra io e altro amore. Ed è passato solo un anno. Un anno in cui l'universo ha preso la mia vita e l'ha ribaltata come un calzino. Sa dio se non ho sofferto, eppure ora di quella sofferenza non rimane nulla, come quando una partoriente dimentica subito il dolore del parto io ho dimenticato il dolore attraverso cui sono passata per giungere qui. Giungere a me. Continuo ad essere una persona difficile, lunatica, ansiosa, ma sono cresciuta, un enorme parte di me è rimasta indietro, a prima del 25 gennaio, è rimasta nel bozzo della crisalide. Se quel poco che ho imparato fino ad ora non sbaglia, passerò attraverso molte altre crisalidi, ma questa me la godo, perché è come sentire per la prima volta nella vita il vento che non segue il contorno del corpo per superarlo ma lo penetra e vi passa attraverso. Ora sono vento, sono aria, respiro ed imparo ad amare. E' Faticoso ma come paragonare questa fatica a qualcosa di negativo? E' la più bella fatica che io possa immaginare.  Il 25 gennaio me ne sono andata da quell'allucinazione di relazione a tre. Il 25 giugno ho conosciuto Niky. IL 2 settembre mi sono sposata, il 12 siamo state a letto con Ma, il 6 divorzio. Lo vedete? 12:2=6 Perfetto.  Non sono un amante della cabala, nemmeno la conosco, ma è sicuramente tutto parecchio incisivo.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • ITDL # 9: con il vento tra i capelli e i sacchetti nel cestino.

    ITDL vento capelli sacchetti cestino.

    Un tocco di lilla sulle unghie. Capelli asciugati al vento. Una passeggiata in riva al lago con in mano il bottino di un pomeriggio di shopping. Leggere il seguito

    Da  Sayuko
    DIARIO PERSONALE, LIFESTYLE, TALENTI
  • I miei tempi di vento e pioggia

    miei tempi vento pioggia

    E pensare che questo blog doveva parlare di musica,poi di libri,fumetti,cinema,sport...con un piccolo spazio riservato alle "intemperie" personali. Leggere il seguito

    Da  Robyp
    DIARIO PERSONALE, OPINIONI, TALENTI
  • Mulino-a-vento .

    Mulino-a-vento

    Estudio-en-Acuarela por - CUADRO en Oleo " MOLINO DE VIENTO " ( yá publicado en LUZENTE ) .Watercolour-Study for - Oils on canvas -painting " WIND MILL" (... Leggere il seguito

    Da  Marialuisagiovannini
    ARTE, DISEGNI, TALENTI
  • Vento di libri

    Vento libri

    Dato che fuori ci sono 40° e che le solite segnalazioni di romanzetti commerciali non fanno che aumentare la temperatura, ci pensiamo noi a darvi una... Leggere il seguito

    Da  Ayameazuma
    CULTURA, LIBRI, TALENTI
  • Non chiedere da dove soffia il vento

    chiedere dove soffia vento

    A un certo punto della sera, dopo il temporale, il cielo è degradato in una tinta giallastra, i palazzi hanno cambiato colore, e il mio bambino ha sorriso con... Leggere il seguito

    Da  Andreapomella
    RACCONTI, TALENTI
  • Vento del nord

    Vento nord

    E' arrivato il primo freddo. Non quello serio, da cappotto da montanaro e berretto imbottito di pelo di pecora, ma abbastanza da dormire con piumino e calzini d... Leggere il seguito

    Da  Miwako
    TALENTI
  • Vento nella notte

    Ho sentito le tue unghie graffiare il vetro della mia finestra. Ho aperto al vento urlante della notte e ti ho lasciato entrare. Ho sentito il tuo dolore da... Leggere il seguito

    Da  Laperonza
    POESIE, TALENTI