Magazine Storia e Filosofia

1979

Creato il 20 ottobre 2010 da Tnepd
Cronologia Annuale - Home Page
1979
Gennaio
9 gennaio - Roma: un commando neofascista irrompe negli studi di Radio Città Futura, ferisce a colpi di pistola cinque conduttrici e dà fuoco ai locali.
10 gennaio - Roma: neofascisti assaltano una sede della DC: negli scontri con le forze dell'ordine muore il giovane missino Alberto Giaquinto. Poche ore dopo estremisti di sinistra uccidono Stefano Cecchetti sospettato di essere un fascista.
24 gennaio - Genova: le Brigate Rosse uccidono l'operaio-sindacalista Guido Rossa; i suoi funerali sono accompagnati da un'imponente manifestazione, a cui partecipa circa un milione di persone; è la risposta del mondo operaio al terrorismo
29 gennaio - Milano: Un commando di Prima Linea uccide il giudice Emilio Alessandrini; dal 1972 indagava sulla pista neofascista della strage di Piazza Fontana.
Febbraio
23 febbraio – Catanzaro: si conclude il processo per la Strage di Piazza Fontana, condannati all’ergastolo dalla Corte d’assise Franco Freda, Giovanni Ventura e Guido Giannettini; è riconosciuta l'inconsistenza della pista anarchica con l'assoluzione di Pietro Valpreda. Assolti i neofascisti Marco Pozzan e Mario Merlino.
Marzo
1 marzo - Italia: si conclude il processo per lo scandalo Lockheed: Mario Tanassi è giudicato colpevole, mentre viene assolto Luigi Gui.
13 marzo - Entrata in vigore del Sistema Monetario Europeo.
19 marzo: La magistratura americana incrimina il finanziere Michele Sindona per la bancarotta della Franklin National Bank.
20 marzo
Italia: quinto governo Andreotti
Roma: il giornalista Mino Pecorelli, direttore del settimanale «OP», è assassinato a colpi d’arma da fuoco.
Aprile
7 aprile - Padova: il sostituto procuratore della repubblica Pietro Calogero ordina l'arresto di un gruppo di dirigenti dei gruppi extraparlamentari Autonomia Operaia e Potere Operaio: tra di essi Toni Negri, Oreste Scalzone, Emilio Vesce, Luciano Ferrari Bravo, Franco Piperno, accusati di associazione sovversiva e insurrezione armata contro lo stato. Alcuni degli arrestati vengono anche accusati di aver preso parte al rapimento e all'uccisione di Aldo Moro (l'imputazione cade nel 1980). In sede giudiziaria (il processo 7 aprile), Calogero sostiene che Toni Negri sia stato la "mente" delle Brigate Rosse. Quasi tutte le accuse mosse agli arrestati vengono in seguito a cadere
Maggio
4 maggio - Gran Bretagna: vittoria elettorale dei conservatori di Margaret Thatcher, prima donna ad occupare la carica di primo ministro
Giugno
3 giugno - Italia: Elezioni politiche anticipate: DC 38,3%; PCI 30,4%; PSI 9,8%; MSI-DN 5,3%; PSDI 3,8%; PRI 3%
10 giugno - Europa: Nei nove stati della CEE si svolgono le prime elezioni a suffragio universale diretto del Parlamento europeo. In Italia: DC 36,5%; PCI 29,5%.
18 giugno - Vienna: Stati Uniti e Unione Sovietica firmano il trattato SALT II. Viene stabilito un tetto massimo all'impiego di armi nucleari offensive, pari a 1.320 missili balistici intercontinentali e missili balistici sottomarini con testata multipla. Viene inoltre decisa la distruzione dei vettori in eccedenza
Luglio
11 luglio - Milano: viene assassinato l'avvocato Giorgio Ambrosoli, liquidatore della Banca Privata Italiana di Michele Sindona
13 luglio - Roma: Antonio Varisco, ufficiale dei carabinieri, è ucciso dalle Brigate Rosse.
21 luglio - Palermo: Boris Giuliano capo della mobile di Palermo viene ucciso mentre prende il caffè in un bar da Leoluca Bagarella, killer per i corleonesi di Totò Riina
Agosto
4 agosto - Roma: formazione del primo governo Cossiga, composto da DC, PSDI e PLI con l'astensione di PSI e PRI.
27 agosto - Italia: rapiti in Sardegna Fabrizio De André e Dori Ghezzi
Settembre
25 settembre - Palermo: il magistrato Cesare Terranova viene ucciso dalla mafia insieme al maresciallo Lenin Mancuso
Ottobre

Novembre

Dicembre
10 dicembre - Italia: approvata al Senato l'installazione su territorio italiano di missili Pershing e Cruise.
15 dicembre - Roma: decreto antiterrorismo del governo che prevede il fermo di polizia di 48 ore, l'inasprimento delle pene per i reati di terrorismo, l’introduzione di particolari benefici di legge e sconti di pena per i terroristi pentiti che forniscano informazioni utili alla conduzione delle indagini e allo smantellamento delle organizzazioni eversive
16 dicembre - Roma: Democrazia Nazionale, formazione nata da una scissione del MSI nel 1976, si scioglie e confluisce nella corrente andreottiana della DC.
21 dicembre - Verona: viene assassinato Fabio Maritati, figlio diciottenne di un ispettore della Polizia di Stato, Antonio Maritati, vero obiettivo dell'agguato
22 dicembre - Viene liberato Fabrizio De André (Dori Ghezzi il giorno precedente) dall'Anonima sequestri sarda, era prigioniero dal 27 agosto dello stesso anno.
24 dicembre - L'Unione Sovietica invade l'Afghanistan

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog