Magazine Cinema

World War Z – Una “tabula rasa” per il sequel

Creato il 23 gennaio 2015 da Taxi Drivers @TaxiDriversRoma

Vi ricordate World War Z, lo zombie movie diretto da Marc Forster con Brad Pitt? Il film tratto dall’omonimo  romanzo del 2006 di Max Brooks, figlio del famosissimo regista Mel Brooks.

Se non ve lo ricordate non è grave, il film era niente in confronto al bellissimo romanzo: io personalmente l’ho riletto una decina di volte. Credo che il film di Forster sia l’unico film con gli zombi dove non si vede una sola goccia di sangue… occhèi che voleva essere un film per famiglie, ma che diavolo!

E’ stato annunciato che varrà fatto un seguito, che sarà diretto da Juan Antonio Bayona (The Impossibile). Il film potrà contare sulla sceneggiatura di Steven Knight, candidato all’Oscar per lo script di Piccoli Affari Sporchi.

Ed è stato proprio lo sceneggiatore ad aggiornare sullo stato della pellicola. Stando alle parole di Knigh

Le riprese cominceranno a ottobre e il film uscirà nel 2016. Sarà diverso dal primo film. Abbiamo iniziato facendo tabula rasa.

Un bel sospiro di sollievo per tutti i fan del romanzo, e dell’horror in genere, che erano rimasti delusi dalla precedente pellicola. Che si veda un pochino di sangue questa volta? Sarebbe già qualcosa. Si ventila la possibilità che il sequel decida di concentrarsi su altri personaggi in diverse parti del mondo..

Se Brad Pitt non tornerà nei panni del protagonista, quel che è certo è che attraverso la sua Plan B figurerà come produttore.

Andrea Bianciardi


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog