Magazine Diario personale

Wonderful Primavera

Da Pamirilla
Wonderful Primavera
Alla fine Primavera eccola qui e neanche in ritardo, a dire il vero.
Non riesco a credere che solo una settimana fa c’era la neve. E ora invece guarda che tripudio di sole e fiori e profumo nell’aria. Peccato essersi distratti così, rischiare di perderla.
Giorgio “quasi arreso” ha finito per arrendersi del tutto: si è chiuso in casa e mangia solo lacrime.
Caterina “mezza confusa” ha finito per confondersi del tutto, gira per le strade, persa nel niente e mangia solo tristezza e fatica.
Teresa, della quale abbiamo intuito un segreto ed un mistero, qualcosa di nascosto, abbiamo finito per non aver avuto il tempo di conoscerla e non è bastata la pazienza per sopportarla.
Siamo finiti tutti a mangiar sabbia.
Nutrirsi così male proprio ora, proprio in Primavera!
Avevo deciso di arrendermi, anche io. Basta lottare, mi sono stufata.
Poi un piccolo fiume di lacrime mi ha spostato un po’ più in là.
Avevo deciso di perdermi anche io e non fare più niente per cercare la via del ritorno o quella dell’andare, una via del cacchio qualunque. La fatica di questo vivere e la tristezza di questi cuori che ho intorno e la mia si fondono, confondono, si intrecciano, si arrotolano. Soffro di empatia. E poca lucidità.
Si è formato, di nuovo, un piccolo fiume di lacrime e mi ha spostato un po’ più in là.
Alla fine ho deciso di non decidere niente. Lacrime, un fiume mi ha lambito i piedi, mi è girato intorno ed è scorso via.
Il viaggio è cominciato, comunque. Un viaggio irreversibile. Quindi cammino, di malavoglia, smoccolando e chiedendo a Dio di non lasciarmi in questo fango di lacrime e Lui sghignazza e mi ricorda che io detesto la gente che si piange addosso e quelli che non hanno il coraggio e quelli che non vanno avanti e non camminano. Io Gli dico che lo so, mi ricordo, ma sono pronta a ritrattare tutto e pentirmi di aver biasimato quanti hanno ceduto, neanche provato a lottare e perso. Perdo anche io stavolta, ok Dio? Non ho più voglia di faticare e camminare, sono stanca e mi fanno male i piedi, non si finisce mai e non si arriva da nessuna parte. Silenzio.
Non me lo merito, comunque.
Silenzio.
Non è sicuramente il mio turno un’altra volta!
Silenzio.
È troppo per me, davvero dico, non ce la faccio, non ce la posso fare.
Silenzio.
Si può mandare Dio a quel paese?

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Primo giorno di primavera

    Primo giorno primavera

    Le rondini arrivano a primavera e sono messaggere della buona stagione che avanza e della rinascita ad essa legata.Ma oggi primo giorno primavera vorrei parlarv... Leggere il seguito

    Da  Teoderica
    TALENTI
  • The Wonderful Wizard of Oz

    Wonderful Wizard

    después de muuuucho tiempo y sobretodo muuuucho retraso ( perdona-me Héctor!!! ) aquí está mi aportación al fanzine que vamos a publicar dentro de unas semana... Leggere il seguito

    Da  Annalamarciana
    DISEGNO E ILLUSTRAZIONE, LIFESTYLE, TALENTI
  • Il sorriso della primavera

    sorriso della primavera

    Antonio Machado - Il sorriso della primavera ...Un giornomi sorprese la primaverache In tutti i campi intornosorrideva.Verdi foglie in germogliogialle... Leggere il seguito

    Da  Teoderica
    POESIE, TALENTI
  • Ancora, è primavera

    Ancora, primavera

    Questa metà di mondo che ruota, inarrestato nelle celesti sfere d’Infinito conquista nuova Luce e si risveglia, piano La Natura eleva un canto, prima sommesso... Leggere il seguito

    Da  Apolide
    POESIE, TALENTI
  • Cervo di primavera.

    Cervo di primavera, Grandi corna sopra la fiera fronte, Occhi languidi e buoni, Come eri buono tu Ieri, con le tue carni morbide, Dopo aver riposatoPrima per... Leggere il seguito

    Da  Enricobo2
    TALENTI
  • Primavera vicina

    Primavera vicina

    Da alcuni giorni a questa parte il maltempo ha concesso una tregua. Questo ci ricorda che la primavera è alle porte.Il Blog cambia vestito: diamo l'arrivederci... Leggere il seguito

    Da  Cinzial
    TALENTI
  • La Primavera del Giornalismo Umano

    Primavera Giornalismo Umano

    Javier Bauluz, premio Pulitzer nel 1995, lancia un nuovo progetto in ambito giornalistico che dalle informazioni disponibili pare davvero di grande interesse. Leggere il seguito

    Da  Pedroelrey
    MEDIA E COMUNICAZIONE