Magazine Internet

YouTube va a scuola. Lasciatelo entrare

Da Pinobruno

Ero al liceo, negli anni delle epiche esplorazioni lunari delle sei missioni Apollo. Ci sarebbe piaciuto, assistere in diretta a qualche allunaggio, ma nella mia scuola non c’erano televisori e il preside considerò comunque eversiva e inutile la nostra richiesta. “Pensate a studiare”, disse ai nostri rappresentanti. Più tardi, negli anni 80, qualche docente con spirito pionieristico, guardato con sospetto dai colleghi, portava a scuola i VHS didattici. Documentari per lo più noiosi e sgranati. Oggi, grazie a YouTube EDU, sono a disposizione gratuitamente centinaia di migliaia di video.

 

YouTube va a scuola. Lasciatelo entrare

Lezioni di professori prestigiosi, animazioni multimediali. Scienze, storia, lingue, letteratura, matematica, geografia e chi più ne ha ne metta, con partner del calibro della Smithsonian, TED ,Steve Spangler Science e Numberphile (In Italia c’è un canale ufficiale della Bocconi). Raccontare l’alfabeto aiutandosi con uno di questi video o insegnare cosa sono elettricità e magnetismo (due esempi tra migliaia) è opportunità da non perdere.

Certo, c’è anche un problema di dispersione, di difficoltà di ricerca. Come selezionare e scegliere in questo mare magno a disposizione? SuYouTube per scuole è stato sviluppato un ambiente di rete che gli amministratori della scuola possono attivare per concedere l’accesso solo ai contenuti educativi. Gli insegnanti possono scegliere tra le centinaia di migliaia di video suYouTube EDU.

Con l’aiuto di molti insegnanti sono state create già 300 playlist per argomento – Matematica, Scienza, Studi Sociali e Arti, lingua inglese – e grado di istruzione.

YouTube invita le scuole a proporre playlist da condividere. Ci si iscrive cliccando su questo link. YouTube parla soprattutto inglese, ma c’è molto materiale di buona qualità in italiano. Si tratta di scovarlo e indicizzarlo. Ecco un compito che può essere affidato anche agli studenti più in gamba.

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Migliorare la pronuncia su Youtube

    Migliorare pronuncia Youtube

    Il canale Pronunciation Manual pubblica periodicamente video in cui insegna l’ancora più corretta pronuncia di un po di parole, una sorta di risposta a... Leggere il seguito

    Da  Tonytozoo
    INTERNET, MEDIA E COMUNICAZIONE
  • Arriva Youtube Shows

    Arriva Youtube Shows

    Da alcuni giorni è attivo anche in Italia il canale Shows di Youtube e come possiamo leggere dal blog ufficiale di Google è un evolversi di una realtà già... Leggere il seguito

    Da  Vomitoergorum
    INTERNET, MEDIA E COMUNICAZIONE
  • Olimpiadi di Londra in streaming su YouTube

    Olimpiadi Londra streaming YouTube

    Le Olimpiadi di Londra si preannunciano come un evento storico, non solo per la presenza dei migliori atleti del mondo, ma anche per l’enorme copertura... Leggere il seguito

    Da  Redazioneatv
    EVENTI, INTERNET, MEDIA E COMUNICAZIONE, SPORT
  • Listerine: web campaign su Youtube

    Listerine: campaign Youtube

    Sapete cosa succede nella vostra bocca durante la giornata? Il marchio Listerine ce lo vuole mostrare attraverso una simpatica campagna web sul suo canale... Leggere il seguito

    Da  Folliacreativa.com
    MARKETING E PUBBLICITÀ, MEDIA E COMUNICAZIONE
  • Youtube Next Up: di cosa si tratta?

    Youtube Next cosa tratta?

    Tornano i contest di Youtube: dopo Annecy 2011 il celebre sito di condivisione video ha deciso di premiare in maniera davvero generosa i giovani youtuber di... Leggere il seguito

    Da  Sebloggo
    MEDIA E COMUNICAZIONE
  • On Youtube

    Youtube

    Il canale padre di tutti i canali video, diffusi nel web, ha colpito anche il generatore! Infatti da oggi potete trovare il profilo di youtube dedicato al... Leggere il seguito

    Da  Generatorediefficienza
    MEDIA E COMUNICAZIONE
  • YouTube per le scuole

    Quando io ero studente i contenuti multimediali erano limitati a qualche videocassetta VHS. Oggi la rete offre una infinità di filmati, forse troppi. Leggere il seguito

    Da  Passegua
    SCUOLA

Dossier Paperblog