Magazine Società

Via, dite, come si fa a non odiarli?

Creato il 29 gennaio 2011 da Malvino

A Lalibela, in Etiopia, c’è “un monolite di basalto rosato scavato nella roccia a forma di croce”, e tanto basti a testimoniare che pure lì “il cristianesimo è radicato fin dai primi secoli”, così scrive Lucetta Scaraffia (L’Osservatore Romano, 29.1.2011). Gliel’ha detto l’arcivescovo di Addis Abeba, monsignor Berhaneyesus Demerew Souraphiel, illustrandole il progettino che la Chiesa sta per finanziare in Etiopia: “una nuova e grande università cattolica che possa diventare il luogo di preparazione di nuove élites politiche”.“Certo – scrive la Scaraffia – in un Paese dove molti sono i bambini che muoiono di denutrizione e malaria, dove aumenta costantemente il numero dei ragazzi abbandonati, a prima vista il progetto di una università non sembra di prima necessità. E invece questo progetto della Chiesa cattolica è importante e merita aiuto perché può servire a creare un futuro all’Africa”: excusatio non petita, perché coi propri soldi ciascuno può fare quello che gli pare. Se si sente costretto a motivare? Lasciamo perdere.Qui, con quelli che serviranno a costruire un’università cattolica in mezzo a una miseria così nera, ci si potrebbe solo porre la questione del come questi siano della Chiesa, ma anche su questo non è il caso di stare a sottilizzare. La questione è un’altra: il futuro che si intende assicurare all’Africa passa per le élites politiche che la Chiesa intende produrre in loco. Con quale diritto? Quello del monolite di basalto rosato. Via, dite, come si fa a non odiarli?
Ora, se in Etiopia dovessero mai ammazzare un prete o far saltare un chiesa, quale sarebbe la differenza tra cristianofobia e anticolonialismo?

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Rom via dalla Francia

    dalla Francia

    Di Astrid Fataki Xenofobia: ritorno al passato o semplice fanatismo francese? «Nel settembre del 1943 Albert era stato deportato con un convoglio di mille... Leggere il seguito

    Da  Sulromanzo
    ATTUALITÀ, CULTURA, POLITICA, POLITICA INTERNAZIONALE, SOCIETÀ
  • La via di fuga

    «(Mi spiego: è inutile pensare a una forma di ironia quando dico che Madame Edwarda è DIO. Ma che DIO sia una prostituta di casa chiusa e una pazza, questo non... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Via le torri di Pomodoro

    torri Pomodoro

    Non so voi, ma a me quei tre pilastri non sono mai piaciuti e non mi mancheranno affatto. Forse solo perché mi richiamavano alla mente code interminabili alla... Leggere il seguito

    Da  Vanderkraken
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • ReTake Roma a Via Cassia

    ReTake Roma Cassia

    Join us... Venite tutti insieme... Potete essere parte del cambiamento. Un movimento di volontari apolitico e rigorosamente no-profit, supportato dalla... Leggere il seguito

    Da  Riprendiamociroma
    ECOLOGIA E AMBIENTE, SOCIETÀ
  • Andare via

    Ho spesso esternato una certa invidia per il mio amico Andrea (chi non ha un amico che si chiama Andrea?) che da circa un anno vive a Edimburgo e certe cose,... Leggere il seguito

    Da  Fabio1983
    SOCIETÀ
  • Lodo Alfano via col Referendum

    Lodo Alfano Referendum

    Il Lodo Alfano sara' ''spazzato via dal referendum. Quindi di che stiamo parlando?''. Lo ha detto il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, in una intervista a... Leggere il seguito

    Da  Daven
    POLITICA, SOCIETÀ
  • A la via cosi’, comante!

    cosi’, comante!

    Ora che Wikileaks ha reso pubblica una lunga serie di nefandezze belliche perpetrate dalle truppe occidentali in Iraq accadranno probabilmente le seguenti... Leggere il seguito

    Da  Tnepd
    SOCIETÀ

Magazine