Magazine Cucina

Very inspiring Blogger Award:

Da Cucinaamoremio
Very inspiring Blogger Award: Questo fantastico premio l’ho ricevuto da
Una Fetta Di Paradiso
che ringrazio tantissimo. Le regole del premio sono:
Copia e inserisci il premio in un post;
Ringrazia la persona che te l’ha assegnato e crea un link al suo blog;
Racconta 7 cose di te;
Nomina 15 blog a cui vuoi assegnare il premio e avvisali postando un commento nella loro bacheca.

Scrivere 7 cose di me…
Scriverò di 7 miei difetti (cioè un paio saranno veri, gli altri sarò costretta ad inventarli):


1. Sono testarda ma come un ariete che ci sbatte le corna e poi dopo cinque minuti ci risbatte e dopo ancora cinque minuti ci sbatte di nuovo.
2. Sono anche golosa – forse non è il termine giusto perché non mi piacciono solo i dolci, adoro anche i salati, gli sciapi, i piccanti, i gelati, i frullati, le centrifughe e i gelati sciolti (che sono come i frappé), gli yogurt greci (che con tanta fantasia, un po’ di frutta secca, qualche fiocco d’avena e un po’ di succo d’acero sembrano dei veri dessert)…
Insomma mi piace tutto ciò che è commestibile (cavoletti di Bruxelles: li adorooo! - ma
per etica non mangerei mai il “foie gras”  non lo voglio assaggiare, non l’ho assaggiato e mai lo assaggerò - per schifo non magerei mai il rognone o il cuore o qualsiasi tipo di oggetto classificato come “interiora”, - la trippa? Mi piaceva solo quella che faceva mia mamma, non vado matta per il pesce con le spine (riesco a trovare una spina al primo boccone nonostante la persona che me lo ha pulito – io non posso… sono malata tipo di Parkinson n.d.a. – giura spergiura e rigiura che non c’è assolutamente più nessuna spina… 
Anche se, il mio compagno Pedro Bò, con infinita pazienza pulisce il pesce in una maniera tale che sembra di mangiare un bastoncinodipesceFindus – si lo so è un paragone del cavolo ma li non ho mai trovato neanche una spina). 
Tutto questo per dire che mi piace anche il pesce con le spine.
Insomma mi piace QUASI tutto.
Non sono un tipo onnivoro, ma neanche un “palato fino” piuttosto un “palato esagerato”.
3. Sono anche un po’ invidiosa: sono ben felice che un’altra persona vinca al posto mio ma ogni tanto mi piacerebbe essere io la vincitrice
D'altronde l’importante è anche vincere non sempre e solo partecipare.
4. Stavo dimenticando... sono permalosa oltre i livelli di guardia: a volte mi ritrovo a prendermela per qualche critica che mi fa mia figlia Mia (13). 

Poi mi rendo conto, faccio finta di niente e sorrido con nonchalance.
5. Sono anche molto timida: secondo me la timidezza fa parte dei difetti – almeno io lo vivo come tale: quante volte ho partecipato a dei corsi di dolci o pane o di qualche metodologia di cucina particolare e mi sono ritrovata nel mio angoletto con tante cose da dire ma nessuno a cui dirle (la mia disabilità poi non aiuta: sono comunque fuori dal gruppo, mi trattano tutti con”i guanti bianchi” troppo bianchi, oppure fanno prima, evitano complicazioni e non mi trattano affatto. Sigh).
 

6. Sono disordinata: nonostante io asserisca con forza di essere molto ordinata a modo mio…
Io sono irrimediabilmente, tremendamente, grandemente disordinata e mia figlia - per tornare a lei - purtroppo
insieme ai cappelli ricci, insieme alla timidezza, ha preso da me anche il "disordine".
7. Ultimo difetto che si ripercuote sulla cucina, in special modo sulla “pasticceria” e il mio pressappochismo - quante torte e biscotti ho buttato prima di capire che la pasticceria ha bisogno di precisione, di regole, non ci si può e non si deve improvvisare:
se nella ricetta c’è scritto che i grammi di farina devono essere 162 si può stare in un range tra 155g e i 165g ma non 170 grammi!
Se si dice che farina e lievito devono essere setacciati… farina e lievito devono essere "assolutamente" setacciati... 

Pena:
L'insuccesso.
L'onta.
La vergogna.
N.B. Io comunque continuo a fare esperimenti e vado a cercare ricette che differiscono per qualche grammo in meno di burro o di zucchero... è più forte di me!
E dopo questo bel quadretto di difetti con il quale sicuramente ho risparmiato molti euro di terapia, nomino i 15 blog a cui voglio dare il premio e zitta zitta me ne vado al Centro Commerciale Roma Est con mia figlia (cosa devo comprare?? Piatti e già che ci sono comprerò una teglia – ne ho PROPRIO bisogno).
1. http://squisitocooking.blogspot.it/
2. http://cocomerorosso.blogspot.it/
3. http://burro-e-miele.blogspot.it/
4. http://ledolcissimecreazioni.blogspot.it/
5. http://morenaincucina.blogspot.it/
6. http://www.monpetitbistrot.com/
7. http://glu-fri.blogspot.it/
8. http://diariodellemiericette.blogspot.it/
9. http://lagattacolpiattochescotta.blogspot.it/
10. http://giuliapignatelli.blogspot.it/
11. http://www.lacucinadimarble.it/index.php
12. http://cucinandoconpaola.blogspot.it/
13. http://fiordirosmarino.blogspot.it/
14. http://www.fotocibiamo.com/
15. http://zagaraecedro.blogspot.it/
Grazie del premio!

Dann

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine