Magazine Hobby

14 giugno: Paolo Bonolis

Da Ginny @ginnyna

14 giugno: Paolo Bonolis

Paolo Bonolis, è semplicemente Paolo Bonolis. Un mito, un tuttologo, un colto, un professionista, e chi più ne ha più ne metta.
Con la sua parlantina è riuscito pure ad aggiudicarsi nel 2010, il Guinness World Record per il maggior numero di parole pronunciate in un minuto.
Un uomo che ha iniziato accanto ad un pupazzo canino rosa, ed è finito per essere il presentatore più pagato di Mediaset.

Io personalmente, lo reputo una persona che sa di cosa parla, che si permette di proferire parola, senza scadere nel facile buonismo, e soprattutto uno che grazie alla propria cultura e conoscenza, tiene testa alle persone, senza prevaricare fisicamente o verbalmente. Insomma un vero signore, con il talento di saper intrattenere e condurre uno show.
Interista convinto, la sua fede calcistica non ha mai vacillato, nemmeno di fronte alle peggiori annate.
Vanta, a mio avviso, la capacità di saper riconoscere i talenti celati dei suoi collaboratori, riuscendo a fare emergere il meglio; basta pensare al mitico duo che componeva con Luca Laurenti, in Tira e Molla, Ciao Darwin, solo per menzionarne alcuni. Insieme erano come come Stanlio e Olio.

Ovviamente il caro Paolo, non ha soltanto ammiratori, anzi in molti criticano la sua ironia, spesso spietata, ma dal mio punto di vista è preferibile avere di fronte qualcuno che ti prende in giro per le castronate che dici, piuttosto che uno con il sorriso a 32 denti che annuisce felice, pensando che sei la più grossa beffa del genere umano.
Papà di 5 figli, Paolo ad oggi si può certamente ritenere un uomo riuscito, e mi piace pensare che pensando ai suoi esordi, non sia imbarazzato dall'essersi prestato a fare il nerd, accanto ad una candida Licia Colò e al pupazzo Uan; anzi io spero che ripensandoci se la rida, pensando che a quell'epoca nessuno avrebbe mai potuto immaginare che un giorno avrebbe conquistato il successo di oggi.

Se ti è piaciuto questo articolo, seguici sulla nostra pagina Facebook!

Commenti


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines