Magazine Talenti

Vivo, morto o X

Da Shappare
E' ricominciato il mio sport preferito: la ricerca disperata di una casa.
Ne ho viste tre da lunedì, tutte della categoria "esperienza di premorte".
Ieri mi sono alzata all'alba, per rendermi presentabile e una papabile acquirente.
Infatti... "Ma... E' per lei la casa?"
"No, cercavo un'idea regalo per Scajola"
"Mi scusi, è così giovane..."
"Meno di quanto sembri, stia tranquillo"
(Se mettessero i venditori di casa come buttafuori a palazzo Chigi, il nostro Silvio avrebbe molti meno problemi)
"Vede, la casa è ideale per una coppia"
"Ma due minuti fa ero troppo giovane per vivere da sola e ora sono già pronta alla convivenza?!"
Poi, toccando una sottospecie di affresco murario:
"Mi spiace un po' che questi non si possano portare via... Li ha fatti un'amica"
"Certo, valore affettivo..."
"No è che tra l'altro poi si è suicidata ed è stata quotata"
"Ah"
Nella seconda esperienza di premorte, tra il baldacchino e la credenza del 1920, c'era una fighissima panca per gli addominali.
Allora mi sono beata per un'ora della visione di una soave nonnina con una pancia scolpita che nemmeno il mio ragazzo ai tempi dell'Inter campus (lo so, sto ancora cercando di riprendermi).
 
Il pomeriggio mi sono fatta una ventina di chilometri per andare a recuperare Fidanzata: dobbiamo andare alla partita insieme, domani; perciò armate di carta d’identità ci palesiamo ai botteghini dello stadio (ma poi perché quei cosi ti arrivano all’ombelico che devi stare un quarto d’ora piegato a novanta?!).
Ovviamente c’era un vecchio rintronato che beveva tè con i biscottini di riso Scotti e non mi filava di striscio.
“Scusiiiiiiiiiii!!! Tre biglietti per la gradinata bassa”
Al che lui si esibisce in un solenne cenno, versione negativa dell’assenso di Zeus: “Solo curva.”
No, non mi perderò forse l’ultima occasione di vedere Alex.
“Vada per la curva”
Il grand’uomo allora è riuscito nella difficile impresa di sbagliare a scrivere tre cognomi su tre (rimarrò fuori, lo so…) e noi ce ne siamo andate, io mormorando per tutta la strada di ritorno “siamo morte, siamo morte, siamo morte” e “lo faccio per Alex, lo faccio per Alex, lo faccio per Alex” e Fidanzata che, all’ingresso della tangenziale (l’ho pure dovuta riaccompagnare, ovviamente), ha iniziato a sostenere di voler venire con la sciarpa della Juve.
“No, non hai capito la situazione. Noi dobbiamo stare zitte; anzi, se segna il Brescia dobbiamo esultare, capito? E-S-U-L-T-A-R-E”
“Che esagerata, io la sciarpina me la porto”
“Fammi solo il favore di starmi più lontana possibile”
 
Ho comprato il mio libro di Ammaniti, ché devo recensirlo.
Mi sono avvicinata alla cassa da Feltrinelli ripetendomi mantricamente “ce la puoi fare”, tra gli sguardi straniti del commesso. Che poi se io avessi una mentos incastrata nel lobo dell’orecchio eviterei di stupirmi dell’altrui stranezza.
 
Ma oggi, la redenzione:
in visita da un’amica storica di mia madre, ho scoperto che anche lei – come mia nonna – mi ha fatta battezzare di nascosto.
Due al prezzo di uno, insomma.
 
Ora si spiegano moltissime cose.
  

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Murato vivo

    Murato vivo

    Sono posseduto. E questo post nasce come un maldestro tentativo di esorcismo fai-da-te. Perché ormai è da quattro giorni che sono in questo stato e non riesco... Leggere il seguito

    Da  Ilgrandemarziano
    TALENTI
  • Vivo a metà

    Vivo metà

    E poi capita che la sera ti metti a letto con una sensazione di vuoto, di malinconia...Pensi a come sarebbe diversa la tua vita se a riempire il tempo delle... Leggere il seguito

    Da  Milu
    RACCONTI, TALENTI
  • Sono vivo e magari vegeto

    Sono vivo magari vegeto

    Scusate per la mia prolungata assenza, specie dai vostri blog.Avete ragione a non venire!...Leggi ancora | Pubblicato da CharlieManson78 | Commenti Tag: blog,... Leggere il seguito

    Da  Charliemanson78
    LIFESTYLE
  • Il racconto del pm Ingroia: “Sono vivo grazie alle intercettazioni”

    racconto Ingroia: “Sono vivo grazie alle intercettazioni”

    Il capo della mafia siciliana Bernardo Provenzano è imprendibile, ricercato da quarantasei anni e nove mesi. Dicono che si nasconda a un passo dalla sua casa... Leggere il seguito

    Da  Stampalternativa
    CULTURA, LIBRI
  • H+ Summit dal vivo, su Estropico Blog

    Watch live streaming video from humanityplus at livestream.comMi sono appena accorto che e' possibile embeddare il live streaming dall'H+ Summit! Eccolo, live s... Leggere il seguito

    Da  Estropico
    SCIENZE
  • Mladic è vivo

    Una notizia inquietante. (ANSA) – SARAJEVO, 21 GIU – Ratko Mladic, ex generale serbo-bosniaco ricercato per genocidio, crimini contro umanita’ dal Tribunale... Leggere il seguito

    Da  Loriscosta
    POLITICA INTERNAZIONALE
  • Burlesque Vivo all'Isola Tiberina

    ROMA- IL 10 E 11 LUGLIO DURANTE IL PRIMO RADUNO DELLE PIN UP DEL 2000, ORGANIZZATO DA SIMONA SESSA E LE SORELLE, NELL’INCANTEVOLE CORNICE STORICA DELL’ISOLA... Leggere il seguito

    Da  Sophielamour
    LIFESTYLE, MODA E TREND

Dossier Paperblog

Magazine