Magazine Musica

Zu + Eugene S. Robinson – The Left Hand Path

Creato il 15 novembre 2014 da Iyezine @iyezine
Zu, ovvero un genere tutto loro, improvvisazione pura e tanto altro Qui escono fuori gli Zu più oscuri, non che quelli normali siano solari per fortuna, e ci si incammina per il sentiero della mano sinistra. Tra ambient, droni e un'atmosfera nera e densa come inchiostro, si ha l'impressione di avere una luce puntata sulla nuca, ma non la si può vedere. Gli Zu discendono nel loro personale sotterraneo, dove hanno nascosto queste non melodie per anni e finalmente le portano a galla. Rispetto al solito gli Zu hanno usato computer e l'elettronica, mentre Massimo Pupillo non era dietro al basso ma si è occupato della chitarra. Registrato il tutto, la cosa mica finisce qui, infatti il master sorvola l'oceano per finire tra le mani di Eugene S. Robinson affinché ci metta la sua voce e molto di più come fa di consueto lui. Eugene è un personaggio che definire poliedrico sarebbe arrotondare per difetto: oltre ad essere stato negli Oxbow, ovvero uno dei gruppi più avanti e disturbanti di sempre, è un lottatore, un giornalista (nel suo caso non è un'offesa), un attore e poi chissà cos'altro. Robinson usa la voce in una maniera davvero particolare, tra il canto e la declamazione, con un sentore sufi, tra ascesi e dannazione, tra vita e morte. Questo lavoro che unisce due entità così dirompenti ed innovatrici è un disco inconsueto e altero, basculante tra incanto e somma disperazione e mi ricorda vagamente il disco di Nick Cave e Warren Ellis, “White Lunar”, con quelle atmosfere rarefatte e droniche che rendono la musica un prodromo di un'esperienza ben più profonda. Gli innamorati degli Zu apprezzeranno molto questo disco, avendo per definizione la mente aperta ed itinerante: l'uscita è prevista solo in vinile, ma se vi concentrate un po' potrete sentire le vibrazioni di The Left Hand Path arrivare da un'altra dimensione.Tracklist: 1. Waiter Waited 2. Taking The Give 3. Nightly A Sky 4. A Slick Not Spoken of Now, Or Again 5. In The Corner, Of The Corner Apartment 6. Looking For The Devil 7. Relaxing 8. Take – Away Truck 9. Phone Call From A Well Dressed Man 10. Beg 11. Shame On Me 12. 6 O' Clock 13. Praylude 14. Land Lord 15. TheKey To Good Dental Health 16. We're All Friends 17. Enterlude 18. Near To Sleep 19. Pinning The Body To The SoulLine-up: Luca T. Mai Massimo Pupillo Gabe Serbian Eugene S.RobinsonZU - FacebookEUGENE ROBINSON - Facebook" itemprop="reviewbody" />

Recensione

  • Etichetta: Trost Records
  • Anno: 2014
&appId;&version; Tweet

Il cammino della mano sinistra è il sentiero meno battuto, il più oscuro, quello che porta lontano dal calore del cuore, la magia nera del guardarsi dentro.

In questo disco non aspettatevi le cose alle quali ci hanno abituato gli Zu, ovvero un genere tutto loro, improvvisazione pura e tanto altro
Qui escono fuori gli Zu più oscuri, non che quelli normali siano solari per fortuna, e ci si incammina per il sentiero della mano sinistra.
Tra ambient, droni e un’atmosfera nera e densa come inchiostro, si ha l’impressione di avere una luce puntata sulla nuca, ma non la si può vedere.
Gli Zu discendono nel loro personale sotterraneo, dove hanno nascosto queste non melodie per anni e finalmente le portano a galla.
Rispetto al solito gli Zu hanno usato computer e l’elettronica, mentre Massimo Pupillo non era dietro al basso ma si è occupato della chitarra.
Registrato il tutto, la cosa mica finisce qui, infatti il master sorvola l’oceano per finire tra le mani di Eugene S. Robinson affinché ci metta la sua voce e molto di più come fa di consueto lui.
Eugene è un personaggio che definire poliedrico sarebbe arrotondare per difetto: oltre ad essere stato negli Oxbow, ovvero uno dei gruppi più avanti e disturbanti di sempre, è un lottatore, un giornalista (nel suo caso non è un’offesa), un attore e poi chissà cos’altro.
Robinson usa la voce in una maniera davvero particolare, tra il canto e la declamazione, con un sentore sufi, tra ascesi e dannazione, tra vita e morte.
Questo lavoro che unisce due entità così dirompenti ed innovatrici è un disco inconsueto e altero, basculante tra incanto e somma disperazione e mi ricorda vagamente il disco di Nick Cave e Warren Ellis, “White Lunar”, con quelle atmosfere rarefatte e droniche che rendono la musica un prodromo di un’esperienza ben più profonda.
Gli innamorati degli Zu apprezzeranno molto questo disco, avendo per definizione la mente aperta
ed itinerante: l’uscita è prevista solo in vinile, ma se vi concentrate un po’ potrete sentire le vibrazioni di The Left Hand Path arrivare da un’altra dimensione.

Tracklist:
1. Waiter Waited
2. Taking The Give
3. Nightly A Sky
4. A Slick Not Spoken of Now, Or Again
5. In The Corner, Of The Corner Apartment
6. Looking For The Devil
7. Relaxing
8. Take – Away Truck
9. Phone Call From A Well Dressed Man
10. Beg
11. Shame On Me
12. 6 O’ Clock
13. Praylude
14. Land Lord
15. TheKey To Good Dental Health
16. We’re All Friends
17. Enterlude
18. Near To Sleep
19. Pinning The Body To The Soul

Line-up:
Luca T. Mai
Massimo Pupillo
Gabe Serbian
Eugene S.Robinson

ZU – Facebook

EUGENE ROBINSON – Facebook


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • The Limiñanas - S/t

    Limiñanas

    Trouble In Mind Records - TIM021 - ?/2010 The Darkside Down Underground Je ne suis pas tres drogue Funeral Baby Chocolate in my Milk Tigre du Bengale (instr. Leggere il seguito

    Da  Tonypop
    MUSICA
  • GIOVENTÙ BRUCIATA, S/t

    GIOVENTÙ BRUCIATA,

    La Brigadisco pubblica l’uscita dei Gioventù Bruciata, band che rientra a pieno titolo nel suo catalogo (nonostante ponga l’accento su grammatiche... Leggere il seguito

    Da  The New Noise
    MUSICA
  • The Boys - S/t

    Boys

    Nems Records -NEL 6001 - 9/77 Sick On You I Call Your Name Tumble With Me Tonight I Don't Care Soda Pressing No Money First Time Box Number Kiss Like A Nun Cop... Leggere il seguito

    Da  Tonypop
    MUSICA
  • Filth - Jon S. Baird

    Filth Baird

    Filth, trasposizione del romanzo (Il Lercio) di Irvine Welsh, è una pellicola dalla doppia anima. Se da un lato attrae per il suo black humor e la scorrettezza... Leggere il seguito

    Da  Frank_manila
    CINEMA, CULTURA
  • THe HaND BRaCeLeT.

    HaND BRaCeLeT.

    Smart Jewelry Designers are always on the hunt for new accessories, so after the ear-cuff, here's the ultimate must-have for fashionistas: the hand bracelet! Leggere il seguito

    Da  Rockandfrock
    LIFESTYLE, MODA E TREND
  • Only Lovers Left Alive

    Only Lovers Left Alive

    (2013)Regista: Jim Jarmush Attori: Tilda Swinton, Tom Hiddleston, Mia Wasikowska, John HurtPaese: UK/GermaniaAmbientazioni post rock, vampiri musicisti e Jim... Leggere il seguito

    Da  Elio
    CINEMA, CULTURA, SERIE TV
  • Focus on: Burberry Men Sunglasses s/s '14.

    Focus Burberry Sunglasses '14.

    Sembrano usciti da un' opera di Roy Lichtensteingli occhiali da sole che Burberrypropone per l'estate 2014,realizzati in acetato coloratoin blu, verde o... Leggere il seguito

    Da  Giorgio Schimmenti
    LIFESTYLE, MODA E TREND

Magazine