Magazine Cultura

WAR – Weapons, Androids, Robots (di Dario Tonani)

Creato il 12 marzo 2013 da Mcnab75

cover_war_definitiva

WAR – Weapons.Androids.Robots
di Dario Tonani
Mezzotints
40 pagine, 1.99 euro
Link per l’acquisto

Sinossi

Necroware: durante una missione di pace gli ispettori NATO Monaldi e Leclerc investigano su un corpo rinvenuto in una fossa comune in Kosovo meridionale. Sospettano si tratti dei resti di un Militech, un soldato ottenuto assemblando parti umane e quindi rianimato – a più riprese – con una tecnologia avanzatissima. La prima generazione di questi droidi da combattimento comparve dal nulla durante la seconda guerra mondiale. Da allora sono riemersi in molteplici conflitti in varie parti del globo, seguendo una direttiva ignota. Il ritrovamento del droide costituisce un’opportunità unica per capire la tecnologia che li anima e cosa li guidi. Ma anche una squadra di Militech in cerca di pezzi di ricambio è nei paraggi.

Poliarmoidi: un presunto veterano e un ragazzino – penetrano in un cantiere abbandonato alla ricerca di chincaglieria militare smaltita illegalmente, con l’obiettivo di rivenderla sul mercato nero. L‘incursione nell’High Rise, gigantesco complesso mai concluso – lo scheletro in decomposizione di un leviatano di cemento e calcestruzzo, sotto sequestro della Magistratura – si trasforma presto in una fuga disperata da uno sciame di diaboliche micro-macchine da guerra che hanno eletto il cantiere a loro dimora.

Commento

Mezzotints è una piccola ma organizzatissima casa editrice italiana digitale intenzionata a proporre ebook del fantastico di respiro internazionale. Qualcosa che va al di là della roba young adult che i grandi distributori nazionali spacciano per fantascienza, horror e fantasy nei megastore italiani. Un soggetto intermedio (questo dovrebbero essere, a tutti gli effetti, gli editori) in grado di scegliere tra ciarpame e qualità, in modo da rimanere in attivo senza però rifilare ai lettori della roba che indurrebbe ogni persona sana di mente a cavarsi gli occhi con un cucchiaio. Ecco, Mezzotints ci prova, e lo fa con titoli come questo WAR, e con altri che sta pubblicando nel mentre.

Dario Tonani è un prolifico autore con la cui scrittura io ho un rapporto strano. Non ho molto amato la sua saga di [email protected], nata e proposta su Urania, ma ho apprezzato parecchio l’idea che sta alla base del ciclo di Mondo9, che non ho ancora letto per intero, ma che per il momento trovo decisamente suggestivo e – perché no – perfino originale. Se non sapete di cosa sto parlando, date un’occhiata al sito ufficiale di Dario.

L’ebook di cui vi parlo oggi include due racconti pubblicati in precedenza come appendici ad altri romanzi, riveduti, corretti e ampliati fino a ottenere WAR, un solido ebook di una quarantina di pagine che senz’altro meritano il modesto prezzo di copertina.
Siamo dalle parti della military science-fiction, ibridata con un tocco di ucronia e di distopia. Abbiamo a che fare quindi con robot, androidi, cyborg che combattono gli umani per sopravvivere, e perché sono stati progettati per farlo. Un’idea che attraversa le letteratura e il cinema fantastico da almeno quarant’anni, ma che offre sempre ottimi spunti e gran belle storie.

WAR drawing

Le atmosfere sono piacevolemente cupe, tra robot che si autorigenerano saccheggiando cadaveri, nanoidi progettati per uccidere a sciame, scenari di guerra dimenticati dal mondo e soldati la cui linea di demarcazione tra il bene e il male è davvero molto sottile. Ci sono atmosfere che mi hanno più volte ricordato i capitoli futuristici dei primi romanzi sull’inquisitore Eymerich, di Valerio Evangelisti, quelli ambientati in un mondo distopico popolato da cloni combattenti e da altri abomini.
Tonani è bravo e si trova a suo agio nel mondo che ha creato, tanto che proprio in questi giorni Mezzotints ha annunciato che WAR avrà un seguito, diventando una vera e propria microsaga in digitale. Ne dà notizia la webzine Il Futuro è Tornato, in questo articolo.

A mio parere va data una possibilità a tale progetto, di cui si nota la cura dei dettagli, la preparazione dell’autore e la competenza dell’editore. La speranza è che questa realtà – unità ad altre che magari arriveranno – vada a colmare il vuoto del fantastico italiano, come già detto in mille occasioni devastato da anni di politiche editoriali folli e inette.

Vi lascio col trailer di WAR.

- – -


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines