Magazine Famiglia

Voci dalla famiglia allargata

Da Famigliacolori

Voci dalla famiglia allargata

Crescono sempre più le famiglie non tradizionali. Del resto, anche questo blog è sottotitolato “voci dalla famiglia allargata”!
La famiglia non tradizionale nasce da seconde nozze o più facilmente da vecchie o nuove convivenze, in cui a volte si crea una comunità di bambini o ragazzi, che hanno in comune un solo genitore …
Se il compito del genitore è impegnativo, lo è ancora di più in questi nuovi contesti, anche perché – nonostante quello che si vorrebbe pensare – certe situazioni sono viste ancora con un certo sospetto, per lo meno alle nostre latitudini.
Cosa significhi vivere in questo modo nuovo, è ancora tutto da inventare. Importante è ancora una volta riconoscere la priorità alle esigenze del minore, che avrà bisogno di ancora più attenzione e ascolto e anche che gli vengano riconosciuti “spazi vitali”, che deciderà se e in che modo condividere con i nuovi “fratelli”. Il dialogo rimane la risorsa più importante, senza mai dare per scontato che il tempo guarirà da solo eventuali difficoltà e sofferenze. Attraverso il dialogo si potranno per esempio mettere in luce le opportunità di una convivenza allargata e le risorse messe in campo, sempre con grande rispetto per i tempi di crescita.
Da evitare la confusione di ruoli, in situazioni dove tutti i maschi adulti sono papà e le donne mamme. Le regole vanno indicate e fatte rispettare dai genitori naturali, anche se gli altri soggetti coinvolti non potranno sottrarsi al naturale compito educativo proprio dell’essere adulto. Tale compito potrà esercitarsi nella vita quotidiana, condividendo un hobby comune, o una passione. Non spaventerà nessuno, per fare un esempio, se il fidanzato della mamma condivide con i figli di lei la passione per il calcio, quando magari al padre naturale non interessa particolarmente. Non sarà il calcio ad allontanare i figli dal padre, ma potrà farlo il disinteresse o addirittura l’assenza.
A considerare l’etimologia, dire che “famiglia” è quella che si basa unicamente sui vincoli di sangue, è una interpretazione restrittiva. Parlare di famiglia significa parlare di ‘comunità’, di ‘prendersi cura’, di ‘essere al servizio di -’. Questa è la sfida di oggi per vecchie e nuove famiglie.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines